Sicilia Aziende

Cantina Carranco: passione ed entusiasmo per crescere ancora

Il 2020 sarà un anno importante per l’azienda vitivinicola siciliana nata nel 2018 dall’unione degli imprenditori Andrea Farinetti e Francesco Tornatore. Si punta a produrre fino a 80 mila bottiglie, tra Etna Bianco ed Etna Rosso, a espandersi verso nuovi mercati e a realizzare una cantina nel Palmento settecentesco della Villa dei Baroni nella tenuta Carranco

Farinetti e Tornatore
Da sinistra, Andrea Farinetti e Francesco Tornatore (Foto © Ufficio stampa).

Novità per Cantina Carranco, nata nel 2018 a Castiglione di Sicilia (CT) dall’incontro degli imprenditori Andrea Farinetti, proprietario di Borgogno, e Francesco Tornatore. A fine 2019, l’azienda ha chiuso con un fatturato di 120.000 euro con la sola produzione di Etna Rosso Villa dei Baroni e Etna Bianco Villa dei Baroni e per il 2020 i propositi sono ancora più ambiziosi. L’intento è quello di aumentare la produzione per arrivare a 210 mila euro di fatturato ed estendersi su mercati esteri come Stati Uniti, Olanda e Belgio.

La tenuta Carranco, nella frazione di Verzella di Castiglione di Sicilia, si estende per 8 ettari vitati e coltivati con i vitigni autoctoni dell’Etna, Nerello Mascalese per l’Etna Rosso e Carricante per l’Etna Bianco e vigne di 50-60 anni. I filari occupano il versante nord del vulcano su un terreno particolarmente vocato alla viticoltura per la ricchezza di minerali e materiali eruttivi e  per le escursioni termiche tra il giorno e la notte.

Interno della Cantina Carranco
L’interno della Cantina Carranco (Foto © Ufficio stampa).

Nel pieno rispetto della tradizione e dell’ambiente, i metodi di agricoltura sostenibile di Carranco danno vita a uve di altissima qualità; in cantina i vini sono prodotti secondo tecniche di vinificazione ancora legate alla tradizione locale. I vini rossi fermentano in vasche in cemento, come un tempo avveniva negli storici palmenti, e per l’affinamento si utilizzano le grandi botti di rovere. I vini bianchi invece fermentano in vasche d’acciaio e affinano in tini in cemento.

Novità per Cantina Carranco: i progetti di Farinetti e Tornatore

Uno dei progetti più importanti è la costruzione di una nuova cantina nella zona sottostante a Villa dei Baroni destinata da secoli alla vinificazione grazie al palmento del 700.

«Il nostro desiderio – ha dichiarato Andrea Farinetti – è costruire, nel giro di due anni, una vera cantina che rinasca nel palmento settecentesco presente nella villa di Carranco. Inizialmente ci appoggeremo per la vinificazione alla cantina del Cavalier Tornatore, nostro socio e amico. L’obiettivo sarà quello di produrre dalle 60 mila alle 80 mila bottiglie di altissima qualità tra Etna Bianco e due o tre varianti di Etna Rosso».

Il palmento settecentesco presente nella villa di Carranco che ospiterà una cantina (Foto © Ufficio stampa). 

In questo progetto siciliano non mancherà il proposito dichiarato di far crescere la denominazione al pari di altri grandi vini italiani.  

«La qualità – prosegue Farinetti – è già altissima e crescente, grazie ai tanti produttori storici etnei. Noi proveremo a dare il nostro contributo da forestieri, ma con la spinta e le capacità che ci può dare un grande produttore come Tornatore. Siamo certi che queste terre nei prossimi 5 anni cresceranno di valore, così come i loro vini, arrivando a toccare livelli che ad oggi non possiamo immaginare».

Contrada Carranco
Frazione Verzella – Castiglione di Sicilia (CT)
Sito webFacebookInstagram

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

GdG Channel

Categorie

Pubblicità

Pubblicità