Eventi Veneto

ONAV Verona: 40 anni di Cultura del vino

Un traguardo importante per la storica sezione scaligera guidata da Francesco Galeone: il prossimo 18 settembre la celebrazione presso la Cantina Seiterre di Valeggio sul Mincio

ONAV Verona compie 40 anni: evento celebrativo il 18 settembre
Il Consiglio Provinciale di ONAV Verona e il delegato Francesco Galeone (Foto © ONAV Verona).

La promozione della cultura del vino passa attraverso la formazione e il bere consapevole: un patrimonio culturale che l’ONAV, l’Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino, si pone come obiettivo sin dal 1951. In quest’anno, infatti, un gruppo di importanti esperti fondò ad Asti quella che, a tutti gli effetti, è da considerarsi la più antica associazione del mondo vitivinicolo.

Oltre 50.000 sono stati gli assaggiatori formati in questi anni attraverso le numerosissime delegazioni presenti su tutto il territorio nazionale. Tra queste, l’attivissima sezione di Verona, guidata da Francesco Galeone che, il prossimo 18 settembre accoglierà vecchi e nuovi soci in una serata dal gusto celebrativo: i 40 anni della delegazione scaligera.

ONAV Verona compie 40 anni tra iniziative e valorizzazione del patrimonio vitivinicolo

Era il 1982 quando un gruppo di semplici appassionati istituì i primi corsi e i primi Assaggiatori di Vino, al termine di un percorso fatto di studi e degustazioni: nasce così la sezione ONAV a Verona, antesignana fra tutte nel Veneto, con un bilancio che vanta oltre 2000 persone diplomate in tutti questi anni.

Un primato di cui Francesco Galeone, delegato ONAV Verona dal 2015, racconta con soddisfazione ed orgoglio. Un compleanno di tutto rispetto che sarà celebrato in un evento speciale il 18 settembre presso la Cantina Seiterre di Valeggio sul Mincio, alla presenza del Presidente Nazionale ONAV Vito Intini.

Francesco galeone di ONAV Verona
Delegato di ONAV di Verona, Francesco Galeone è anche docente dei corsi (Foto © Onav Verona).

La sensibilità per il sociale e la collaborazione con l’Unione Italiana Ciechi

L’attività veronese ha dato da sempre un grosso slancio alla cultura del vino: non solo corsi, degustazioni e masterclass ma importanti iniziative che coinvolgono il sociale, come il corso riservato a persone non vedenti e affette da sordomutismo; la prima sezione Onav in Italia che nel 2018 ha istituito questo importante progetto in collaborazione con l’Unione Italiana Ciechi e l’Ente Nazionale Sordi, attraverso l’utilizzo della lingua dei segni e di testi in Braille.

«Un’esperienza meravigliosa e per noi umanamente molto importante – racconta il delegato Francesco Galeonetanto che abbiamo voluto ripetere l’esperienza al Vinitaly 2022 con una degustazione al buio. Un momento ludico che si è trasformato in un’occasione per sensibilizzare i normovedenti sulle mille difficoltà che ogni giorno incontrano coloro che il buio lo vivono davvero»

In 40 anni, la delegazione Onav Verona ha diplomato oltre 2000 Assaggiatori di Vino (Foto © Onav Verona)

Il mondo ONAV Verona: dai corsi allo Sparkling Wine Festival

Assaggiatore di Vino dal 1992, Francesco Galeone è da anni attivissimo sul territorio veronese, non solo in qualità di delegato della sezione scaligera ma anche come docente presso i corsi Onav: una passione che lo ha portato a diventare anche sommelier AIS nel 2003 e giudice di Analisi Sensoriale nel 2010 con i corsi dell’Unione Italiana Vini.

Passioni che Francesco Galeone condivide con il mondo della fotografia e con quello delle grappe, distillati e cioccolato di cui è esperto assaggiatore. Dal 2015 è a capo della delegazione veronese, aiutato da un attivissimo Consiglio Provinciale, organizzatore di numerose iniziative. A breve, l’inizio del 48mo corso che vedrà, per la prima volta le proprie lezioni itineranti in 12 cantine del territorio.

Il 2 ottobre, presso la bellissima Villa Venier a Sommacampagna, l’attesissima 24ma edizione di Sparkling Wine Festival, l’importante rassegna Onav Verona sui vini spumanti e frizzanti di 5 regioni, Friuli-Venezia Giulia, Trentino-Alto Adige, Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto. Un grande evento aperto al pubblico che si concluderà con la premiazione del miglior Metodo Classico intitolato al produttore Daniele Zamuner e, per la prima volta, anche il riconoscimento per il miglior Metodo Charmat.

Un calendario che non si fermerà a queste iniziative, a riprova che in 40 anni possono cambiare tante cose ma ciò che non è mai mutato è lo spirito che anima il mondo straordinario del vino targato Onav Verona.

Informazioni: ONAV Verona

image_pdfimage_print
© Riproduzione vietata

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

Malinda Sassu

Giornalista, sommelier per passione e autore Wine, Food & Travel per diverse testate giornalistiche cartacee e online. Appassionata prima di tutto, del mondo e della vita, dei viaggi e della gente. Tra le mie cento passioni? Lo champagne, naturalmente…

GdG Channel

Categorie

Pubblicità


Pubblicità

I nostri partner