Lazio Eventi

Mercato Mediterraneo: alla Fiera di Roma sfila l’eccellenza agroalimentare del Mare Nostrum

Cibi, produzioni, tradizioni e culture della civiltà mediterranea al centro della 3^ edizione del Salone in scena dal 9 al 12 novembre. Quattro giornate intense tra appuntamenti business, approfondimenti e networking

Programma di Mercato Mediterraneo 2019

450 milioni di abitanti e un mercato strategico di crescente centralità, dall’olio extravergine d’oliva al vino, dalla pasta ai grani antichi, dal caffè ai superfood alle verdure conservate: l’eccellenza agroalimentare del Mare Nostrum sarà protagonista anche quest’anno, nella 3^ edizione di Mercato Mediterraneo, il concept ideato e organizzato dall’ente Fiera Roma, in programma dal 9 al 12 novembre.

La Capitale sarà quindi il cuore pulsante di saperi, cibi, culture e idee del bacino mediterrano, attraverso un fitto programma di incontri, seminari e masterclass in un’ottica di sviluppo economico e di valorizzazione, tra buyer nazionali ed internazionali, rappresentanti delle istituzioni e studiosi provenienti da tutto il mondo.

Mercato Mediterraneo 2019: temi attuali e relatori importanti

Numerosi i temi che verranno trattati nei quattro giorni di Mercato Mediterraneo 2019 negli spazi appositamente allestiti presso la Fiera di Roma: dalle future sfide del settore ittico e della filiera dell’olio EVO, ai canali commerciali che legano la Cina al Mediterraneo, fino ai temi della sostenibilità in agricoltura.

«Mercato Mediterraneo – spiega l’amministratore unico e direttore generale di Fiera Roma, Pietro Piccinetti – risponde in pieno alla vocazione di salone professionale dal respiro internazionale, grazie al coinvolgimento attivo di aziende del settore, buyer selezionati, associazioni, consorzi, enti pubblici e privati, università e organismi di ricerca. Ma è, allo stesso tempo, un appuntamento cruciale per tutti i portatori d’interesse perché in grado di offrire, in soli quattro giorni, un quadro d’insieme esaustivo sulle produzioni e le opportunità del Mediterraneo, ponendo l’accento sulle occasioni di business legate al comparto agroalimentare che, per l’Italia, e il Lazio in particolare, rappresenta un asset produttivo importante per il territorio».

Relatori dal calibro internazionale sono attesi durante lo svolgimento della rassegna, come Paolo De Castro, Primo Vice Presidente della Commissione Agricoltura e Sviluppo rurale del Parlamento europeo; Alexandra Devarrenne, fondatrice dell’associazione Calathena e di Olive Oil Alliance in California; Kyriakides Tassos e Vasilis Vasiliou dell’Università di Yale; Emanuele Dughera, di Slow Food International e Michele Bungaro, capo comunicazione Consiglio Olivicolo Internazionale.

Il concept di Mercato Mediterraneo sarà quindi AgroFoodMed che sarà sviluppato attraverso vari cluster:

  1. OlioMed e Polifenolica, dedicati al prodotto chiave del paradigma della dieta mediterranea e ai suoi effetti benefici per la salute;
  2. VerdeMare, sulle produzioni ittiche sostenibili;
  3. Kaffeina, area destinata alla bevanda più amata al mondo, dove si alterneranno i racconti delle torrefazioni artigianali, compreso quello dello storico Caffè Florian e gli incontri con i “caffettieri” del Med, con un occhio attento alle produzioni dei cosiddetti “super food”, quali ad esempio cioccolato, peperoncino e avocado;
  4. Organic stimolerà i consumatori sulla conoscenza dell’origine delle materie prime biologiche e sui metodi per ottenere cibi salutari
  5. Fuori Casa, che prevede anche l’organizzazione del seminario “Il Cibo del Mare”.

Importanti ed esplicative la parole di Francesca Rocchi, curatrice culturale di Mercato Mediterraneo:

«Culla di civiltà millenarie e di prodotti dalle radici antichissime,  il Mediterraneo oggi dal punto di vista economico, culturale e sociale è un’area sempre più strategica a livello globale e per questo occorre da una parte sostenere il dialogo costruttivo e di pace tra i popoli che condividono lo stesso mare e dall’altra avviare sinergie e progetti in un’ottica di salvaguardia e sviluppo. Accanto dunque all’aspetto puramente espositivo, proporremo non a caso una serie di incontri e dibattiti sui temi caldi del Mediterreneo». 

I contributi istituzionali all’evento

Importanti i contributi del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, che patrocina il programma culturale della manifestazione e che partecipa  con uno stand dedicato alla biodiversità e alle risorse del mare Mediterraneo; la Regione Lazio, Camera di Commercio di Roma e Unioncamere Lazio, che anche per questa terza edizione collaborano con la partecipazione di una collettiva di aziende del territorio; il CAR – Centro Agroalimentare Roma, che, oltre a incontri B2B riservati al settore ittico, curerà, con la collaborazione del resident chef Fabio Campoli, dei cooking show a base di prodotti ittici del Mediterraneo; Unaprol – Consorzio Olivicolo Italiano e lo Studio Valla, con il workshop dedicato alle modalità di accesso ai fondi della Commissione europea per il settore agro-food del Med.

Infine il Master in Economia e Gestione della Comunicazione e dei Media dell’Università di Roma Tor Vergata che dal 9 all’11 novembre ‘trasloca’ a Mercato Mediterraneo per il corso “Food, Wine&Co. Quando il cibo si fa marca”.

Numerosissimi gli altri appuntamenti che si terranno nella rassegna di Mercato Mediterraneo 2019, dal 9 al 12 novembre presso il padiglione 4, ingresso Est della Fiera di Roma.

Scarica qui il programma 2019

3^ edizione Mercato Mediterraneo: Cibi/Culture/Mescolanze
Fiera Roma –
padiglione 4, ingresso Est
www.mercatomediterraneo.it
Ingresso: gratuito
Registrazione operatori: registrazione
Orari: Sabato 9, Domenica 10, Lunedì 11 novembre: dalle 9:30 alle 17:00. Martedì 12 novembre: dalle 9:30 alle 15:00

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

GdG Channel

Categorie

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità