Pomì e la sua nuova piattaforma digitale multilingue

Dalla Russia agli Emirati Arabi, dal Libano al Guatemala siti e social dedicati.

Pomì: nuova piattaforma digitale multilingue

Portale Pomì in lingua libanese.

Pomì, brand del Consorzio Casalasco del Pomodoro, ha presentato la nuova piattaforma digitale multilingua che permette la gestione centralizzata e ottimizzata di 13 nuovi siti e canali social (tutti raggiungibili anche dalla home page del sito italiano www.pomionline.it) che interesseranno mercati dove il brand è già presente e consolidato nonchè Paesi considerati strategici per lo sviluppo del business.

Il progetto permette, nello specifico, la condivisione automatica dei contenuti comuni tra i vari siti, ma anche la personalizzazione delle informazioni e dei post a seconda di usi e consuetudini del Paese coinvolto (il tutto nella lingua ufficiale del Paese). Nello specifico la piattaforma sarà operativa in: Germania, Austria, Russia, Emirati Arabi, Libano, Bahrain, Giordania, Arabia Saudita, Giappone, Canada e Guatemala, consolidando poi la presenza in Italia e Stati Uniti, dove il marchio ha già una ottima visibilità sul web.

Pomì: nuova piattaforma digitale multilingue

Portale Pomì in lingua russa.

Il progetto, i suoi destinatari e le tematiche affrontate

La piattaforma si rivolge principalmente ai consumatori, ma anche agli operatori professionali e a tutti coloro che, in generale, sono alla ricerca di un pomodoro 100% italiano, proveniente da una filiera corta, garantita e certificata. Per l’Azienda questa è l’occasione per avviare un dialogo costante con i consumatori e per intercettarne esigenze e richieste specifiche.

I siti, che presentano una grafica pulita ed elegante, raccontano in breve la filiera: la provenienza, la coltivazione e la trasformazione della materia prima, mostrano per ogni Paese la gamma prodotti e offrono gustose ricette (anche attraverso ricettari gratuiti, scaricabili direttamente), oltre a consigli per un sano stile di vita. Per ogni nazione sono poi stati attivati i canali social che permetteranno il rapporto diretto con i consumatori.

Il progetto, studiato in collaborazione con l’agenzia HOOP Communication, si avvarrà anche di collaborazioni con partner dei singoli Paesi per l’individuazione e la costruzione di contenuti specializzati e lo sviluppo di campagne dedicate.

Hoop communication è un’agenzia di comunicazione integrata con 3 sedi in Emilia Romagna (Faenza – RA, Cesena – FC, Cento – FE). Grazie ad un team di oltre 40 professionisti interni progetta e sviluppa sistemi di identità visiva digitale per aziende e prodotti del made in italy, sui mercati italiano e internazionali.

Pomì e i suoi numeri da capogiro

Pomì è un marchio del Consorzio Casalasco del Pomodoro, prima filiera italiana nella coltivazione e trasformazione di derivati del pomodoro che oggi conta 370 aziende agricole associate che coltivano 7.000 ettari di terreno dislocati nella pianura Padana tra le province di Cremona, Parma, Piacenza e Mantova. Una terra che oggi permette alle oltre 560.000 tonnellate di pomodoro fresco raccolto di essere trasformato nei 3 stabilimenti di proprietà della cooperativa in prodotti esportati in 60 Paesi nel mondo. Consorzio Casalasco del Pomodoro ha recentemente acquistato il marchio De Rica.

Print Friendly, PDF & Email
TAG:     , ,

Autore /


Redazione

La squadra di redazione de La Gazzetta del Gusto è ricca di professionisti della comunicazione, blogger, esperti di alimentazione e di cucina. Ognuno apporta un contribuito unico grazie a personalità ed esperienze eterogenee.

© Riproduzione vietata
Scritto il: giovedì, 31 maggio 2018

Ti potrebbero interessare: