Terroir Marche Festival, Macerata passerella dei vini bio

A Macerata, il 20 e 21 maggio, torna l’importante evento per promuovere i prodotti vitivinicoli biologici delle Marche. Attesi 150 vini di 20 vignaioli e 5 laboratori.

Terroir Marche Festival 2017, Macerata

Terroir Marche Festival 2017, date e orari

Il Terroir Marche Festival, il grande evento dedicato al mondo del vino marchigiano, è organizzato dal Consorzio Terrior Marche in collaborazione con l’amministrazione comunale di Macerata, il supporto tecnico dell’Associazione Italiana Sommelier Marche e il patrocinio della Camera di Commercio di Macerata.

Il 20 e 21 maggio la manifestazione, giunta alla sua terza edizione, riunisce 16 produttori vitivinicoli biologici della regione Marche per valorizzare e sostenere la produzione biologica del vino e la salvaguardia del territorio. L’edizione 2016 aveva proposto il sodalizio tra il terroir marchigiano e un terroir europeo, nello specifico la Mosella (Ecovin Mosel, Germania), che era stato l’ospite d’onore della manifestazione.

Terroir Marche Festival 2017: le novità della terza edizione

L’edizione 2017 punta, invece, sulle eccellenze francesi con la partecipazione dei produttori dell’associazione Artisans-Vignerons de Bourgogne du sud, i cui prodotti si potranno assaporare su numerosi banchi di assaggio e nei laboratori di degustazione.

Affascinanti e suggestive le location del centro storico di Macerata che ospiteranno l’evento. In vari edifici, saranno allestiti spazi espositivi aperti al pubblico sia nella giornata di sabato 20 che in quella di domenica 21 maggio, dalle 11 alle 19.

Nella due giorni maceratese, importanti giornalisti italiani e stranieri, saranno i protagonisti di degustazioni guidate in cui verranno illustrate alcune delle eccellenze enologiche della regione, come il Rosso Conero, i Verdicchi di Jesi e di Matelica, i Pecorini del Piceno ma anche vini di zone minori e la Borgogna.

Per Macerata, il Terroir Marche Festival sarà anche l’occasione per seguire un interessante programma di eventi culturali collaterali di valorizzazione e promozione del territorio, anche nei giorni antecedenti l’evento principale, con l’intento di coinvolgere l’intera cittadinanza e i visitatori giunti per l’occasione. Tra questi appuntamenti si segnalano la mostra fotografica “Le Marche di Dondero”, organizzata in collaborazione con la Fototeca di Altidona e la famiglia Dondero, dove sarà esposta un’unica raccolta di scatti marchigiani editi dopo la scomparsa del fotografo e che rimarrà aperta per tutta la durata del festival.

Ci sarà anche buona musica ad accompagnare l’evento, con i concerti organizzati dal San Severino Blues Festival che, da decenni, promuove la cultura musicale nel territorio marchigiano.

Il biglietto acquistato per partecipare al festival e ai laboratori, consentirà l’accesso gratuito anche ai musei della città e la partecipazione alle visite guidate nei luoghi storici di Macerata.

Per ulteriori informazioni potete visitare il sito: www.terroirmarche.com.

Print Friendly, PDF & Email
TAG:     , , ,

Autore /


Erica Lorenzini

La buongustaia “salutista”. Il buon cibo è da sempre una mia grande passione e quindi ho trasformato questa passione in lavoro. Nel 2014 insieme ad altre due donne ho creato Tasting Marche, un portale dedicato all’enogastronomia della mia regione, le Marche, per far scoprire le meraviglie culinarie che si celano tra le dolci colline del nostro territorio. Racconto storie di prodotti e produttori e, attraverso loro, vi racconto la mia terra.

© Riproduzione vietata
Scritto il: mercoledì, 10 maggio 2017

Ti potrebbero interessare:

Festa dei Sapori Curiosi 2015 a Casalecchio di Reno (BO)
Golositalia & Aliment, la fiera di Brescia dedicata al mondo del food
Garganica, alla scoperta dei vini vulcanici del Gambellara Doc
Degustazione musicale del vino: una canzone per ogni calice
Franciacorta in Bianco 2017: il paradiso dei formaggi