Otto in cucina: calorosa atmosfera per l’inaugurazione della nuova sede

A Bologna, indiscussa capitale italiana del gusto in continuo fermento e meta imperdibile per tutti gli amanti del buon cibo, è stata inaugurata la nuova sede della scuola di cucina nel quartiere Santa Viola.

Otto in cucina - Bologna Santa Viola, nuova sede

La nuova sede di otto in cucina a Bologna.

Otto in cucina, la scuola nata dalla passione di Simona Guerra e del marito Alfredo per il buon cibo, è diventata in pochi anni punto di riferimento per la sviluppo della cultura gastronomica a 360 gradi, grazie a uno staff di importanti docenti.

Un’avventura cominciata quasi per scherzo, un gruppo di amici che si ritrova una sera attorno ad un tavolo con una bottiglia di vino stappata, la pentola di ragù sul fuoco e il mattarello in mano per imparare a tirare la sfoglia… Da questo momento conviviale nasce l’idea: ritrovarsi per imparare insieme a cucinare e allontanarsi dalle difficoltà dello stress quotidiano, come in una sorta di “percorso catartico”.

Perché “Otto in cucina”? Il nome già riassume la filosofia della scuola: otto è il voto cui si aspira, senza alcuna pretesa di protagonismo assoluto, ma perseguendo pazientemente l’obiettivo di un buon livello di preparazione attraverso esercitazioni pratiche mirate, studio e anche qualche risata. E, magari, un corso ben fatto può costituire, per chi vi partecipa, un trampolino di lancio per una nuova sfida lavorativa.

Otto in cucina - Bologna Santa Viola, nuova sede

Altri locali della nuova sede di Otto in cucina.

Otto in cucina Bologna Santa Viola: nuova sede

Lo scorso 6 ottobre, Otto in Cucina ha aperto i suoi nuovi e invitanti spazi all’interno di un edificio industriale degli anni ’50, totalmente restaurato e dotato delle più avanzate tecnologie, a un folto gruppo di giornalisti, blogger e aziende.

La serata, svoltasi in un’atmosfera elettrizzante e in collaborazione con Miele, è stata impreziosita da un’assortimento di antipasti tra i quali spiccavano l’insalata di farro con verdure al vapore, gustose focacce ai pomodorini e cipolla, spiedini di pollo marinati con contorno di verdure, e poi tortelloni ripieni di ricotta con sugo di pomodorini confit e, per finire, diverse tipologie di dessert.

Otto in cucina - Bologna Santa Viola, nuova sede

Tanti giornalisti e aziende alla serata di presentazione della nuova scuola (Foto © Amanda Arena).

Emozionanti video e showcooking degli chef presenti nelle varie postazioni allestite, hanno contribuito a raccontare la nuova realtà di Otto in Cucina. Una realtà pronta ad accogliere e coccolare tutti coloro i quali vogliano apprendere i fondamenti e gli affascinanti segreti dell’arte culinaria.

Il nuovo immobile, che si sviluppa su oltre 500 mq, è costituito da due spaziose aule corsi con elettrodomestici Miele, da un orto botanico e da una sala con biblioteca dove poter consultare libri di cucina e che ospiterà anche eventi privati e aziendali, feste private, presentazioni letterarie e piccoli convegni.

Il programma dei corsi di Otto in Cucina

È già iniziato il programma dei corsi destinati a un numero limitato di partecipanti, che avranno ognuno una propria postazione di lavoro e tutti gli strumenti da cucina. Davvero ampia l’offerta dei corsi proposti e condotti da docenti molto qualificati tra i quali Fabio Antosa, Giampiero Le Pera, Manuel Marzari, Stefano Masetti, Marco De Lorenzi, Paolo Mencarelli, Giuliano Pediconi, Boris Zucchini e Andrea Tedeschi.

Otto in cucina - Bologna Santa Viola, nuova sede

Chef protagonisti di show cooking durante l’inaugurazione (Foto © Amanda Arena).

Dalla cucina tradizionale a quella vegetariana, vegana e gluten free fino ad abbracciare i segreti della panificazione, della pasticceria e della cioccolateria e finire con la riscoperta delle antiche tecniche di cottura – come il sottovuoto e la cucina di recupero – e con uno sguardo rivolto anche alla cucina etnica.

Otto in cucina
Via del Giglio 25/2 – Bologna
Tel. +39 333 5357265 – info@ottoincucina.it

Print Friendly, PDF & Email

Autore /


Amanda Arena

Esploratrice del gusto - “Mangiare è una necessità. Mangiare intelligentemente è un’arte.” Così scriveva François de La Rochefoucauld ed è la frase che mi guida, ogni giorno, nella scelta dell’ alimentazione. Da sempre appassionata di enogastronomia, dopo la laurea in Scienze Politiche, frequento un master per specializzarmi in marketing vitivinicolo e divento sommelier. Lavoro nell’ambito della comunicazione e amo esplorare i mondi del vino e del cibo, in tutte le loro molteplici sfaccettature, raccontandone l’identità, gli aromi, i sapori, i protagonisti e i territori.

© Riproduzione vietata
Scritto il: lunedì, 23 ottobre 2017

Ti potrebbero interessare:

Fiera dello Scalogno di Romagna | Riolo Terme (RA)
GASI - Gruppo di Acquisto Solidale Italia
Spuma di Mortadella
Alchemilla GAS | Gruppo di Acquisto Solidale a Bologna
A Bologna, 9 incontri sul tema della nuova alimentazione