Festamercato del bovino romagnolo 2017

A Villa Torlonia di San Mauro Pascoli, il 23 settembre, torna l’evento che celebra la carne bovina romagnola con degustazioni, cibo di strada gourmet, mostra mercato e un convegno.

Festamercato del bovino romagnolo

Festamercato del bovino romagnolo 2017.

La seconda edizione della Festamercato del bovino romagnolo si terrà, il 23 settembre, San Mauro Pascoli (FC), presso gli allevamenti della splendida Villa Torlonia dove, dall’800, viene allevata questa razza bovina da cui si ottiene carne di ottima qualità, riconosciuta su tutto il territorio nazionale.

Dalle 15 alle 22 produttori, cantine e artigiani lavoreranno insieme per celebrare le carni bovine romagnole e, per l’occasione, saranno affiancati da chef che proporranno degustazioni e cibi di strada gourmet. L’evento è organizzato dal Comune di San Mauro Pascoli, dall’associazione CheftoChef emiliaromagnacuochi, Regione Emilia-Romagna e il Consorzio Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale .

Anche l’edizione 2017 vuole dare valore a questo settore alimentare, grazie ad una manifestazione in cui sarà possibile non solo degustare ricette particolari a base di bovino ma anche acquistare prodotti tipici della zona. Parteciperanno, inoltre, anche le Aziende Cem di Cesena e Selecta di Occhiobello che, da anni, sono presenti nel mercato e nella distribuzione di carne bovina.

Programma della giornata

Festamercato del bovino romagnolo

Alcuni capi di bovino romagnolo.

Alle ore 15.30 prenderà vita il convegno dal titolo “Distribuire Cultura, una produzione di qualità per consumi identitari”, presentato da Luciana Garbuglia, Sindaco di San Mauro Pascoli e, coordinato da Enrico Vignoli, Segretario CheftoChef. Contribuiranno al dibattito anche Stefano Mengoli, Presidente Consorzio di Tutela del Vitellone Bianco Appennino Centrale, Guido Zama, Direttore Confagricoltura Emilia-Romagna, Massimiliano Poggi, Chef Ristoratore, Davide Cassi, Professore Università di Parma. A concludere, le parole di Simona Caselli, Assessore all’Agricoltura della Regione Emilia-Romagna

Dalle 16 alle 22 si darà il via alle degustazioni di “Cibo di Strada Gourmet”, frutto della maestria di rinomati chef; tra questi, Fabrizio Mantovani, Chef “FM” – Faenza, Marco Cavallucci, Chef Consultant/”Casa Spadoni” – Faenza, Massimiliano Poggi, Chef “Massimiliano Poggi Cucina” – Bologna, Matteo Salbaroli, Chef “Osteria L’Acciuga” – Ravenna.

Alle ore 18 si potrà prendere parte al progetto “iSensi”, una degustazione guidata e un’analisi sensoriale che prevede l’abbinamento di cibo a base di bovino romagnolo al vino. Conducono l’appuntamento lo chef Massimiliano Poggi e il Professor Davide Cassi dell’Università di Parma.

Si consiglia di prenotare poiché i posti sono limitati. Il costo è di 15 euro.
Prenotazioni cell. 339 1728172. Per ulteriori informazioni: www.cheftochef.eu

© Articolo di Danila Bronico

Print Friendly, PDF & Email

Autore /


Redazione

La squadra di redazione de La Gazzetta del Gusto è ricca di professionisti della comunicazione, blogger, esperti di alimentazione e di cucina. Ognuno apporta un contribuito unico grazie a personalità ed esperienze eterogenee.

© Riproduzione vietata
Scritto il: lunedì, 18 settembre 2017

Ti potrebbero interessare:

Il Mercato della Terra di Bologna: doppio appuntamento settimale in estate
Cantine Aperte 2015: porte aperte dai Vignaioli
Lo Scalogno di Romagna IGP: più di 10 motivi per mangiarlo
Il Salone del Vino Piceno per scoprire un territorio e i suoi vini
Grani e Melograni: a Faenza due giorni all'insegna di sostenibilità e biodiversità