La mia storia thai di Vatinee Suvimol: quando la strada del successo è in salita

Un libro da leggere tutto di un fiato, ricco di umanità, autentico, semplice e diretto quanto doloroso e intenso.

La mia storia thai di Vatinee Suvimol

La mia storia thai – Ricordi e ricette, il libro di Vatinee Suvimol

Lo scorso aprile è stato pubblicato da Ifood,  il libro La mia storia thai. Ricordi e ricette di Vatinee Suvimol, un’autobiografia dell’autrice che racconta la sua vita dall’infanzia fino ad oggi, arricchendola con splendide foto della Thailandia – suo paese di origine – e da un ricettario con alcune pietanze tipiche di quella terra.

Il libro fa rivivere l’infanzia e l’adolescenza difficile di Vatinee e il rapporto complesso con i genitori, con un padre completamente assente e una madre molto giovane spesso dura, avara di affetto e di attenzioni. Affidata alla nonna, Vatinee vive con gli zii e i cugini, costruendo un legame intenso che viene coltivato tuttora e che si rinnova ogni anno quando la scrittrice si reca in Thailandia.

L’autrice ricorda i tempi in cui il marito di sua madre cambiava frequentemente luogo di lavoro e città trascinando la moglie, Vatinee e la sorella Valentina. Questo girovagare, l’ha portata a dover imparare lingue diverse e a reinventarsi ogni volta, dopo aver creato amicizie e legami. Tra i posti in cui ha vissuto ci sono il Veneto, Singapore, la Germania e Palermo, fino a quando diciottenne decide di lasciare la famiglia e vivere sola.

La mia storia thai di Vatinee Suvimo: perchè leggerlo

La mia storia thai riporta una storia intensa, coinvolgente, a tratti dura e difficile da digerire. È molto doloroso leggere quante umiliazioni, privazioni e parole terribili i genitori rivolgevano a Vatinee, simnuendola e facendola sentire una seconda scelta nel prediligere Valentina. Ma è anche l’esempio di una donna forte, coraggiosa e determinata che è riuscita a superare tante difficoltà, a crescere in fretta, imparare a dire addio e cavarsela da sola.

Nonostante tutto, infatti, Vatinee non si chiude in se stessa e non affronta i problemi diffidando del prossimo. Il suo non è l’atteggiamento di una persona che tiene sempre alta la guardia ma piuttosto di una donna che prende in mano la sua vita e realizza i suoi sogni, a cominciare dallo studio e dal desiderio di diventare avvocato contro tutto e tutti.

In queste pagine si ritrova il talento di una donna forte che è riuscita a raccontarsi con semplicità, senza autocommiserazione ma mettendosi a nudo con tutte le sue paure, fragilità, momenti di debolezza e disperazione, talvolta sfociata in gesti dolorosi a comprendersi, soprattutto se messi in atto da una ragazzina.

Non manca un risvolto romantico, perchè il libro descrive anche la sua storia d’amore. Vatinee Suvimol, infatti, ha riconosciuto e accolto l’amore di un uomo che le si è avvicinato con tatto, discrezione, senza fretta, sapendo valorizzarla e farla sentire importante e unica. Con quest’uomo ha costruito una famiglia nonostante le fatiche, le difficoltà e questo amore ha generato un piccolo grande capolavoro, la figlia Sofia.

Oggi Vatinee è una donna realizzata, con una splendida famiglia, svolge la professione di avvocato, traguardo raggiunto con tanti sacrifici. Lavorando tutto il giorno, studiava in macchina durante la pausa pranzo; ha superato l’esame per diventare avvocato con accanto una bimba piccola che le chiedeva continuamente quanto dovesse ancora dedicarsi ai libri.

È anche una food blogger conosciuta e stimata per la sua integrità, per il suo desiderio di voler sempre promuovere, cercare e condividere “solo cose belle” nel suo blog A Thai Pianist. Capo progetto di Ifood, amante e esperta di food photography, è soprattutto una persona umile, generosa, propositiva, un vulcano di idee.

Le ricette del libro

Al termine del libro c’è un’ampia sezione dedicata ai piatti thai, tutti provati e garantiti da un gruppo di amici e appassionati. Primi, secondi piatti e dolci alla portata di tutti, non solo speziati, a base carne, pesce e riso.

Tutte meravigliose le foto del libro scattate dalla stessa autrice. Grazie a immagini e ricordi dei suoi viaggi in Thailandia con la famiglia, in giro per Bangkok, nei mercati e in spiaggia si viene catapultati in quell’atmosfera, in quei profumi, tramonti e, ovviamente, in quelle ricette.

Autore /


Elisabetta Lecchini

La viaggiatrice famelica - Curiosa per natura, mi piace tutto quanto ruota attorno all’argomento cibo, che si tratti di coltivare un orto, sapere da dove proviene un riso o come si tempera il cioccolato. Vivo a Milano ma preferisco stare in mezzo alla natura; tra le mie passioni ci sono la cucina, il cioccolato, i libri, la scrittura, i viaggi e il mio blog di enogastronomia "Lilli nel paese delle stoviglie".

© Riproduzione vietata
Scritto il: venerdì, 4 agosto 2017

Ti potrebbero interessare:

Vegetaliana. Note di cucina italiana vegetale, di Giuseppina Siotto
Katia Brentani e I Quaderni del Loggione: “Abbiamo successo perché siamo pazzi”.
Mirtillo Bencontento, Massimo Tramontano ci illustra le virtù del mirtillo nero
Il Natale a Londra tra spiritualità, magia e tipicità gastronomiche
Parigi: incanto, romanticismo e alta cucina