Campania Eventi

Il ruolo della cucina nel nuovo millennio sarà il focus di LSDM 2019

Il congresso internazionale della cucina d’autore, ideato da Barbara Guerra e Albert Sapere, tornerà il 1 e il 2 ottobre a Paestum (SA) con un programma ricco di relatori e ospiti importanti

 LSDM 2019 Paestum

L’1 e il 2 ottobre il Savoy Beach Hotel di Paestum (SA) aprirà i battenti LSDM 2019, la dodicesima edizione del congresso internazionale della cucina d’autore.

Quest’anno, l’attenzione sarà centrata su sostenibilità, etica ed estetica della cucina, in accordo al principio più “umanistico” del cibo che secondo Barbara Guerra, ideatrice del congresso insieme a Albert Sapere, «È il valore culturale che c’è nell’esperienza in un ristorante fine dining».

LSDM 2019, un’edizione dedicata a sostenibilità, etica ed estetica della cucina

Non solo cooking show, quindi, ma chef dai grandi nomi e dalle grandi mani saranno chiamati ad affrontare e approfondire le tematiche riguardanti l’interdisciplinarità del cibo. Saranno affiancati da altri professionisti come Lucia Galasso, antropologa dell’alimentazione che studia i significati simbolici e storici del cibo, e Marco Malaguti, esperto di nutraceutica ossia la scienza che studia i principi nutritivi degli alimenti.

Altro focus del congresso sarà il corretto ruolo dell’informazione enogastronomica e ad approfondirlo saranno alcune grandi firme del giornalismo di settore.

L’edizione 2019, inoltre, punta i fari sull’importanza della formazione con l’intervento di Matteo Lorito, direttore del Dipartimento di Agraria dell’Università Federico II e del corso di laurea in Scienze Gastronomiche Mediterranee, e Andrea Sinigaglia, General Manager di Alma -La Scuola Internazionale di Cucina Italiana.

LSDM 2019 si svolge il 1 e il 2 ottobre al Savoy Beach Hotel di Paestum (SA).

Sarà presente anche lo Chef Umberto Bombana che ha scelto di lasciare l’Italia e, da 8 anni, gestisce l’unico ristorante italiano tre stelle Michelin al di fuori dei confini nostrani. Non mancherà, inoltre, l’approfondimento sul tema pizze e futuro nonchè sul ruolo del pizzaiolo contemporaneo.

Futuro: parola d’ordine del congresso LSDM 2019

Futuro è la parola d’ordine dell’edizione 2019 di LSDM e Barbara Guerra ci ha parlato del filo conduttore dei vari focus che saranno trattati nel corso del congresso.

«Siamo tutti azionisti del nostro futuro – spiega – e per questo siamo tutti chiamati a fare qualcosa, ognuno con il proprio lavoro, per la diffusione di una responsabilità civile a tutti i livelli. Questo parte dal principio che si sta perdendo quella sapienza che conservavano le nonne e, oggi, lo chef per tanti è una persona da imitare, un modello per cui i suoi messaggi sono fondamentali per cui se da un lato è depositario di una cultura gastronomica, dall’altro è anche una persona di visibilità e immagine che crea attenzione. Oggi l’esperienza nell’alta ristorazione non è solo nutrimento, ma un’esperienza anche culturale».

Barbara Guerra, ideatrice e organizzatrice di LSDM.

La due giorni salernitana si annuncia un’interessante kermesse per approfondire in maniera seria un argomento che riscuote tanto successo ma che, spesso, viene affrontato in modo superficiale. 

«Con l’attività del congresso, – conclude Barbara Guerra – speriamo di raccogliere delle esperienze di ispirazione a tutti noi, dai professionisti della comunicazione come me, allo studente dell’alberghiero che fa un sacrificio per venire a seguire le due giornate, ma anche per i giovani cuochi che verranno a trovare nuove idee e ispirazioni sentendosi parte di un mondo che va nella stessa direzione».

Per il programma completo: www.lsdm.it.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

GdG Channel

Categorie

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità