Dado vegetale, fatto in casa è sano e senza conservanti

Rende più gustose le ricette, da una semplice pasta o risotto a piatti più elaborati, ma il dado industriale presenta rischi potenziali per la salute a causa di conservanti, coloranti e altre sostanze. L’alternativa? Facciamolo con le nostra mani!

Dado vegetale fatto in casa, sano e sicuro

Dado vegetale fatto in casa (Foto © Alessandra Gabrielli).

Il dado vegetale è un ottimo alleato in cucina, ideale per insaporire risotti o minestre, cibi e pietanze. La maggior parte delle volte lo acquistiamo al supermercato, per mancanza di tempo o perché non sappiamo che per prepararlo in casa i passaggi sono pochi e semplici. Inoltre si ottiene un risultato superlativo senza l’aggiunta di tutti quegli ingredienti chimici e conservanti dannosi per la salute.

Ricetta del dado vegetale fatto in casa

La preparazione del dado vegetale “artigianale” si può adattare alla stagione o a seconda delle verdure che si hanno a disposizione.

Ingredienti

  • 250 grammi di carote a pezzi
  • 200 grammi di gambi di sedano a pezzi
  • 150 grammi di zucchina a pezzi
  • 100 grammi di cipolla tritata
  • 100 grammi di pomodori a pezzi
  • 50 grammi di funghi freschi
  • 50 grammi di Parmigiano grattugiato
  • 120 grammi di sale grosso
  • 30 grammi di vino bianco
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • 4 rametti di prezzemolo
  • erbe aromatiche miste basilico, rosmarino, salvia
  • 1 foglia di alloro
  • 1 spicchio di aglio.

Preparazione

  1. Versate le verdure tagliate grossolanamente in un mixer e tritate il tutto. Aggiungete le erbe aromatiche lavate e asciugate e tritate anch’esse.
  2. Versare il sale grosso, il vino bianco e l’olio di oliva e trasferite tutto in una pentola capiente e coprite.
  3. Cuocete a fiamma media per circa 35 minuti mescolando spesso. Il composto alla fine dovrà risultare denso e abbastanza asciutto.
  4. A cottura ultimata, spegnete la fiamma, aggiungete il parmigiano grattugiato e mescolate con cura.
  5. Trasferite il composto in vasetti con chiusura ermetica e lasciate raffreddare completamente prima di riporre in frigo.
Print Friendly, PDF & Email

Autore /


Alessandra Gabrielli

Menta e salvia. Classe 1985, sono nata a Frosinone dove ho vissuto fino al trasferimento nelle Marche per frequentare l'università. Da dieci anni mi sono stabilita a Torino per amore e qui coltivo l'interesse per la fotografia, il giardinaggio e la cucina. Nel 2012 ho fondato il blog "Menta e Salvia" che definisco il "diario di una passione e...altro".

© Riproduzione vietata
Scritto il: mercoledì, 6 dicembre 2017

Ti potrebbero interessare:

Jalapenos con Curcuma in salsa yogurt
Spaghetti all'ortolana: il piatto vegetariano che conquisterà tutti
Tagliatelle con lardo e funghi porcini
Polpettone di fagiolini al kefir, classico estivo ma con un ingrediente particolare
Zuppa di ceci, zucca e patate, il comfort food per le serate fredde