Aziende Veneto

Il Granaio delle idee porta la qualità italiana in Medio Oriente

La partecipazione al 24mo Expo Culinaire di Dubai e le importanti partnership internazionali, hanno dato un ulteriore impulso all’espansione dell’azienda padovana specializzata in semilavorati naturali e clean label per la panificazione e la pasticceria

 Novità per Il Granaio delle Idee, nuovi sviluppi in Medio Oriente
Federico Allamprese, fondatore e AD de Il Granaio delle Idee (Foto © Ufficio stampa).

La buona imprenditoria tricolore, quella basata sul pane italiano e sulla filosofia clean label, consolida la sua presenza negli Emirati Arabi. In particolare, parliamo dell’azienda “Il Granaio delle idee” fondata nel 1998 a Maserà (PD) da Federico Allamprese la quale ha appena partecipato come main partner al 24mo Expo Culinaire di Dubai.

Nel corso della competizione internazionale, che si è svolta dal 4 all’8 aprile, panificatori provenienti da tutto il mondo hanno avuto modo di adoperare gli ingredienti forniti dalla realta veneta, privi di emulsionanti chimici e di additivi di sintesi oltre alle varie miscele funzionali a marchio Salus.

Novità per Il Granaio delle Idee: l’espansione in Medio Oriente

Per l’azienda è un progetto importante, collegato alla partnership strategica siglata di recente con Transmed, il più importante distributore nella filiera per il Medio Oriente e il Nord Africa, ospite alla 5-giorni di Dubai. Negli Emirati Arabi, Il Granaio delle Idee è già presente a fianco del gruppo Bakemart, uno dei più importanti brand di pane e dolci da forno del Paese con 2 centri di produzione e 5 negozi gourmet nella città d’oro.

«Dubai è la porta per il nostro ingresso in Medio Oriente, un mercato in cui siamo molto attivi e attenti e dal quale abbiamo avuto già importanti risposte – ha dichiarato Federico Allamprese, fondatore e AD de Il Granaio delle Idee -. La partnership con Transmed è strategicamente rilevante per lo sviluppo del nostro business e per introdurre l’eccellenza del Made in Italy in questi ‘nuovi’ mercati, in cui registriamo un’attenzione crescente verso il segmento food, con l’accento sui prodotti di panificazione clean label e sul cibo salutistico, che sono alla base della filosofia e delle idee che da sempre incarnano la nostra azienda. Anche su scala internazionale, il futuro è rappresentato da un’innovazione dei processi produttivi in grado di diminuire la chimica e innalzare sempre di più la qualità degli alimenti».

La vocazione a promuovere il Made in Italy nel mondo

Fin dalla sua costituzione, Il Granaio delle Idee ha prodotto e commercializzato una serie di prodotti 100% italiani, naturali e sani, per la panificazione e la pasticceria. La filosofia del “clean label” si esprime, tra le altre cose, con una coltivazione e una filiera biologica, priva di trattamenti chimici e rigorosamente tracciabile.

L’utenza comprende tanto le realtà industriali e artigianali quanto il consumatore finale, per il quale è stato creato il brand “Ruggeri“con farine speciali, lieviti madre e preparati per pani, pizza e dolci. Sono oltre mille, inoltre, gli artigiani che in Italia utilizzano i prodotti de Il Granaio delle idee tra panettieri, chef e maestri pasticceri come Iginio Massari e Luigi Biasetto.

Dal Veneto alle collaborazioni internazionali per Il Granaio delle idee

Già da qualche anno, l’attività non si svolge solo in Italia ma ha un respiro internazionale grazie a partner importanti. Tra questi, il colosso nordamericano Walmart (conquistato in Canada in partnership con Coop Italian Food) e il leader brasiliano del pane in cassetta Bauducco Group. Inoltre i mercati di sbocco sono anche Francia, Germania Spagna e Repubblica Ceca.

Le novità per Il Granaio delle Idee
Un momento della produzione della linea “Salus” (Foto © Ufficio stampa).

Scienza e ricerca: la tecnologia innovativa a base di enzimi

Una delle tecnologie innovative introdotte dall’azienda è l’utilizzo di coadiuvanti a base enzimatica di origine fungina e batterica al posto degli emulsionanti chimici, con l’obiettivo di migliorare la qualità di pane, pasta, pizza, dolci e lievitati. Tali enzimi, infatti, intervengono nel processo di panificazione e conferiscono maggiore stabilità agli impasti, più morbidezza e un gusto migliore, oltre ad allungare i tempi di conservazione.

Linea Salus con ingredienti funzionali

La linea Salus comprende miscele e semilavorati naturali, arricchiti con beta-glucani dell’avena e a tasso ridotto di carboidrati, per la produzione di pani e alimenti funzionali.

I beta-glucani dell’avena, se assunti in quantità di 3 g al giorno (pari a circa 150 g di pane prodotto con miscele Salus), contribuiscono a ridurre il livello di colesterolo nel sangue e danno molti benefici alle persone diabetiche, come confermato da una ricerca dell’Università di Padova sul Diabete Mellito Tipo 2 (T2DM), che ha coinvolto proprio il Pane Funzionale Salus.

Il Granaio delle idee
Via Trento, 7 – Maserà di Padova (PD)
Sito webFacebookInstagram

© Riproduzione vietata

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

Redazione

Redazione

La redazione de La Gazzetta del Gusto è composta da professionisti della comunicazione, blogger, esperti di nutrizione e di cucina. Ognuno apporta un contribuito unico grazie a personalità ed esperienze eterogenee.

GdG Channel

Categorie

Pubblicità


Pubblicità