Salumi da Re 2018: l’importanza del grasso nei salumi

A Polesine Parmense va in scena la quinta edizione di un evento unico in Italia dedicato ai salumi.

Era il 12 aprile 2014 quando, per la prima volta, i fratelli Spigaroli aprirono le porte dell’Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense (PR) per un evento inedito in Italia e dedicato ai salumi. Quattro anni dopo Salumi da Re, il Raduno nazionale di allevatori, norcini e salumieri organizzato dall’Antica Corta Pallavicina in collaborazione con Gambero Rosso, conferma il suo appuntamento con un occhio di riguardo ai foodies, desiderosi di assaggiare la miglior produzione della salumeria italiana.

Programma Salumi da Re 2018 a Polesine Parmense

Salumi da Re 2018 a Polesine Parmense.

Salumi da Re 2018 a Polesine Parmense 

Dal 7 al 9 aprile, la kermesse si terrà nuovamente in provincia di Parma ossia nella zona italiana più vocata alla produzione salumiera. La cornice sarà L’Antica Corte Pallavicina, una tenuta di origine cinquecentesca che i fratelli Spigaroli hanno acquistato nel 1990 e sottoposto ad un laborioso intervento di ristrutturazione. Oggi le vecchie cantine sono state destinate a luogo di stagionatura di culatelli e Parmigiano Reggiano, il pian terreno è stato trasformato in un ristorante (stellato dal 2011) e il primo piano in un relais da sogno.

Programma della manifestazione

L’inaugurazione di Salumi da Re 2018 è prevista per la mattina di sabato 7 e si proseguirà fino alla serata del 9 aprile ad ingresso gratuito. Quest’anno il tema portante sarà l’importanza del grasso nei salumi e sarà oggetto di laboratori, conferenze ed incontri.

L’edizione 2018 propone alcune novità come la “Gara di taglio a mano del prosciutto”, che si svolge domenica alle 11:30 e vedrà protagoniste gastronomie e botteghe italiane, e il “Concorso del panino d’autore” che coinvolgerà gli allievi degli istituti alberghieri nella creazione di panini a base di salumi valutati da una giuria presieduta da Fulvio Pierangelini (chef storico del ristorante Gambero Rosso e ospite d’onore dell’evento) e Alessandro Frassica del ristorante Ino di Firenze.

La tenuta sarà anche teatro di approfondimenti vari. Si parlerà, infatti, di pancetta e salumi di spalla nonchè di altri temi come lo sdoganamento dei grassi, l’importanza della materia prima, l’analisi sensoriale, la ristorazione e la figura del pizzicagnolo.

La manifestazione si conclude lunedì con “Centomani di questa terra”, una festa organizzata dall’associazione CheftoChef Emiliaromagnacuochi durante la quale si discuterà sul futuro del cibo e si incontreranno i migliori chef della regione insieme ai produttori delle eccellenze enogastronomiche che questa regione è in grado di esprimere. Nel pomeriggio ci sarà una degustazione di 10 Champagne in abbinamento a 10 prodotti gastronomici.

Programma Salumi da Re 2018 a Polesine ParmenseGli espositori

Durante tutta la durata di Salumi da Re 2018 sarà possibile visitare la mostra mercato con la miglior proposta di salumeria italiana abbinata ad una buona offerta di vini e birre di qualità. A pranzo e a cena si potranno scegliere lo street pig food o i ristoranti dell’Antica Corte Pallavicina (ristorante stellato e bistrot) o il ristorante del Buon Ricordo “Al Cavallino Bianco”. In quest’ultimo, nella serata di sabato 7 aprile, si terrà una cena di gala con espositori e sponsor, aperta per la prima volta al pubblico solo su prenotazione.

Come arrivare

Dalla Autostrada A1 (Milano-Bologna)
> Uscita: Fidenza
> Direzione: Soragna – Zibello – Polesine Parmense

Dalla Autostrada A1 (Milano-Bologna)
> Uscita: Fiorenzuola
> Direzione: Cortemaggiore – Busseto – Polesine Parmense

Dalla Autostrada A21 (Piacenza-Cremona-Brescia)
> Uscita: Castelvetro Piacentino
> Direzione: Busseto – Polesine Parmense

SALUMI DA RE 2018
Strada del Palazzo Due Torri, 3 – 43010 Polesine Parmense (PR)
www.salumidare.it

© Articolo di Alessio D’Aguanno.

Print Friendly, PDF & Email

Autore /


Redazione

La squadra di redazione de La Gazzetta del Gusto è ricca di professionisti della comunicazione, blogger, esperti di alimentazione e di cucina. Ognuno apporta un contribuito unico grazie a personalità ed esperienze eterogenee.

© Riproduzione vietata
Scritto il: giovedì, 5 aprile 2018

Ti potrebbero interessare: