Ramen, ecco dove mangiarlo a Milano

Conoscete il Ramen, uno dei piatti tipici del Giappone? Ecco i ristoranti di Milano dove gustare le tipiche tagliatelle di frumento servite in un brodo di carne o di pesce con sapori e aromi che riportano all’Oriente.

Ramen-Ristoranti-Milano

Il Ramen è un piatto giapponese a base di tagliatelle di frumento in brodo.

Da un paio d’anni avrete sentito parlare del Ramen, un piatto tipico giapponese, le cui origini però sono cinesi. Si tratta di tagliatelle di frumento in brodo di carne o di pesce di cui non esiste una ricetta che si possa considerarsi “l’originale” ma, a seconda di dove vi trovate, potrete assaggiare numerose varianti.

Sicuramente nella varie preparazioni del Ramen non mancano mai le due componenti principali e cioè le tagliatelle e il brodo. Le prime sono preparate con farina di frumento, acqua, sale e kansui, un tipo di acqua ricca di sali minerali considerata ideale per la preparazione di questa pasta dai formati diversi: grandi, piccoli, di forma allungata o a nastro.

Per quanto riguarda il brodo, si tratta di brodo ristretto di pollo o maiale a cui vengono aggiunti ingredienti tipici della cucina giapponese alcuni dei quali sono reperibili nei negozi orientali presenti nelle città italiane più fornite. Parliamo dei funghi shiitake, del miso, dell’alga kombu e del niboshi o sardine essicate.

Nei Ramen più noti oltre alle tagliatelle e brodo, si aggiungono diversi ingredienti come le uova, le alghe, le verdure (scalogno, spinaci, erbette). Nelle ricette più comuni la carne è quella di maiale ma esistono anche versioni con i frutti di mare, spesso mescolati al pollo, insaporiti con germogli di soia, semi di sesamo, curry, legumi e anche burro.

Per i maestri di questo piatto e per gli appassionati, il segreto per un buon Ramen risiede nel brodo ed è proprio questo che influenza l’aggiunta degli altri ingredienti e del formato di pasta che può essere soba o udon, due tipi di tagliatelle differenti per consistenza e grandezza.

Per preparare il Ramen a casa propria, esistono siti online dove è possibile acquistare tutti gli ingredienti ma esistono anche lattine contenenti la ricetta già pronta, preparata sia con gli udon che con la soba speziati con il pollo o il manzo. Inoltre si può trovare solo la pasta da condire a piacere.

I ristoranti a Milano dove mangiare il Ramen

Ramen

Un’altra variante del Ramen.

Per gustare il Ramen a Milano vi consigliamo il nome di quale locale. Il Ristorante giapponese Nozomi ha due locali in città (via Pietro Calvi n. 2 e viale Piave n. 5). Sul sito www.nozomi.milano.it potrete un’occhiata al menu, ai prezzi e alle immagini dei piatti. Vi consiglio il Miso Ramen servito con i gyoza, i ravioli giapponesi o con il riso con aggiunta di alghe, pancetta arrosto e bamboo.

Sempre a Milano, altro nome interessante è Zazà Ramen, in via Solferino n. 48. Offre pasta fresca preparata in giornata, brodo senza additivi, da accompagnare con verdura, carne o frutti di mare, tre opzioni rispetto al brodo, di miso, leggermente speziato, shio, colore chiaro preparato con l’alga kombu oppure shoyu, con salsa di soia e profumo di katsuobushi. Sempre al Zazà possiamo trovare Ramen con maiale, cavolo verza e carote glassate, ovviamente con l’immancabile maiale, una versione ricca di verdure con taccole, fagiolini, friggitelli insieme al pollo e uova, di pesce con il finocchio, con i sette ortaggi giapponesi, con pomodori e tofu.

Altro ristorante è Osaka, nome noto nel panorama cittadino e già celebre per il sushi. Il menu è scritto in italiano ma anche in giapponese, segnale evidente della frequentazione da parte di giapponesi. Qui troverete miso ramen con pesto di soia, ramen con brodo bianco e carne di maiale, ramen con salsa di soia, l’abura soba con pancetta, uovo crudo.

Print Friendly, PDF & Email
TAG:     , ,

Autore /


Elisabetta Lecchini

La viaggiatrice famelica - Curiosa per natura, mi piace tutto quanto ruota attorno all’argomento cibo, che si tratti di coltivare un orto, sapere da dove proviene un riso o come si tempera il cioccolato. Vivo a Milano ma preferisco stare in mezzo alla natura; tra le mie passioni ci sono la cucina, il cioccolato, i libri, la scrittura, i viaggi e il mio blog di enogastronomia "Lilli nel paese delle stoviglie".

© Riproduzione vietata
Scritto il: mercoledì, 6 aprile 2016

Ti potrebbero interessare:

"Anuga" la fiera tedesca del food & beverage ospita i vini dell'Emilia Romagna
Salon du Chocolat: tre giorni a Milano nel paradiso dei golosi
Canteen Mexican Kitchen and Tequila Bar: l'oasi messicana nel cuore di Milano
Tanti auguri DOP: compie 20 anni il marchio delle eccellenze agroalimentari
Suq Festival Genova 2017, quando il cibo diventa dialogo