Consorzio Vini di Romagna

Consorzio Vini di RomagnaIl Consorzio Vini di Romagna è un’associazione fondata nel 1962 che riunisce cantine, aziende vinicole e produttori di vino che hanno lo scopo comune di sostenere la qualità dei vini romagnoli, l’equilibrio dei prezzi e la promozione del prodotto e del territorio.

Per raggiungere queste finalità, il Consorzio si impegna nella promozione delle denominazioni di origine controllata attraverso diverse iniziative ed eventi che sono riusciti a far conquistare ai vini di Romagna una posizione di eccellenza qualitativa in tutto il mondo.

Storia del Consorzio Vini di Romagna

La storia del Consorzio inizia nel 1962 a Faenza dove si riuniscono Elio Assirelli, agguerrito difensore dei vini romagnoli, e Alteo Dolcini che si propongono di delineare struttura e compiti di un “Consorzio per la difesa dei vini tipici romagnoli”. La costituzione effettiva avverrà nell’ottobre dello stesso anno con la denominazione “Ente Tutela Vini di Romagna”.

Il marchio che viene scelto per rispecchiare l’identità dell’organizzazione corrisponde all’immagine di un personaggio romagnolo molto celebre: Stefano Pelloni, detto “Il Passatore”, un brigante che a metà XIX secolo scorrazzava per le terre di Romagna suscitando il terrore dei nobili e ricevendo ammirazione dalle classi popolari.


CONSORZIO VINI DI ROMAGNA
Sede: Via Tebano, 45 – 48010 Faenza (RA)
URL: >> www.consorziovinidiromagna.it

Print Friendly, PDF & Email

Autore /


Redazione

La squadra di redazione de La Gazzetta del Gusto è ricca di professionisti della comunicazione, blogger, esperti di alimentazione e di cucina. Ognuno apporta un contribuito unico grazie a personalità ed esperienze eterogenee.

© Riproduzione vietata
Scritto il: lunedì, 23 marzo 2015

Ti potrebbero interessare:

Taste of Christmas: a Bologna l'evento gourmet che anticipa il Natale
Due weekend a Bellaria Igea Marina con la Fiera di Santa Apollonia e la Festa di San Valentino
Ristorante La Maison: a Bologna la buona cucina italiana
C’era una volta la “sottomarca”: il fenomeno della private label
Mortadella Please 2017, un'edizione che si apre all’intrattenimento