Biol Bologna, il premio ai migliori oli EVO e mieli internazionali

Venerdì 27 novembre a Biol Bologna, il premio ai migliori oli EVO e mieli biologici internazionali.

Biol-Bologna-il-premio-ai-migliori-oli-evo-e-mieli-biologiciL’attenzione per il cibo di qualità e per i prodotti biologici è sempre più avvertita e, anche per questo motivo, da diversi anni “Biol Novello” e “Biol Miel” sono due manifestazioni nazionali che riscuotono grande apprezzamento per l’attenta selezione delle eccellenze internazionali nella produzione biologica di olio extravergine di oliva e di miele.

Quest’anno, per la prima volta, vengono riunite sotto “Biol Bologna”, un unico grande evento ad ingresso libero che si svolgerà dalle 10 alle 20 di venerdì 27 novembre nelle sale della Manifattura delle Arti in via Azzo Gardino 61.

Nel corso di Biol Bologna, due giurie internazionali composte da più di 20 esperti internazionali, si riuniranno al CREA API di Bologna giovedì 26 e venerdì 27 novembre dove dovranno degustare e premiare i migliori oli EVO e mieli del 2015. I campioni da esaminare saranno oltre 200 e, ad ognuno di essi, si dovranno assegnere dei voti per premiare i vincitori.

Ma non si tratta di un evento solo per gli esperti perché sono state pensate diverse iniziative anche per il pubblico che si potrà lasciar coinvolgere nelle degustazioni degli oli e dei mieli, chiedendo consigli ed informazioni agli esperti e tutto per acquisire una maggiore competenza utilissima nelle scelte di acquisto.

I momenti di svago ed evasione saranno offerti dalle bancarelle della mostra mercato, dalla mostra su questi “gialli preziosi”, dai laboratori di introduzione all’analisi sensoriale di olio e miele destinati sia agli adulti che ai bambini. Ad accogliere il pubblico anche il bar dell’olio, il bar del miele e la piccola biblioteca “olivEolio”.

Negli incontri e nelle conferenze in programma saranno approfondite tematiche molto attuali ed interessanti per tutti tra cui la Xylella, il “flagello” degli ulivi che quest’anno ha drammaticamente colpito il Salento.

Biol Novello

Biol Novello, il premio internazionale per l’EVO biologico della nuova stagione, si configura come estremamente interessante in questo periodo in cui l’argomento è balzato agli onori della cronaca per l’indagine della Procura di Torino che ha indagato diverse aziende del settore che ingannavano spudoratamente i consumatori.

Nel corso dell’evento, consumatori e addetti ai lavori, beneficeranno di preziose informazioni sulla provenienza e sulle caratteristiche del miglior olio della stagione in corso. Nell’edizione di quest’anno, inoltre, sono attesi soprattutto i prodotti dell’area del Mediterraneo: oltre all’Italia, quindi, Albania, Croazia, Grecia e Spagna.

Gli assaggi della giuria internazionale avverranno sotto la guida del capo panel Alfredo Marasciulo.

Biol Miel

Biolmiel dal 2008 è diventata una delle più importanti e affidabili manifestazioni nel settore dell’apicoltura biologica a livello mondiale e, partendo dall’esperienza di questo evento, il CIBi (Consorzio Italiano per il Biologico), in collaborazione con il CREA-API di Bologna, unità di ricerca di prestigio internazionale in materia di apicoltura, rinnova annualmente il partenariato vincente che nel 2008 ha lanciato il Biolmiel.

Nell’edizione 2014 che si è svolta a Bari hanno concorso oltre 160 mieli che si sono contesi le Gold Medal millefiori e uniflorali, a testimonianza dell’assoluto valore mondiale del premio.

Per l’edizione 2015 sono già iscritti produttori da Emirati Arabi Uniti, Grecia, Italia, Romania, Slovenia, Spagna. Il capo panel per questa edizione sarà Gian Luigi Marcazzan.

Programma di Biol Bologna 2015

Ore 10.00 – 12.00 Aula 1: “La qualita’ dell’olio evo e del Biologico” – a cura di Premio Biol – Laboratorio per le Scuole secondarie di II grado

Ore 10.30 – 12.00 Foyer: Laboratorio didattico sul miele a cura di Conapi – Mielizia – Scuole primarie

Ore 12.30 Foyer: Presentazione ufficiale di Biol Bologna. Intervengono: G. Paparella (Presidente Consorzio C.I. Bi.), N. Monti (Ass. alle Politiche Giovanili Comune di Bologna)

Ore 15.00 – 16.00 Sala Teatro: Biolkids! Impariamo a conoscere l’Olio a cura di Premio BIOL – Laboratorio per l’infanzia
– Aula 1: Conferenza su olive, olivo e Xylella, dott. F. Palmisano – CRSFA Centro di
Ricerca, Sperimentazione e Formazione in Agricoltura Basile Caramia

Ore 16.00 – 17.00 Aula 1: Conferenza tecnica su Oli e Mieli del Premio Biol Novello e Biol Miel 2015

Ore 16.30 – 17.30 Sala Teatro: Biolkids! Impariamo a conoscere il Miele a cura di Premio BIOL – Laboratorio per l’infanzia

Ore 18.00 – 19.00 Sala Teatro: Corso di introduzione all’Analisi sensoriale del miele
– Aula 1: Corso di Introduzione all’analisi sensoriale dell’olio;
– Foyer: presentazione del libro: “Le apine – Le dita nella torta“, Testo e soggetto di R. Prevost – illustrazioni di M.P. Angelini – Ed. Valentina – Milano

Ore 19.30 – 20.30 Sala Teatro: Corso di introduzione all’analisi sensoriale del miele
– Aula 1: corso di introduzione all’Analisi sensoriale dell’olio

Ore 10.00 – 20.00 Foyer
– Mostra “Le api e la biodiversità”
– Mostra fotografica “Un mondo d’olio”
– Open BAR dell’olio e bar del miele
– Piccola biblioteca “olivEolio”.


BIOL BOLOGNA 2015
Dove: Bologna, via Azzo Gardino 61 c/o Manifattura delle Arti
Quando: Venerdì 27 novembre 2015
Orario: dalle 10.00 alle 20.00
Ingresso: libero
E-mail: info@premiobiol.it
Facebook: Biol Bologna
Sito web: www.premiobiol.it


Print Friendly, PDF & Email

Autore /


Enzo Radunanza

Il Cronista d’assaggio. Originario della Campania, vivo a Bologna dal 1999. Con "La Grassa" non è stato amore a prima vista. Abbiamo iniziato come amici e, lentamente, mi sono innamorato della sua cucina, dei prodotti tipici che propone, della sua creatività mista ad anticonformismo. Ho una laurea in Economia aziendale, mi piace leggere e scoprire storie, mondi e persone anche molto diverse da me. Coltivo la passione per il web writing, il web marketing e la comunicazione in generale che mi ha portato a scrivere di teatro, spettacolo, musica e tv. Attualmente mi dedico all'enogastronomia e frequento il terzo livello del Corso per aspiranti sommelier, presso l’AIS di Bologna (Associazione Italiana Sommelier).

© Riproduzione vietata
Scritto il: giovedì, 26 novembre 2015

Ti potrebbero interessare: