Vinitaly: presentata la app “Via Emilia Wine & Food”

Presentata al Vinitaly 2016 la app “Via Emilia Wine & Food” uno strumento per avere sullo smartphone tutta l’Emilia Romagna per il turismo enogastronomico e culturale.

Via-Emilia-Wine-&-FoodIn occasione dell’inaugurazione del Vinitaly 2016 è stata presentata ufficialmente “Via Emilia Wine & Food” un’applicazione in due lingue (italiano e inglese) scaricabile gratuitamente da Apple e Android e che rappresenta una guida completa ed immediata al turismo enogastronomico dell’Emilia Romagna.

Alla conferenza stampa era presente Maurizio Magni, direttore dell’Agenzia Prima Pagina editore dell’applicazione e di altre personalità importanti: Pierluigi Sciolette e Ambrogio Manzi – Presidente e Direttore di Enoteca Regionale Emilia Romagna, Simona Caselli – Assessore regionale all’Agricoltura, Emanuele Burioni – Direttore regionale APT Emilia Romagna e Claudio Pasini – Segretario generale Unioncamere Emilia-Romagna.

L’applicazione ha un’interfaccia grafica molto semplice ed immediata che si divide nelle sezioni Vini, Cantine, Prodotti Dop & Igp, Territori, Offerte Vacanze, Eventi e Degustazioni e nasce come sviluppo della guida cartacea “Emilia Romagna da bere e da mangiare” che viene pubblicata da dieci anni con l’Associazione Italiana Sommelier ma era arrivato il tempo di aprirsi alla tecnologia e all’interattività.

Il progetto è stato proposto all’assessore Caselli che si è dimostrata felice di contribuire ad un’iniziativa che può migliorare la visibilità dell’universo enogastronomico emiliano-romagnolo in tutto il mondo. La app infatti è sia in italiano che in inglese ma si sta già valutando l’idea di inserire ulteriori lingue, tipo spagnolo e cinese.

L’applicazione contiene un bottone che consente di collegarla direttamente al Vinitaly per aiutare i visitatori tra i numerosi banchi d’assaggio presenti. La stessa cosa si farà anche per altre manifestazioni importanti a livello regionale.

Così l’assessore Simona Caselli: <<Siamo orgogliosi di presentare uno strumento abbastanza unico di cui siamo molto orgogliosi perché è un’iniziativa in cui siamo arrivati prima rispetto alle altre regioni. Con “Via Emilia Wine & Food” vogliamo dare un’occasione semplice e completa a una pluralità di soggetti interessati all’enogastronomia dell’Emilia Romagna, dal turista straniero al viaggiatore italiano che può conoscere il territorio, le aziende e le 43 DOP e IGP elencati in ordine alfabetico che l’Emilia Romagna possiede, fino agli stessi addetti al settore. Stamattina il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, all’inaugurazione del Vinitaly, ha dichiarato che “C’è ancora molto da fare sull’integrazione del modo di presentare l’enogastronomia, i territori e il turismo”. Con questa app abbiamo fatto esattamente questo, abbiamo voluto che, in corrispondenza di ogni prodotto ci fosse il relativo disciplinare, le ricette e i collegamenti al sito di eventuali Consorzi. Sono strumenti molto avanzati che possono diventare efficaci strumenti di marketing anche per i piccoli produttori e ricordo che, nella App, ne sono stati inseriti circa 300. C’è anche una georeferenziazione che consente di raggiungere direttamente le cantine e i territori>>.

Pierluigi Sciolette, Presidente di Enoteca «Partendo dalla guida cartacea abbiamo voluto sfruttare le nuove tecnologie e implementare la guida stessa valorizzando i territori dal punto di vista turistico ed enogastronomico. Crediamo molto nel progetto di Emilia che vuol dire congiungere Piacenza a Rimini e viceversa in un sistema storico di cucina, di tradizioni, di vini, credo unico in Italia. Si ha bisogno, però, di essere ulteriormente valorizzati e credo che questo sia uno strumento molto efficace. Dobbiamo pensare ad una promozione che riguardi i vini che si trovano lungo questo percorso ideale della via Emilia i cui capostipiti sono il Sangiovese, l’Albana, il Pignoletto, i Lambruschi, la Malvasia, il Gutturnio per non dimenticare i vini di Ferrara del Bosco Eliceo, senza nulla togliere a tutti gli altri vini meno importanti».

«La straordinarietà di questo progetto – ha dichiarato Ambrogio Manzi – consiste nel fatto di mettere a sistema tutto il mondo Wine e food della Regione, visto dal punto di vista del territorio nel suo insieme. Ora parliamo del Vinitaly ma esso si estenderà anche per altre attività e questa app servirà a comunicare in merito al mondo dell’enogastronomia e del territorio».

Un dato incoraggiante è che a poche ore dall’apertura sono già state scaricate oltre 500 applicazioni.

Print Friendly, PDF & Email
TAG:     , , ,

Autore /


Enzo Radunanza

Il Cronista d’assaggio. Originario della Campania, vivo a Bologna dal 1999. Con "La Grassa" non è stato amore a prima vista. Abbiamo iniziato come amici e, lentamente, mi sono innamorato della sua cucina, dei prodotti tipici che propone, della sua creatività mista ad anticonformismo. Ho una laurea in Economia aziendale, mi piace leggere e scoprire storie, mondi e persone anche molto diverse da me. Coltivo la passione per il web writing, il web marketing e la comunicazione in generale che mi ha portato a scrivere di teatro, spettacolo, musica e tv. Attualmente mi dedico all'enogastronomia e frequento il terzo livello del Corso per aspiranti sommelier, presso l’AIS di Bologna (Associazione Italiana Sommelier).

© Riproduzione vietata
Scritto il: domenica, 10 aprile 2016

Ti potrebbero interessare: