Corri tra le vigne, il wine trail dell’Abbazia Santa Anastasia

Tra le bellezze e le tipiche golosità madonite, l’Abbazia Santa Anastasia inaugura la prima edizione di un wine trail all’insegna delle tradizioni, delle novità e del benessere dei suoi ospiti.

Corri tra le vigne - Abbazia Santa Anastasia

Corri tra le vigne (Foto Sito web Abbazia Santa Anastasia).

Entro il 10 novembre è possibile iscriversi a Corri tra le vigne, il primo e nuovissimo appuntamento proposto dall’Abbazia Santa Anastasia di Castelbuono (PA).

Il 12 novembre, successivamente al giorno di San Martino in cui si celebrano l’olio e il vino nuovo, gli iscritti potranno partecipare ad una corsa campestre nella splendida vegetazione del parco attorno alla vigna. Otto chilometri per gli adulti, percorsi diversi per i più piccoli. Per chi non voglia partecipare alla corsa ma godere e respirare ugualmente le vigne e la vegetazione autunnale che gli fa da cornice, è prevista una passeggiata guidata. Il costo è di 8,00 € per gli adulti con un contributo di 1,00 € per i più piccoli (Iscrizione all’indirizzo iscrizioni@speedpass.it).

L’evento, organizzato dal Gruppo atletico Polisportivo e dall’Associazione Centri Sportivi Italiani della Sicilia occidentale, si inserisce nel circuito Biorace e sarà valido come sua prova Challenger e come campionato regionale ACSI.

Come tutti gli appuntamenti, Corri tra le vigne non prevede una semplice visita allo splendido Relais e alla cantina, ma consente di immergersi nell’universo storico e parallelo dell’Abbazia che, insieme al Movimento turismo del vino, ha stilato un ricco programma di degustazioni delle etichette della cantina e dei prodotti locali, a cui si potrà accedere tramite il pagamento di un ticket.

Corri tra le vigne, il programma

  • Visita in cantina
  • Prova di vasca da barrique del vino nuovo
  • Pranzo a scelta da un ricco menù curato dallo chef Bonadonna o pranzo rustico in cantina
  • Sport, natura, prodotti locali, olio e vino bio dell’Abbazia Santa Anastasia.

Menù cantina: € 15,00 a persona

  • Focaccia di San Martino (tuma, olio nuovo, acciuga, sale e pepe)
  • Pasta di grani antichi al Ragù di maialino
  • Testa di Turco
  • Due calici di vino

Menù Ristorante: € 40,00 a persona

  • Lonzino cotto a bassa temperatura alle erbe accompagnato da composta di pera allo zenzero
  • Morbido flan di broccoletti, crema di formaggio e anelli di cipolla croccante
  • Rigatoncini di pasta fresca trafilata al bronzo con battuto di cinghiale, finocchietto selvatico e scaglie di tuma
  • Cartoccio di salsiccia condita e verdure spontanee
  • Patate alla contadina e funghi panati
  • Semifreddo alla zucca baffa, crema di ricotta alla cannella e amaretti
  • Biscotto di San Martino
  • Grillo
  • Passomaggio
  • Caffè.
Print Friendly, PDF & Email

Autore /


Clarissa Iraci

Cirasa siciliana - Sono nata e cresciuta a Palermo, capitale dello street food. Dopo la laurea in “Comunicazione per i Media e le Istituzioni“, con una tesi sulla “Traduzione sinestesica della sensazione gustativa in pubblicità”, ho deciso di seguire la passione per il mondo della gastronomia. Da siciliana orgogliosa, mi piacerebbe trasmettere passioni e storie relative al gusto, di questa terra bella e maledetta.

© Riproduzione vietata
Scritto il: martedì, 7 novembre 2017

Ti potrebbero interessare:

Festival Internazionale dell'Asparago a Pontenure (PC)
Expo 2015 Milano
Mortadella, Please: Zola Predosa celebra la "Regina Rosa" con un grande festival
Con "Perbacco che vicoli" a Martina Franca il Natale si avvicina
Garganica, alla scoperta dei vini vulcanici del Gambellara Doc