Città del Vino, la convention nazionale a Noto e Pachino

Dal 27 al 29 aprile nel comune barocco di Noto, dichiarato dal 2002 Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, si svolgerà l’incontro di primavera di “Città del Vino” per dibattere di enogastronomia sostenibile, varietà autoctone ed enoturismo.

Città del Vino, la convention nazionale a Noto e Pachino

Città del Vino, la convention nazionale a Noto e Pachino.

Dal 27 al 29 aprile 2018 la Sicilia ionica ospiterà la convention nazionale di “Città del Vino”, l’associazione che raggruppa i sindaci dei principali comuni italiani coinvolti nella promozione e divulgazione della enologica e della viticoltura. L’evento è promosso in collaborazione ai comuni di Noto e Pachino, le due località siciliane interesssate dalle principali attività e incontri tematici tra relatori, sindaci e delegati dei comuni coinvolti nell’associazione. Gli argomenti di discussione si concentreranno su enogastronomia sostenibile, varietà autoctone ed enoturismo.

La convention sarà ufficialmente presentata il 16 aprile a Verona nel corso del Vinitaly 2018 e interverranno Edy Bandiera, assessore all’Agricoltura della Regione Sicilia, Floriano Zambon  presidente nazionale di Città del Vino, Corrado Bonfanti sindaco di Noto e coordinatore regionale delle Città del Vino della Sicilia, Roberto Bruno sindaco di Pachino e Frankie Terranova assessore alla Cultura del Comune di Noto.

Città del Vino, la convention nazionale a Noto e Pachino: il programma

Il tema dell’enogastronomia sostenibile verrà trattato venerdì 27 aprile presso il Teatro Tina di Lorenzo a Noto (SR) mentre, sabato 28 aprile, si svolgerà l’incontro con i produttori locali e una visita dei territori compresi fra Noto e Marzamemi. Giornalisti nazionali ed internazionali saranno coinvolti, lo stesso giorno, in un press tour nelle cantine locali. La celebrazione principale della convention di Città del Vino si terrà nella giornata conclusiva di domenica 29 aprile nella Sala Gagliardi di Palazzo Trigona a Noto.

Il sindaco di Noto Corrado Bonfanti ha espresso piena soddisfazione per il privilegio di poter ospitare, nel comune barocco per eccellenza, un appuntamento tanto prestigioso nel campo dell’enologia nazionale che riunisce i massimi esponenti di un settore che è fondamentale per l’economia del territorio del sud-est siciliano.

«Poter ospitare la convention nazionale di Città del Vino – ha aggiunto Roberto Bruno, sindaco di Pachino nonchè coordinatore regionale delle Città del Vino della Sicilia – vuol dire riconoscere il valore del vino siciliano. In particolare servirà a promuovere e valorizzare una zona dell’isola che ha raggiunto alti livelli di qualità grazie anche alle aziende vitivinicole e ai loro slanci imprenditoriali ed ideologici».

Print Friendly, PDF & Email

Autore /


Angela Donzella

Una giocoliera in cucina - Vivo nella bellissima Scicli, resa nota come la famosa "Vigata di Montalbano". È un paese ricco di tradizioni e cultura e di questo vado fiera. La cucina è la mia più grande passione e credo che sia un canale preferenziale per dimostrare quanto siano importanti i nostri affetti. Il mio sogno è trovare un filo conduttore tra la scrittura, il cibo e il mondo scientifico. Seguitemi sul mio blog: La Petite Cousine.

© Riproduzione vietata
Scritto il: martedì, 10 aprile 2018

Ti potrebbero interessare: