A San Vito lo Capo torna il Cous Cous Fest e le culture si unisconoa tavola

Gusto, tradizione e scambio tra i popoli. Il Cous Cous Fest 2016 di San Vito Lo Capo ritorna dal 16 al 25 settembre.

cous-cous-fest-2016-san-vito-lo-capoCous Cous Fest” non è il nome di una manifestazione meramente gastronomica. L’evento che si ritorna a San Vito lo Capo, in provincia di Trapani, dal 16 al 25 settembre è un crogiolo di cultura, storia, cibo, costumi, etnie, tradizioni. È una periodica testimonianza del fatto che il continente africano non è che a un passo, nello spazio e nella storia degli incontri tra etnie.

L’evento nasce nel 1998 nel Comune di San Vito lo Capo e si svolge ogni anno per circa dieci giorni nel mese di settembre. Col passare del tempo assume progressivamente una fisionomia definita e un carattere sempre più internazionale.

Il Cous Cous, protagonista della manifestazione, è un piatto che grazie alle evoluzioni con le quali la nostra amica storia ci sorprende continuamente, è entrato a far parte delle ricette siciliane, creando un miscuglio tra i caratteri delle sue origini nordafricane e quelli del suo punto di arrivo: la bella Sicilia. Partecipare al Cous Cous Fest, che quest’anno si terrà dal 16 al 25 settembre, è un’esperienza completa, un simposio che diventa il pretesto per l’unione di popoli, culture, musica e divertimento.

cous-cous-fest-2016In questi dieci giorni, nel centro della cittadina trapanese, si apre agli ospiti un piccolo villaggio in cui si svolgono gare gastronomiche, concerti, cooking show, lezioni di cucina ma soprattutto degustazioni di Cous Cous preparato con le ricette provenienti da tutto il mondo. Tra il piccolo centro di San Vito e la spiaggia vi sono cinque punti in cui, al prezzo di dieci euro, dalle 12 alle 24, si può degustare un piatto di cous cous, una bevanda e un dolce tipico siciliano. La scelta del piatto è veramente ardua, dal momento che sono presenti più di trenta ricette.

Una giornata ideale da trascorrere a San Vito prevede un tuffo nelle sue acque cristalline e, nel pomeriggio, la scelta tra le tantissime ricette della degustazione (tra le quali, durante il festival, è indetto anche un campionato che prevede dieci nazioni in gara e chef internazionali). Nel villaggio si può assistere a cooking show, bighellonare tra le tante pagode, acquistare prodotti tipici e assistere a lezioni di cucina. La giornata termina con una buona dose di cultura e divertimento a Piazza Santuario, dove hanno luogo concerti e spettacoli gratuiti. Quest’anno tra gli artisti Edoardo Bennato, Luca Carboni, Annalisa e tanti altri.

cous-cous-festival3

Storia del Cous Cous e il legame con la Sicilia

Ma qual è l’origine del legame tra la Sicilia occidentale e un tradizionalissimo piatto africano? La storia della contaminazione culinaria di questo piatto con la cucina della Sicilia occidentale è molto singolare e, al contrario di come si potrebbe pensare, non rappresenta l’ennesimo risultato delle numerose dominazioni in Sicilia. Secondo una leggenda il cous cous nasce nell’Africa nord Occidentale nel X sec a.C. per poi diffondersi in Algeria e in Tunisia. In queste zone veniva preparato con montone o agnello, brodo e verdure ed era un cibo povero condiviso dai nomadi persino dallo stesso piatto, rivelando un legame stretto con l’amore, la famiglia e la religione.

Il Cous Cous arriva nelle coste siciliane intorno al 1600. Molti pescatori dell’isola si recavano nel Nord Africa per la pesca di coralli e di spugne di mare e sembra che alcuni di loro avessero sperimentato un piatto in cui univano la loro zuppa preparata con il pescato del giorno con il cous cous africano. Con il tempo, nella zona del trapanese (San Vito Lo Capo ma anche isole Egadi) il cous cous, preparato con pesce da brodo e alcuni crostacei, nonchè le altre sue varianti sono diventate parte integrante del repertorio culinario trapanese.

L’atmosfera e i colori del festival, oggi, non solo permettono di rivivere l’integrazione culturale avvenuta un tempo, ma anche di assistere agli inarrestabili esperimenti culinari attuati dagli chef internazionali (le cui ricette sono illustrate nel sito ufficiale dell’evento). Un’occasione data dunque agli amanti del pesce e della buona tavola, per scegliere un’ultima vacanza dalle tinte pittoresche e per chiudere in bellezza la stagione estiva, attraverso gastronomia e cultura.


COUS COUS FEST – XIX EDIZIONE
Dove: San Vito lo Capo (Trapani)
Quando: dal 16 al 25 settembre 2016
Sito web: www.couscousfest.it


Print Friendly, PDF & Email
TAG:     , ,

Autore /


Clarissa Iraci

Cirasa siciliana - Sono nata e cresciuta a Palermo, capitale dello street food. Dopo la laurea in “Comunicazione per i Media e le Istituzioni“, con una tesi sulla “Traduzione sinestesica della sensazione gustativa in pubblicità”, ho deciso di seguire la passione per il mondo della gastronomia. Da siciliana orgogliosa, mi piacerebbe trasmettere passioni e storie relative al gusto, di questa terra bella e maledetta.

© Riproduzione vietata
Scritto il: domenica, 18 settembre 2016

Ti potrebbero interessare: