GasBo – Gruppo di Acquisto Solidale di Bologna

Il GasBo – Gruppo di Acquisto Solidale di Bologna: la solidarietà diventa criterio per orientare le scelte di acquisto

Il GasBo è attivamente impegnato a promuovere il concetto di consumo critico che induce a tener conto degli effetti sociali ed ambientali delle scelte di acquisto.

GasBo-Gruppo-d-Acquisto-Solidale-di-Bologna

I Gruppi di Acquisto Solidale riscuotono sempre più successo tra i consumatori perchè consentono di acquistare prodotti biologici di qualità, a prezzi equi e riducendo l’inquinamentoabbattendo i trasporti e riducendo gli imballaggi.

Dal 1997 a Bologna è attivo il GasBo – Gruppo di Acquisto Solidale di Bologna , associazione di promozione sociale regolarmente iscritta nel registro delle associazioni. Essa riunisce un gruppo di famiglie che perseguono gli obiettivi della solidarietà, equità, qualità dei prodotti e rispetto dell’ambiente e del lavoro di persone e popoli del mondo per evitare che siano danneggiati da un’iniqua distribuzione delle risorse.

Il GasBo si rivolge a piccoli produttori locali come forma di promozione delle tradizioni, della biodiversità e delle tipicità. La scelta dei prodotti biologici e a Km zero consente anche di ridurre l’inquinamento derivante dal trasporto, dagli imballaggi e dallo spreco di energia e favorisce la pattuizione di un prezzo “onesto” sia per il fornitore che per il consumatore finale. Molto spesso, inoltre, si scelgono prodotti forniti da piccole cooperative sociali che garantiscono l’occupazione di persone che altrimenti sarebbero escluse dal mondo del lavoro.

Cosa si può acquistare presso il Gruppo d’Acquisto Solidale di Bologna?

Gli iscritti al GasBo possono acquistare prodotti biologici, non necessariamente certificati, coltivati da agricoltori locali che rispettano la natura e l’ambiente e il cui scopo non è il mero raggiungimento del profitto. Tali produttori non sfruttano nè la terra nè le persone.

Prodotti confezionati: ogni due mesi, il GasBo effettua acquisti collettivi di prodotti confezionati e di vario genere. Tra un ordine e l’altro, i soci possono ritirare ciò che hanno ordinato recandosi presso la Coop. Eta Beta. Il ritiro generalmente si effettua il sabato mattina.

Ortofrutta: il GasBo partecipa al progetto Eta Beta Bio per l’acquisto settimanale di una cassetta di verdura.

Acquisti spot: ogni tanto si decide di organizzare degli acquisti relativi a prodotti particolari, ritenuti interessanti che hanno caratteristiche rispondenti alle finalità del gruppo di acquisto.

Come funziona il GasBo.

I soci del GasBo – Gruppo di Acquisto Solidale di Bologna possono prendere parte alle assemblee, che si svolgono con cadenza mensile, e contribuire alla formazione ed alle decisioni del Gruppo di Acquisto Solidale che riguardano, tra l’altro, gli accessi di nuovi produttori o la loro sostituzione.

Il Consiglio Esecutivo ha il compito di eseguire ciò che è stato deciso dall’Assemblea ed ha anche la facoltà di prendere piccole decisioni inerenti la gestione quotidiana.

Per effettuare gli acquisti con il GasBo è necessario versare una quota di iscrizione annuale di € 10,00.


GASBO – GRUPPO DI ACQUISTO SOLIDALE DI BOLOGNA
URL:>> www.gasbo.it


Print Friendly, PDF & Email

Autore /


Redazione

La squadra di redazione de La Gazzetta del Gusto è ricca di professionisti della comunicazione, blogger, esperti di alimentazione e di cucina. Ognuno apporta un contribuito unico grazie a personalità ed esperienze eterogenee.

© Riproduzione vietata
Scritto il: lunedì, 25 maggio 2015

Ti potrebbero interessare:

Scandalo degli allevamenti intensivi
Funky Tomato: salsa di pomodoro da filiera etica
Sarà il concerto di Ron a rallegrare la Sagra di Pentecoste di Castel Bolognese
Parmigiano Reggiano: un 2016 in crescita per quotazioni, consumi interni ed export
“Degusti…bus”: un tour di gusto nei Colli Bolognesi