Estate a tavola: colore e leggerezza per il benessere di corpo e mente

Con la bella stagione la nostra alimentazione cambia e i cibi calorici, tipici dei periodi freddi, vengono sostituiti da altri più freschi, leggeri e colorati che portano benefici per il corpo e la mente.

Cosa mangiare in estate e perchè | La Gazzetta del Gusto

L’anguria è depurativa e diuretica ma anche ricca di carotenoidi e sostanze antiossidanti.

L’estate è arrivata portando con sé giornate più lunghe e soleggiate e, di conseguenza, non siamo più attratti dai cibi caldi, ricchi di grassi che appesantiscono e restituiscono un senso di sazietà. Al contrario, si preferiscono alimenti genuini e di stagione come pomodori, melanzane, zucchine e albicocche, che portano in tavola un vero e proprio arcobaleno di colori che giova al fisico ma anche alla mente.

Cosa mangiare in estate?

Le brillanti tonalità dei cibi estivi infatti, sono sinonimo anche di eccellenti proprietà benefiche. Già a partire dalla colazione, i celebri corn flakes ad esempio, contengono ferro, zinco, sali minerali, vitamine e acido folico.

Pensando al pranzo invece, tra gli alimenti salutari, freschi e leggeri c’è l’imbarazzo della scelta. La melanzana è depurativa, con una buona dose di potassio e altri minerali, è povera di calorie e ricca di fibre; i cetrioli hanno un alto carico di vitamina C, aminoacidi e sali minerali, potassio, calcio, fosforo, sodio e acido tartarico che impedisce ai carboidrati degli alimenti di trasformarsi in grassi, mentre le carote, rappresentano una vera e propria fucina di vitamina A ed aiutano l’abbronzatura, stimolando la melanina.

Anche la carne bianca come il tacchino, è un’alleata del benessere, perché fornisce proteine magre e nutrienti, ma anche triptofano, una sostanza che favorisce l’innalzamento del tono dell’umore e aiutano contro la depressione.

Infine la frutta con il protagonista dell’estate per eccellenza, il cocomero o anguria, che non solo è un alimento depurativo e diuretico ma è anche ricco di carotenoidi e sostanze antiossidanti buone per contrastare i radicali liberi. Contiene anche fruttosio, vitamine A, C, B6 e sali minerali come potassio e magnesio che sono ottimi per combattere la spossatezza estiva.

Adatto per chi non si ferma mai e pratica attività o sport sulla sabbia c’è il cocco, il re delle spiagge, considerato un alimento ideale contro la fatica per la sua grande quantità di fibre, zuccheri e lipidi, vitamine B e C.

Per chiudere portiamo in tavola un frutto proveniente dai campi dell’assolata Romagna, la pesca, ricca di proprietà antiossidanti e un utile ausilio anche per la circolazione e contro il mal di testa.

Autore /


Alice Lombardi

La psicogiornalista enologica - Giornalista, psicologa e sommelier AIS. Strana combinazione? Forse, o forse no perchè Alice la trasforma in un valore aggiunto,  intervistando le persone con l'empatia della psicoterapeuta e trattando la persona con la curiositas della giornalista.

© Riproduzione vietata
Scritto il: venerdì, 23 giugno 2017

Ti potrebbero interessare:

La celiachia: più di 10 blog per gestirla senza rinunciare al gusto
Ortoressia. Quando il mangiar sano diventa ossessione
Pasta shirataki: poche calorie e tanti benefici ma il gusto?
Dieta Paleolitica, dalle caverne ai giorni nostri
Tavola di Capodanno: ecco i cibi che portano fortuna e ricchezza