Masterchef 6: vince Valerio Braschi, giovanissimo romagnolo dalle idee chiare

È romagnolo il sesto Masterchef d’Italia. Solo 18 anni all’inizio delle registrazioni del talent,Valerio Braschi, in una finale da boom di ascolti, ha sbaragliato la concorrenza di Cristina Nicolini e Gloria Enrico.

Masterchef 6: vince Valerio Braschi

Masterchef 6: vince Valerio Braschi.

Lo aveva annunciato nella sua presentazione a Masterchef 6: «Sono uno studente ma il più grande sogno è diventare uno degli chef migliori al mondo. Sono giovane ma ho le idee chiare». Forse pochi ci avevano creduto ma, a giudicare dal talento e dalla determinazione che ha dimostrato nel corso di tutto il talent culinario, Valerio Braschi ha tutte le carte in regola per raggiungere i suoi obiettivi.

Nato nel 1997 a Cesena, Valerio Braschi è il nuovo vincitore di Masterchef 6. Vive con la famiglia a Sant’Arcangelo di Romagna, in provincia di Rimini dove, fin da piccolo, alterna la passione per la cucina al basket, al calcetto, allo sci e alle uscite con gli amici, esattamente come qualsiasi ragazzo della sua età.

Un personaggio interessante quello di Valerio, la cui cucina ha conquistato i quattro giudici che, probabilmente, sono stati attratti anche da quella irrequietezza giovanile associata alla sicurezza di un grande chef, quando si mette ai fornelli. Nella finale del 9 marzo, Braschi ha conquistato il titolo ma anche 100 mila euro e l’opportunità di pubblicare il suo primo libro di cucina edito da Baldini e Castoldi.

Masterchef 6: vince Valerio Braschi

In finale erano arrivati in tre e tutti giovani. Insieme al vincitore, c’erano Cristina Nicolini, aspirante avvocato di San Marino di 25 anni e la barista Gloria Enrico di Tovo San Giacomo (SV).

Questa sesta edizione, che è anche l’ultima per Carlo Cracco, il quale lascerà il posto ad un altro giudice (probabilmente una chef), non ha sofferto di un calo degli ascolti che, al contrario, sono stati altissimi nelle varie puntate. Ecco i dati riportati dal quotidiano La Repubblica:

Una media ogni giovedì sera di 1 milione 440 mila spettatori medi (+23% rispetto a MasterChef 5) e una media di share ogni giovedì su Sky Uno superiore al 4,9%. Dati in crescita anche per quanto riguarda la visione differita nei 7 giorni che complessivamente raccoglie ogni settimana 2 milioni 460 mila spettatori medi, in crescita del +9% rispetto alla scorsa edizione, con la miglior puntata di sempre nei 7 giorni per MasterChef Italia, in occasione della prova in esterna a Matera (episodio 6), con un totale di oltre 2 milioni 740 mila spettatori medi.

Ora si apre un futuro radioso per Valerio Braschi se continuerà ad impegnarsi e a studiare, non lasciandosi affascinare dalle luci dello spettacolo. Intanto aspettiamo il suo libro e gli esprimiamo le nostre congratulazioni.

Per Valerio Braschi, un futuro nella cucina di Bruno Barbieri

Ha appena riposto il trofeo su una mensola e il giovane Valerio Braschi ha già un lavoro nella prestigiosa cucina del Fourghetti, il ristorante di Bruno Barbieri a Bologna dove andrà ad aggiungersi a Maradona Youssef, concorrente di Masterchef 5.

Nella conferenza stampa successiva alla finalissima, e dove mancava Carlo Cracco, il vincitore ha dichiarato:

Non me l’aspettavo. Ancora non ci credo. Sono contento me l’abbia chiesto e non posso dire di no.

Scambio di battute divertenti con lo chef Barbieri il quale ha posto una sola condizione per l’assunzione:

Sei partito bene ma devi dimagrire, perché ho la cucina piccola.

TAG:     ,

Autore /


Enzo Radunanza

Il Cronista d’assaggio. Dalla Campania si è stabilito a Bologna per lavoro, ormai da tanti anni. Laureato in Economia aziendale, è esperto di web marketing e comunicazione, è copywriter e scrive di enogastronomia, teatro, musica, spettacolo e tv. Sta frequentando il primo livello del Corso di sommelier, presso l’AIS di Bologna (Associazione Italiana Sommelier).

© Riproduzione vietata
Scritto il: venerdì, 10 marzo 2017

Ti potrebbero interessare:

Cosa mangiano di “italiano” nelle capitali europee? Se ne parlerà a Bologna il 28 aprile.
Con Le Vie di Gaeta, il cuore della città si è trasformato in una passerella del gusto
A spasso tra i mercati storici di Palermo
Tre eventi milanesi hanno anticipato il Salon du chocolat Milano
Disinformazione e bufale alimentari: più che semplici bugie!