Arancini di riso, la ricetta infallibile

Sono un classico della cucina siciliana, adatti come spuntino, piatto unico e, soprattutto, in un buffet che voglia soddisfare il palato degli invitati.

Arancini di riso, la ricetta infallibile

Arancini di riso, la ricetta infallibile da fare a casa (Foto © Daniela Minnella).

Siamo onesti, gli arancini di riso insieme ai cannoli siciliani, sono la prima cosa a cui pensiamo quando arrivamo in Sicilia. Che ci troviamo in aeroporto o in stazione, veniamo subito attratti dal profumo di queste prelibatezze che vengono esibite nelle vetrine di rosticcerie, bar e pasticcerie come se non aspettassero altro che attentare al nostro colesterlo.

Gli arancini di riso, o arancine secondo un’antica diatriba di cui avevamo già scritto che oppone – rispettivamente – Catania e Palermo, sono delle polpette di riso dalla forma rotonda o conica che vengono impanate e fritte in olio caldissimo. Al loro interno, custodiscono riso allo zafferano condito con ragù di carne o ragù con piselli. Qui vi proponiamo una ricetta semplicissima che vi consentirà di prepararli in casa in brevissimo tempo, usando ingredienti genuini. Gli arancini possono essere riempiti anche con funghi, prosciutto e mozzarella, cacio.

Ricetta arancini di riso siciliani

Categoria: Antipasti
Difficoltà: Bassa
Costo: Medio
Dosi: 6
Tempo di cottura: 30 minuti
Tempo di preparazione: 1 ora circa.

Ingredienti per 6/8 arancini

  • 500 grammi di riso carnaroli
  • sale q.b.
  • 1,5 litro d’acqua
  • 1 bustina di zafferano
  • 1 dado per brodo vegetale
  • ragù con piselli
  • due uova
  • pane grattuggiato
  • olio per friggere
  • Parmigiano grattuggiato.

Preparazione

Preparare il ragù con i piselli. Cuocere il riso in acqua bollente con l’aggiunta di un dado e sale. Quando il riso è al dente, aggiungere la bustina di zafferano e spegnere il fuoco e aggiungere Parmigiano reggiano grattuggiato. Il riso deve assorbire tutto il liquido, quindi trasferirlo in una ciotola e lasciarlo raffreddare.

Un volta freddo, formare gli arancini nella forma desiderata inserendo all’interno il condimento, passare nell’uovo sbattuto, poi nel pangrattato e friggere.

Print Friendly, PDF & Email
TAG:     ,

Autore /


Daniela Minnella

Nata e cresciuta a Siderno, dopo la maturità, Daniela si stabilisce a Bologna. Allegra, estroversa e generosa ha, da sempre, la passione per la cucina e per la pasticceria, con cui delizia il palato della sua famiglia e di tanti amici. Da qualche anno, ha deciso di farne un lavoro ed è diventata una personal chef di successo. Per La Gazzetta del Gusto è "La Spacciatrice di sapori" e racconterà di ricette ed eventi enogastronomici.

© Riproduzione vietata
Scritto il: martedì, 12 settembre 2017

Ti potrebbero interessare:

Fave alla sorrentina
Casatiéllo napoletano o Tòrtano? Quali le differenze?
Farinata genovese fatta in casa, tutti i trucchi per farla buona
Cestini di pasta brisée con patate, fagiolini, ricotta e pomodorini
Pasta con pesce spada, melanzane e menta