Tenuta Cinciano, a Poggibonsi un borgo antico regala fascino, relax e ottimi vini

Siamo a Cinciano, nel Chianti Classico, un’area vocata alla produzione di vini di qualità. Qui la famiglia Garrè ha recuperato un complesso del XII secolo ricavando una struttura ricettiva, un ristorante e un’azienda vinicola di qualità.

Vini Tenuta Cinciano di Poggibonsi: quali sono e caratteristiche

Una veduta notturna della Tenuta Cinciano (Foto © Tenuta Cinciano).

Tenuta Cinciano sorge nell’antico borgo omonimo del XII secolo, a due passi da Poggibonsi (SI), in una posizione privilegiata che domina le colline del Chianti Classico. Oggetto di un sapiente restauro voluto dalla famiglia Garré, proprietaria del complesso dal 1983, oggi l’azienda si estende su 130 ettari di cui 24 vitati (22 a Sangiovese e 2 a Merlot e Cabernet Sauvignon). Il resto del terreno è composto da oliveti, boschi e campi.

Sempre nella Tenuta è presente un’attività ricettiva e un ristorante dove il giovane chef Alberto Rini utilizza prodotti a km 0 coltivati in loco. Negli ultimi anni, la gestione vitivinicola dell’azienda ha registrato una crescita costante in termini di qualità e ha tutte le carte in regola per raggiungere grandi risultati al pari di nomi importanti del Chianti Classico.

Vini Tenuta Cinciano di Poggibonsi: quali sono e caratteristiche

Immagini del borgo (Foto © Sara Coleschi).

Vini Tenuta Cinciano di Poggibonsi: rispetto del terroir e cura in ogni fase

Parte del merito dell’innalzamento della qualità dei vini è da attribuire all’esperto enologo Stefano Porcinai il quale ha saputo esaltare le caratteristiche del terroir e dei vitigni, introducendo metodi di vinificazione attenti ed efficaci. Dalla vigna alla cantina, infatti, vige il rigoroso rispetto della natura e del prodotto con una vendemmia manuale e selettiva che permette di vinificare esclusivamente grappoli  integri e al giusto livello di maturazione. Valentina Papandrea, responsabile dell’area marketing nonchè sommelier, ci racconta come la filosofia aziendale sia quella di «…creare vini eleganti e complessi, in cui il legno conferisca un discreto apporto di terziari senza diventare mai  il primo protagonista».

Gotifredo 2017: Sangiovese 100%

Quanto sopra detto si riscontra, con grande coerenza, in alcune etichette che abbiamo degustato presso Tenuta Cinciano, a partire da Gotifredo 2017 un rosato da Sangiovese in purezza prodotto dalle vigne più giovani che regala sensazioni organolettiche interessanti. Di colore rosa cerasuolo e con buona consistenza, al naso esprime aromi di piccoli frutti rossi, lamponi, ribes e chiude con freschezza al sorso.

Vini Tenuta Cinciano di Poggibonsi: quali sono e caratteristiche

Thomas Taddeo visita la Cantina (Foto © Sara Coleschi).

Chianti Classico DOCG 2016: forza e tradizione

Il Chianti Classico DOCG 2016, invece, è un vino che rappresenta il marchio di fabbrica della cantina grazie alle sue caratteristiche di tradizione e forza. Rosso rubino, si apre al naso con la sua intensità in cui si riconoscono sentori di frutti rossi maturi e note floreali; al gusto è caldo, morbido e tannico, tutte peculiarità che lo rendono un ottimo vino anche da meditazione.

Chianti Classico Riserva DOCG e Chianti Classico Gran Selezione

Il Chianti Classico Riserva DOCG e Chianti Classico Gran Selezione rappresentano vini dalla struttura importante. Per entrambi, la vendemmia viene effettuata a metà ottobre, ben 20 giorni dopo il Chianti Classico, e per la cantina senese sono un vero e proprio fiore all’occhiello.

Mentre per la Riserva le vigne utilizzate sono esclusivamente le più vecchie perchè hanno 45 anni, per la Gran Selezione viene eseguito un vero e proprio CRU, frutto di un’attenta selezione delle migliori uve Sangiovese.

Il Chianti Classico Riserva proviene da vigneti situati a 300 metri di altitudine favorevolmente esposti a sud; la resa per ettaro è molto bassa e regala un’autentica emozione enoica. Di colore rosso rubino, sprigiona al naso note di ciliegia sotto spirito e confettura di more e lamponi; successivamente il frutto lascia spazio alle spezie come pepe nero e bacche di alloro con chiusura armonica e persistente al palato con lieto ritorno di frutta finale.

Chianti Classico Gran Selezione: 30 mesi, di cui 3 in bottiglia.

Vini Tenuta Cinciano di Poggibonsi: quali sono e caratteristiche

Chianti Classico Gran Selezione (Foto © Sara Coleschi)

Il Chianti Classico Gran Selezione si mantiene su simili caratteristiche organolettiche facendosi apprezzare per il grande volume e la persistenza aromatica. Un vino rotondo, morbido ed eccellente in bocca che mantiene sempre il colore rosso rubino limpido tipico del Sangiovese e frutti rossi maturi al naso.

Pietra Forte IGP Toscana: sorsi di modernità

Unico vino proveniente da un blend di uve è il Pietra Forte IGP Toscana, nato dall’unione di Sangiovese (80%), Merlot (15%) e Cabernet Sauvignon (5%). Un sorso moderno e adatto alle esigenze del mercato con una produzione limitata a 3000 bottiglie.

Intenso all’olfatto e molto complesso, con un esplosione di profumi fruttati, floreali, speziati e terziari all’esame gustativo rivela morbidezze e durezze che si equilibrano bene anche all’assaggio dando vita ad un prodotto eccellente ed armonico. Il vino richiede, in abbinamento, piatti strutturati della cucina toscana.

Tenuta Cinciano – Agriturismo e prodotti tipici del Chianti
Località Cinciano, 2. 53036 Poggibonsi (SI)
www.cinciano.it

Print Friendly, PDF & Email
TAG:     , ,

Autore /


Thomas Taddeo

Hipster wine - Nato nel 1988 in Toscana, mi avvicino al mondo dell’enogastronomia grazie ai miei genitori che da sempre lavorano nel settore. Giro l’Italia per cantine, eventi e degustazioni e racconto le mie esperienze nel blog Instagram @hipster_wine. Formazione AIS nella delegazione di Arezzo, attualmente sono sommelier del ristorante 238 Fish & Wine di Arezzo. Per me il vino è varietà, territorio e passione del produttore.

© Riproduzione vietata
Scritto il: giovedì, 14 giugno 2018

Ti potrebbero interessare: