Cuochi d’Italia: Lucia Antonelli rappresenterà l’Emilia Romagna

Lunedì 13 novembre parte un nuovo programma di cucina su TV8, condotto da Alessandro Borghese. Tra i 20 talenti che si sfideranno ai fornelli, c’è anche la regina bolognese dei tortellini.

Cuochi d’Italia: Lucia Antonelli per l’Emilia Romagna

Lo chef Alessandro Borghese, conduttore del programma.

L’Italia offre un patrimonio enogastronomico eterogeneo che è frutto della biodiversità e di una storia ricca di contaminazioni culturali. Ogni regione, vanta prodotti tipici e ricette straordinarie che alimentano una sana competizione e ci conducono in un inesauribile viaggio del gusto. Proprio questa varietà e l’orgoglio regionale saranno alla base di Cuochi d’Italia, il nuovo cooking show condotto da Alessandro Borghese e in onda dal 13 novembre su TV8, dal lunedì al venerdì alle 18.30.

Cuochi d’Italia: il campionato delle regioni

Un’appasionante sfida ai fornelli, metterà in competizione le 20 cucine regionali, rappresentate da altrettanti cuochi che si contenderanno l’ambito titolo di Miglior Cuoco Regionale d’Italia.

In ogni puntata, Alessandro Borghese avrà il compito di seguire gli sfidanti durante ogni prova, contribuendo a far raccontare le tradizioni e i sapori della propria cucina in modo che lo spettatore possa scoprire nuovi piatti. Infatti, nonostante la tendenza sia quella di introdurre ingredienti internazionali, c’è ancora un patrimonio nostrano inesplorato e una gran fame di conoscenza da parte degli appassionati.

Cuochi d’Italia: Lucia Antonelli per l’Emilia Romagna

Da sinistra, Gennaro Esposito, Alessandro Borghese e Cristiano Tomei.

A giudicare ogni portata, con un voto da 1 a 10, sono stati chiamati due rinomati professionisti: lo chef Gennaro Esposito, napoletano, due stelle Michelin, vero esperto della cucina del territorio e Cristiano Tomei, una stella Michelin che ama utilizzare le diverse tecniche culinarie dal mondo, ma solo con materia prima locale.

Cuochi d’Italia: Lucia Antonelli per l’Emilia Romagna

A rappresentare l’Emilia Romagna ci sarà Lucia Antonelli, regina della sfoglia e del tortellino nonchè chef patron de La Taverna del cacciatore di Castiglione dei Pepoli (BO). Laureata in scienze motorie, la sua passione per la cucina emiliana è iniziata fin da piccola sotto la vigile guida della nonna che la coinvolgeva come se fosse un gioco. Con il tempo questo gioco, arricchito da tanto studio ed esercizio, si è trasformato in un lavoro riconosciuto sia da premi importanti che dall’apprezzamento della gente.

Cuochi d’Italia: Lucia Antonelli per l’Emilia Romagna

Lucia Antonelli davanti al suo ristorante (Ph © Enzo Radunanza).

Abbiamo raggiunto telefonicamente Lucia per sapere come vive gli ultimi giorni prima dell’inizio della trasmissione, in cui incontrerà sia gli chef conduttori che gli altri 19 sfidanti.

Sono molto emozionata per questa avventura – ha dichiarato – soprattutto perché è la prima edizione di questo contest. Spero che gli emiliani mi seguano e facciano il tifo perché mi sento una grande responsabilità nel rappresentare la cucina di tutta la regione.

Le selezioni si sono svolte molti mesi fa ma la produzione ha imposto ai concorrenti di mantenere il massimo riserbo fino a questo momento.

Abbiamo fatto un casting questa estate in cui ho dimostrato la preparazione della sfoglia – aggiunge la Antonelli – ma nessuno di noi era a conoscenza di chi sarebbero stati i conduttori e gli altri concorrenti. Tutto si è svolto nella segretezza assoluta e solo alla prima puntata incontreremo Alessandro Borghese e i giudici Gennaro Esposito e Cristiano Tomei.

Print Friendly, PDF & Email
TAG:     ,

Autore /


Enzo Radunanza

Il Cronista d’assaggio. Dalla Campania si è stabilito a Bologna per lavoro, ormai da tanti anni. Laureato in Economia aziendale, è esperto di web marketing e comunicazione, è copywriter e scrive di enogastronomia, teatro, musica, spettacolo e tv. Sta frequentando il primo livello del Corso di sommelier, presso l’AIS di Bologna (Associazione Italiana Sommelier).

© Riproduzione vietata
Scritto il: giovedì, 9 novembre 2017

Ti potrebbero interessare:

Lo chef Mario Ferrara protagonista al Refettorio Ambrosiano di Milano
Poderi Morini: Sergio Matterella premia Alessandro Morini
L’affermazione del Famoso
Paese che vai, amatriciana (solidale) che trovi
Winchef contest, la competizione itinerante che promuove tradizione e innovazione