Io Bevo Così 2017, l’anteprima milanese ha promosso l’etica nel bicchiere

Io Bevo Così 2017 si terrà il 21 e il 22 maggio 2017 ad Olgiate Molgora (LC) presso Villa Sommi Picenardi. Intanto il 23 gennaio, si è svolta un’anteprima milanese ricca di note biologiche e biodinamiche.

Io Bevo Cosi 2017, Olgiate Molgora Lecco

Io Bevo Così 2017, si terrà il 21 e il 22 maggio a Olgiate Molgora (LC), presso Villa Sommi Picenardi.

Lunedì 23 Gennaio lo spazio Feeling Food ha ospitato l’anteprima della quarta edizione di “Io Bevo Così 2017”, l’evento in cui 44 aziende vitivinicole si sono incontrate con operatori del settore per condividere conoscenze e segreti del mestiere. Ad accompagnare questo clima “da vigna”, è stato il continuo alternarsi di assaggi proposti da otto chef italiani che hanno allietato la permanenza di visitatori ed espositori, accompagnando la degustazione a calice.

Durante la giornata, si è sentito tanto parlare di “naturale”, “biologico”, se non addirittura “biodinamico”, parole con cui alcune aziende hanno descritto la propria idea di fare del buon vino. Altri produttori, invece, hanno preferito non etichettarsi con queste diciture e si sono limitati a spiegare, in maniera semplice, quali sono le scelte che perseguono per evitare l’omologazione e la standardizzazione dei processi produttivi e degli articoli messi in commercio.

Al di là delle tante definizioni, ciò che è emerso con chiarezza è l’obiettivo comune di creare un vino le cui caratteristiche siano particolari e non di massa, abolendo i metodi di produzione che, in vigna e in cantina, non rispettino la natura e il territorio di appartenenza. Partendo dal lavoro in vigna, ad esempio, vengono esclusi concimi e diserbanti chimici e si scelgono trattamenti alternativi con l’utilizzo di rame e zolfo, nonché preparati biodinamici e la pratica agronomica del sovescio per mantenere o aumentare la fertilità del terreno, attraverso l’interramento di apposite colture.

Nel lavoro in cantina, si preferiscono lieviti autoctoni e indurre fermentazioni spontanee, senza ricorrere a starter selezionati o attivanti. Durante queste fasi, di solito accompagnate da lunghe macerazioni, il controllo della temperatura non viene effettuato, basandosi solamente sulle caratteristiche dell’ambiente di inserimento.

La quarta edizione di “Io Bevo Così 2017” si terrà il 21 e il 22 maggio, due giornate dedicate alla produzione dei vini naturali, in grado di esaltare la tipicità e l’autenticità del territorio di appartenenza, da celebrare all’interno di una location accogliente come quella della Villa Sommi Picenardi ad Olgiate Molgora (Lecco).

Io Bevo Così 2017, anteprima a Milano | La Gazzetta del Gusto

Momenti dell’anteprima milanese di Io Bevo Così 2017 (Foto © Valentina Della Pia per La Gazzetta del Gusto).

Print Friendly, PDF & Email
TAG:     , ,

Autore /


Valentina Della Pia

Nata e cresciuta a Milano, mi sono spostata dopo gli studi in ambito linguistico/turistico, perché innamorata della ricchezza della Food Valley. Qui ho riscoperto il fascino della lentezza e della tradizione enogastronomica del nostro Paese. Terminata l'esperienza in terra emiliana, il mio obiettivo è quello di contribuire a dare la stessa attenzione e valorizzazione alla ricchezza enogastronomica presente anche nel resto dell'Italia.

© Riproduzione vietata
Scritto il: venerdì, 27 gennaio 2017

Ti potrebbero interessare:

PappaMilano 2016, la guida per mangiare a Milano a buon prezzo
Azienda agricola Iura et Alma, intervista al titolare Alfredo Zaza
Back to the Wine, il successo faentino della festa del vino naturale
Tre eventi milanesi hanno anticipato il Salon du chocolat Milano
È di Ballardini-Ricci, il miglior Bursôn del 2017