Regali di Natali golosi e solidali per aiutare le zone colpite dal terremoto

Per regali di Natale golosi e “socialmente” utili, quest’anno orientiamoci verso ceste e prodotti tipici solidali per aiutare le aziende delle zone colpite dal terremoto del centro Italia. Qui una proposta dei siti più interessanti e seri che offrono prodotti di Marche Umbria e Lazio.

cesti-e-prodotti-tipici-solidali-per-terremotati

Una cesta per aiutare i terremottai del centro Italia.

Natale. Tempo di spiritualità, famiglia, festa e grandi tavolate ma anche tempo di regali, una questione che si ripropone ogni anno e che può diventare un autentico rompicapo. Cosa acquistare per far felici parenti e amici? Quale badget possiamo permetterci? Li prepararemo personalmente in casa, ci immergeremo nei negozi affollati oppure opteremo per comodi acquisti online? Non ultimo, dobbiamo ricordarci dei regali fatti negli anni precedenti per evitare figuracce.

Quest’anno possiamo valutare un’opzione valida e socialmente utile ossia quella di acquistare ceste e prodotti tipici delle aziende delle zone colpite da terremoto del centro Italia. Infatti, se la prima scossa del 24 agosto ha creato molti danni ad Amatrice e dintorni, quella di fine ottobre ha letteralmente messo in ginocchio paesi già duramente colpiti, nonchè altre località di Marche, Umbria e Lazio.

Per aiutare queste popolazioni a riprendere in mano la loro vita, a rimettere in sesto le attività, continuare la produzione e rendere nuovamente agibili magazzini e laboratori, è importante il sostegno di tutti che si può esprimere con varie modalità e in base alle possibilità personali.

I prodotti che si possono acquistare sono molti e tutti eccellenti perchè si parla di zone dove si mangia divinamente e la tradizione enogastronomica locale esprime il meglio della genuinità e dell’artigianalità italiana. Si ha l’imbarazzo della scelta perchè si va dal prosciutto di Norcia alle lenticchie di Castelluccio, dai vini ai liquori, dalle birre artigianali al cioccolato, dalle conserve al tartufo declinato in vari formati. Non mancano, ovviamente, formaggi, salumi, creme, dolci tipici e miele.

Molteplici le iniziative e i progetti per cercare di incentivare l’acquisto dei prodotti delle zone maggiormente colpite dal terremoto. Di seguito vi indichiamo alcuni siti e contatti da consultare per scegliere i prodotti, conoscere le condizioni di pagamento e spedizione.

Daje Marche

Il progetto di Daje Marche (www.dajemarche.it) nasce da alcuni giovani di Tolentino che, in tempi molto rapidi, hanno deciso di sostenere le piccole e medie imprese colpite dal sisma con l’intento di far ripartire l’economia di queste realtà. Il sito è un e-commerce di prodotti tipici con un catalogo ben assortito tra proposte di ceste e pacchi di differenti formati e prezzi.

Tasting Marche

Sempre restando nelle Marche, il sito www.tastingmarche.com esistente prima del sisma, esalta le eccellenze e i prodotti tipici marchigiani. I titolari del sito, dopo la forte scossa di fine ottobre, stanno instancabilmente lavorando per incrementare la vendita dei prodotti delle aziende colpite.

Made with love

Un gruppo di giovani imprenditori di Ascoli Piceno ha ideato “Made with love” sul quale si possono trovare due proposte di cesti, uno da 25,00 euro e l’altro da 50,00 euro che contengono prodotti di Arquata del Tronto. Il sito è www.madewithloveap.org

Ricostruiamo Natale

Ricostruiamo il Natale si propone di creare un raccordo fra i produttori delle regioni del centro Italia colpite dal sisma proponendo cesti di prodotti tipici. Per informazioni e acquisti si può visitare l’omonima pagina facebook oppure scrivere all’indirizzo email ricostruiamonatale@gmail.com. Sono disponibili cesti con prodotti delle regioni Umbria, Marche e Lazio di diverse dimensioni e prezzi, a partire dai 25,00 fino ai 100,00 euro.

Cose del posto

A proporre prodotti umbri, in particolare di Norcia e della Valnerina, ci pensa il sito Cose del posto (www.cosedelposto.it). Non offre cesti ma l’acquisto di singoli prodotti, primi fra tutti il prosciutto di Norcia e il tartufo. Dalla home page del sito c’è la voce “acquisti solidali terremoto” che indirizza alla pagina relativa ai prodotti di zone colpite dal sisma.

Valnerina on line

Prodotti sfusi e ceste con eccellenze di Norcia, di Preci e di Amatrice anche sul sito www.valnerinaonline.it.

Consigli per gli acquisti

Prima di effettuare qualsiasi ordine e procedere con il pagamento, verificare bene le condizioni e le informazioni contenute sui vari siti perchè non tutti i prodotti son disponibili, molti sono andati distrutti e altri sono esauriti o impiegheranno diverso tempo per tornare in commercio.

La cosa migliore è scegliere i prodotti desiderati e poi scrivere o contattare telefonicamente il produttore prima di procedere all’acquisto online anche perchè alcuni siti non consentono l’opzione “acquisto online”.

Print Friendly, PDF & Email

Autore /


Elisabetta Lecchini

La viaggiatrice famelica - Curiosa per natura, mi piace tutto quanto ruota attorno all’argomento cibo, che si tratti di coltivare un orto, sapere da dove proviene un riso o come si tempera il cioccolato. Vivo a Milano ma preferisco stare in mezzo alla natura; tra le mie passioni ci sono la cucina, il cioccolato, i libri, la scrittura, i viaggi e il mio blog di enogastronomia "Lilli nel paese delle stoviglie".

© Riproduzione vietata
Scritto il: giovedì, 1 dicembre 2016

Ti potrebbero interessare:

Confetti Mucci Giovanni, ad Andria dal 1894
Al Forno di Calzolari di Bologna, lievita il pane e lievita il ritmo!
La Euro Company lancia i Superalimenti per trarre benessere dalla natura
Sommariva Tradizione Agricola: un secolo di genuinità sulle nostre tavole
La Pentola del tè a Bologna ospita i disegni dell’artista Namà