Sud 2015, quando un’uva autoctona incontra due internazionali

Dall’incontro tra il tradizionale Nero d’Avola, il Grenache ed il Tannat nasce un vino carico di colore e profumi. Abbiamo degustato un gioiello della Tenuta Bastonaca di Vittoria (RG).

Sud 2015 Tenuta Bastonaca

Sud 2015 Tenuta Bastonaca.

Sguardo al futuro e radici nella tradizione. È la filosofia di Tenuta Bastonaca, giovane realtà vitivinicola sita nell’omonima contrada nei pressi di Vittoria, culla del nobile Cerasuolo di Vittoria Docg. In questa terra, da secoli vocata alla produzione del vino, sorge questa moderna cantina guidata con passione da Silvana Raniolo insieme al marito Giovanni Calcaterra.

15 ettari vitati, tutti ad alberello: ritroviamo i tradizionali Nero d’Avola, Frappato e Grillo ma – accanto ad essi – anche un tocco d’innovazione dato dal Grenache ed il Tannat, presenti in quantitativi minori, ma tutti allevati nel rispetto dei canoni del biologico. Ed è da un blend dell’autoctono Nero d’Avola e degli internazionali Grenache, dalle origini spagnole e di antichissima tradizione nelle aree mediterranee, e Tannat, proveniente da Madirna, nel sud ovest della Francia, ricchissimo in polifenoli, che nasce SUD Igt Terre Siciliane, grande scommessa per l’azienda e per lo stesso enologo che da sempre la guida, ossia Carlo Ferrini.

Il passato dunque incontra la novità, il tradizionale Nero d’Avola sposa il Grenache ed il Tannat per dare origine ad una quantità limitata di bottiglie di SUD, vino carico di colore e profumi.


Sud 2015 Tenuta BastonacaDegustazione Sud 2015 Tenuta Bastonaca

 

Di un bel colore rosso granato intenso. Dopo la pigiadiraspatura, si ha la sosta di 15 giorni sulle bucce che consente un’adeguata estrazione del colore.

 

Al naso è molto intenso e manifesta una ricchezza di profumi.

 

In bocca è strutturato, ha un corpo importante, dotato di un bel tannino, ricco ma molto gradevole. Un vino dal sapore pieno e, nel complesso, decisamente armonico. Finale dotato di buona persistenza.

Eccellente con molti piatti tipici regionali, ideale con selvaggina, brasati e formaggi molto stagionati come il Ragusano DOP.

 

La scheda del vino

Nome cantina: Tenuta Bastonaca
Nome vino: SUD 2015
Zona di produzione: C.da Bastonaca – Vittoria (Ragusa)
Denominazione: IGT Terre Siciliane
Vitigno: 60% Nero d’Avola, 20% Grenache, 20% Tannat
Tipologia: rosso, fermo
Colore: rosso granato intenso
Titolo alcolometrico: 14% Vol.
Temperatura di servizio: 15-18 °C
Calice: tulipano
Punteggio: 94/100

Azienda Vitivinicola Tenuta Bastonaca
C.da Bastonaca – 97019 Vittoria (RG)
www.tenutabastonaca.it

Print Friendly, PDF & Email

   Il nostro parere


- Selvaggina, brasati
- Formaggi molto stagionati come il Ragusano DOP.

  

  

94


Legenda:

= Abbinamento cibo / vino

Il nostro consiglio:

= Lasciamo perdere - = Vale la spesa - = Il regalo ideale - = Il vino dei desideri

Rapporto qualità/prezzo:

= Buono - = Molto buono - = Ottimo

= Punteggio in centesimi
TAG:     , ,

Autore /


Gianna Bozzali

Vulcanica. Allegra, generosa, con tante storie da raccontare, come la gente di Sicilia così sono io. Giornalista, tecnologo alimentare, amo viaggiare per questa grande isola del Mediterraneo e trasformare i miei appunti in racconti da condividere. Un viaggio sensoriale ed emozionale in una terra ospitale per definizione, tra mare, vini autoctoni, prodotti d’eccellenza. Sempre in modalità “ON”. Non riesco a fermarmi!

© Riproduzione vietata
Scritto il: venerdì, 8 settembre 2017

Ti potrebbero interessare:

Corrado Assenza e il suo Caffè Sicilia a Noto: quel dolce ritorno alle origini
Morosè Spumante Brut Rosè di Poderi Morini
Franciacorta Brut, la fine carezza al palato di Ricci Curbastro
Abbinamento cibo-vino: 10 regole per non sbagliare
Cous Cous Fest 2017, lo chef Paolo Romeo pronto alla gara