Il pranzo di Mosè: l’arte dell’ospitalità nella tenuta di famiglia

«L’ospitalità era, all’interno della famiglia allargata, la particolarità di Mosè, perché a noi genuinamente piaceva avere in casa amici e parenti».

Il pranzo di Mosè, Simonetta Agnello HornbyDallo studio di avvocato a Londra dove ora risiede, Simonetta Agnello Hornby nel suo libro Il pranzo di Mosè accorcia le distanze con la Sicilia da cui proviene, mostrando scorci felici delle sue vacanze estive nella masseria di famiglia, risalente ai primi dell’Ottocento e ubicata a Mosè, nelle campagne di Agrigento.

Lo stile elegante e composto, ma allo stesso tempo deciso e fiero dell’autrice, apre le porte verso un mondo in cui amici e parenti sono accolti a tutte le ore con una tavola sapientemente imbandita e tovaglie tolte dai cassetti senza una piega. Se ad una prima occhiata ciò può apparire al limite del formale, basta scorrere le pagine per scoprire la golosità di un pasto alternativo a base di dolci siciliani o l’allegria disimpegnata di un buffet all’aria aperta con la padrona di casa intenta a preparare una frittura nella cucina esterna. Oppure l’accortezza di avere sempre nel menù un piatto vegetariano, come la cotoletta di melanzane, perchè le esigenze degli ospiti non si conoscono mai abbastanza e ciascuno deve sentirsi a proprio agio.

Con l’aiuto della sorella Chiara, che propone le sue ricette, e del figlio, Simonetta Agnello Hornby ricrea le atmosfere spensierate della sua fanciullezza e vuole trasmettere al lettore tutto il sentimento sanguigno che prova verso la Sicilia, una terra a volte difficile da domare ma che sa dare ottimi frutti.

Il pranzo di Mosè, Simonetta Agnello Hornby

Simonetta Agnello Hornby

Orgogliosa delle proprie origini, la protagonista se ne fa interprete e custode, raccontando di un legame quasi viscerale con la tenuta di Mosè che ha fatto da palcoscenico alle storie di vita della sua famiglia. Nonostante la guerra abbia quasi raso al suolo l’edificio, e gli incendi abbiano minacciato la campagna, la masseria continua a rinascere e a rinnovarsi. E oggi come allora, la cucina rimane il cuore della struttura, unica stanza risparmiata dagli eventi, perchè «anche in guerra si rispetta il posto in cui si prepara il cibo».

Il libro è disponibile sia in formato cartaceo sia in ebook.

Print Friendly, PDF & Email

Autore /


Pamela Mussio

La prof in incognito - Nata in una famiglia di origini contadine a metà degli anni '80, ho girovagato per studio tra Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna per tornare poi nella pianura bresciana. Lavoro come insegnante nella scuola pubblica e sono specializzata in disturbi dell'apprendimento. Studiare e tentare nuove strade è vitale per me; la noia è la mia pena peggiore. Amo leggere, mangiare e fotografare: per questo ho aperto un blog che si chiama La bisaccia dove condividere le mie ricette.

© Riproduzione vietata
Scritto il: venerdì, 18 agosto 2017

Ti potrebbero interessare:

Il Gusto della Terra
Piante spontanee alimentari. Fitoalimurgia del Basso Veneto tra storia, cucina e tradizioni
Le avventure della gattina Stella Cannella per insegnare ai bambini a mangiar bene
Cassata siciliana e cassata al forno, differenza e ricette
Fritto e Frappato, incontri di fine estate tra il pesce e l'antico vino siciliano