Formia e “La Porta del Sud” insieme per rilanciare le tradizioni locali

Dal 14 al 23 Ottobre il Porticciolo Caposele di Formia (LT), ospita un’area dedicata ad attività di promozione della cultura, delle tradizioni e dell’enogastronomia locale.

formia-la-porta-del-sud-2016È in corso a Formia, presso l’antico Porticciolo Caposele, la I edizione della manifestazione “La Porta del Sud”, un evento che nasce con lo scopo di promuovere il piatto tipico formiano.

L’evento ideato da Augusto Ciccolella, promosso dalla Confcommercio Lazio sud, Comune di Formia e comuni limitrofi, l’Istituto IPSSAR di Formia, Unione Cuochi del Golfo e FI.DA.PA, ruoterà su  argomenti dell’enogastronomia storica e culturale dei comuni del Golfo di Gaeta.

Diversi gli stand di prodotti tipici allestiti per l’occasione e numerosi posti a sedere per ospitare i visitatori che potranno deliziarsi con diverse specialità.

La Tiella, il piatto tipico della cucina del Golfo di Gaeta è una pizza bassa ripiena di pesce, più famosa quella di polipi, anche se esistono diverse varianti di verdure. Molto meno noto il Tiesto formiano, di cui rimangono poche testimonianze ma fortemente legato alle abitudini culinarie che si tramandano da generazioni nelle famiglia formiane.

Durante la prima serata d’inaugurazione della Porta del Sud, alcuni esperti del settore hanno illustrato le caratteristiche della dieta mediterranea e dei benefici di una sana alimentazione. Successivamente, Gabriella Natale, insegnante e blogger di cucina, con lo chef Gianluca Scolastra hanno introdotto e spiegato il valore simbolico del Tiesto.

Il Tiesto formiano

Dal Blog Gourmet Gabriella ho tratto gli ingredienti principali

Il Tiesto formiano è un timballo realizzato con ingredienti crudi stratificati, cotto in forno,  lasciato riposare per essere poi consumato tiepido. Gli ingredienti sono semplici e tipici della cucina contadina e, come racconta Gabriella, probabilmente esso veniva preparato per le giornate di festa.

tiesto-formiano

Tiesto formiano.

Ingredienti

  • 1 pacco di rigatoni napoletani
  • 3 patate
  • 2 melanzane lunghe viola
  • ½ kg di pomodori freschi tritati
  • Parmigiano reggiano
  • Pecorino o cacio ricotta grattugiato
  • foglie di basilico
  • foglie di origano
  • 1 cipollotto fresco affettato
  • 1 spicchio d’aglio tritato
  • sale
  • olio evo
  • acqua q.b.

Domenica 23 ottobre, giornata conclusiva della Porta del Sud, si svolgerà un pranzo durante il quale verranno raccolti fondi per il paese di Illica, colpito dal terremoto.

Nel tardo pomeriggio, I Cuochi del Golfo, si esibiranno in uno show cooking, attraverso il quale il Tiesto verrà riproposto in chiave  moderna e chiuderanno una manifestazione che avrà reso tutti consapevoli di aver finalmente riscoperto il piatto simbolo della città di Formia.

Print Friendly, PDF & Email
TAG:     , ,

Autore /


Adriana Siciliano

La travelfood - Di origini napoletane, vive a Formia ed è mamma di due bambini. Laureata in Lettere è una grande appassionata di viaggi, arte, cultura e opera nel settore food al fianco di alcune piccole aziende del basso Lazio, sempre alla ricerca di nuovi prodotti da scoprire e valorizzare. Presidente della Associazione culturale Gusta la Cultura, è impegnata nella promozione del territorio laziale attraverso eventi e percorsi enogastronomici.

© Riproduzione vietata
Scritto il: sabato, 22 ottobre 2016

Ti potrebbero interessare: