Tradizioni e sapori romagnoli protagonisti del weekend a Cesenatico

Sabato 29 e domenica 30 luglio al Museo della Marineria, appuntamento con Verso il mare Controcorrente. Le eccellenze enogastronomiche territoriali incontrano gli antichi mestieri della costa e dell’entroterra.

Verso il mare Controcorrente - CesenaticoL’evento “Verso il mare Controcorrente” che si terrà sulla costa romagnola e organizzato dall’Ecomuseo delle Erbe palustri di Bagnacavallo, dal Museo della Marineria di Cesenatico e dalla Strada di Romagna nell’ambito del progetto “Paesaggi culturali”, proporrà un viaggio nelle tradizioni artigianali, culturali e artistiche della Romagna di ieri e di oggi con incontri, degustazioni e laboratori dedicati ad adulti e bambini.

Il programma di Verso il mare Controcorrente

Il taglio del nastro è fissato per sabato 29 luglio alle 17, quando nella corte del Museo della Marineria sarà possibile conoscere da vicino alcune tradizioni etniche locali, dal Calafato – il pescatore che ripara le reti e tinteggia le vele – agli antichi mestieri legati all’utilizzo delle erbe di valle e del salice per la realizzazione di cannicciato, sporte del pesce, borse, impagli e teglie per la piadina. Durante la giornata sarà possibile ammirare la tessitura sull’antico telaio del Museo della Vita Contadina di San Pancrazio e le tele stampate di Roberta Braghittoni, mentre i bambini potranno partecipare a laboratori con i giochi di legno e dell’ingegno e le vele con i colori della tradizione.

Alle ore 19 inizieranno i convegni sotto l’ombrellone,ovvero brevi storie vere del territorio a cura dei produttori locali sul tema “La cultura nel piatto e la storia nel bicchiere”. A partire dalle 20.30 spazio a musiche, canti e danze della tradizione, mentre alle ore 21.30 sarà possibile visitare con una guida il Museo della Marineria.

Verso il mare Controcorrente, Cesenatico

Verso il mare Controcorrente, a Cesenatico (FC) il 29 e 30 luglio.

Domenica 30 luglio, a partire dalle ore 19, spazio alla Tresca con canti e danze popolari della Romagna proposti dal gruppo folkloristico canterini e danzerini romagnoli “Turibio Baruzzi” di Imola, mentre all’interno del museo il team composto dallo Chef Federico Scudellari, La Tavola dei Pescatori, l’Azienda Baroncini Mirco e Fabio, la Strada della Romagna, l’Associazione Torre di Oriolo e il Consorzio il Bagnacavallo proporranno uno stand con i prodotti tipici e le eccellenze enologiche del territorio.

Print Friendly, PDF & Email

Autore /


Alice Lombardi

La psicogiornalista enologica - Giornalista, psicologa e sommelier AIS. Strana combinazione? Forse, o forse no perchè Alice la trasforma in un valore aggiunto,  intervistando le persone con l'empatia della psicoterapeuta e trattando la persona con la curiositas della giornalista.

© Riproduzione vietata
Scritto il: giovedì, 27 luglio 2017

Ti potrebbero interessare:

Il Salotto del Buongusto - Bologna
Southafrica Food and wine Festival: a Taormina si incontrano sapori e culture
L'acqua, il pesce e il riso di Mantova, 13 eventi da maggio ad ottobre
Anche all’Abbazia Santa Anastasia di Castelbuono si brinda sotto le stelle
7 Chef per Amatrice, a Roma l'alta cucina al servizio della solidarietà