Gazzetta del Vino

Il podcasting come nuova frontiera della comunicazione del vino

Un fenomeno mediatico in espansione che ha affascinato anche gli addetti ai lavori del settore vitivinicolo: sommelier, giornalisti, wineblogger hanno contribuito alla realizzazione di podcast sul vino di grande interesse. Ecco 5 progetti da conoscere

5 Podcast sul vino, per saperne di più
5 Podcast sul vino, per saperne di più.

Il podcast è una delle novità della comunicazione che, negli ultimi anni, ha avuto una diffusione sempre maggiore. Questo nuovo modo di fruire di informazioni di varia utilità su tematiche diverse, dalla storia contemporanea al gossip, si basa su programmi audio on demand che gli autori creano con determinati contenuti e che poi condividono su piattaforme online dedicate. Gli utenti possono beneficiare del servizio, scaricando il materiale sullo smartphone, computer o tablet sia che si tratti di un unico podcast che di un’intera serie (se messa già interamente a disposizione dall’autore), per ascoltare in qualsiasi momento.

La diffusione del podcasting

Il successo del podcasting è da individuare nell’acquisizione da parte di Spotify, all’inizio del 2019, della più importante azienda produttrice di podcast del mondo, la Gimlet Media; da quel momento di questo sistema si è sentito parlare sempre più spesso, soprattutto durante il primo lockdown del 2020. In quel periodo, infatti, si è rivelato uno strumento utile sia per i vari marketer che per le persone che volevano soddisfare le curiosità più diverse.

5 Podcast sul vino da conoscere

Il podcasting sta diventando quindi un fenomeno di massa e il catalogo di trasmissioni in streaming è davvero ampio e diversificato. Non fa eccezione il mondo del vino che è riuscito a ritagliarsi uno spazio in questa parte di mondo virtuale.

Guarda mamma, senza solfiti!

Guarda mamma, senza solfiti! è un programma ideato da tre osti veneziani accumunati dalla passione per il vino naturale che viene descritto e spiegato in modo dissacrante ma preciso, rendendosi interessante tanto agli esperti del settore che ai neofiti. Navigando sul sito si apprende com’è nata l’idea del progetto: 

«Una sera dopo un numero adeguato ma non necessariamente consigliato di ombre, Lorenzo esclama: vecchio dobbiamo fare un podcast sui vini naturali».  

Arrivato alla terza stagione e alla venticinquesima puntata, Guarda mamma, senza solfiti!, si sta rivelando un interessante modo per parlare di vino, di come viene prodotto e di curiosità da stappare. In ogni puntata vengono degustati vini naturali diversi che sono riportati sulla pagina web del programma alla sezione vini in bevustazione.  

Andrea Lorenzon, Dario Spezzamonte e Lorenzo Benelli, con il loro podcast sul vino naturale vogliono sottolineare la loro grande passione:

«Il vino naturale non è una moda, – spiegano – è un modo di intendere il vino e il rapporto che abbiamo con il territorio».

5 Podcast sul vino, per saperne di più
I tre fondatori di “Guarda mamma, senza solfiti!” (Foto © www.guardamammasenzasolfiti.com).

Per seguire le varie puntate: www.guardamammasenzasolfiti.com

Vino al Vino 50 anni dopo

Il secondo podcast sul vino che vogliamo segnalare è Vino al Vino 50 anni dopo. Per coloro che sono appassionati di questo mondo, un caposaldo della letteratura del settore è il famosissimo volume che raccoglie i reportage curati da Mario Soldati nell’Italia del vino degli anni sessanta, pubblicati tappa per tappa dal giornale Grazia e poi raccolti da Mondadori in un libro uscito nel 1969: “Vino al Vino. Alla ricerca dei vini genuini”.

Negli anni il volume è stato rieditato diverse volte e arricchito di nuove esperienze che sono state prese in prestito e raccontate da Paolo De Cristofaro e Antonio Boco in questo podcast. Per ogni puntata i due autori riprendono le tappe di Soldati commentandole con riferimenti odierni e riflessioni, coinvolgendo personalità diverse del settore. In ogni puntata, inoltre, gli autori lasciano utili indicazioni per approfondire la trasmissione e il luogo preso come punto di riferimento. Si tratta di suggerimenti rispetto a letture e ascolti, luoghi da visitare e vini da degustare.

Informazioni: www.vinoalvino50annidopo

Le strade del vino

Le strade del vino è un podcast che raccoglie trasmissioni brevi che raccontano vini e vitigni italiani. I testi sono scritti da Maria Elena Boggio, biologa ed esperta di vini naturali e narrati dallo speaker radiofonico Vincenzo Martino. Nelle diverse puntate che hanno contribuito alla definizione di due stagioni del podcast, si ripercorrono i terroir attraverso le voci di produttori della zona che raccontano le uve, il vino e il territorio ad essi indissolubilmente legato. Per seguire il podcast: www.lestradedelvinowiney.

Maestri del vino italiano

Un format concentrato sulle personalità e sui protagonisti del mondo del vino è Maestri del vino italiano che in 9 episodi racconta i produttori e le cantine che hanno ottenuto i maggiori punteggi da almeno tre anni in almeno tre delle guide enologiche di maggiore rilievo.

Le interviste sono curate da Alessandro Torcoli, direttore di Civiltà del bere, che in uno spazio di venti minuti circa accompagna gli ascoltatori per le vigne delle aziende vitivinicole d’ eccellenza come quella di Ornellaia diretta da Axel Heinz, Donnafugata di Josè Rallo oppure Conte Vistarino, cantina di punta dell’Oltrepò Pavese gestita da Ottavia Vistarino, solo per citarne alcune.

Un podcast che si pone l’obiettivo di tenere aggiornati gli ascoltatori appassionati del settore vitivinicolo è Vino News 24, un programma streaming nato nel maggio del 2020 che raccoglie wine news in pillole, uno strumento davvero utile per tenersi aggiornati quotidianamente sulle principali novità del mondo del vino. Info: podcastdiciviltadelbere

Il Vino lo porto io

Chiudiamo questa nostra carrellata sui podcast sul vino con il progetto di Marco Barbetti, migliore sommelier d’Italia 2018 che con il podcast Il Vino lo porto io offre agli ascoltatori suggerimenti e consigli sull’abbinamento cibo e vino. Le puntate sono leggere e scandite da momenti in cui si alternano consigli sulle preparazioni gastronomiche e su cosa bere per valorizzare i piatti. Nella descrizione di ogni episodio, inoltre, vengono riportate le bottiglie degustate in trasmissione.

Barbetti in maniera semplice ed intuitiva spiega come certi vini siano migliori di altri per esaltare sapori e profumi, prendendo in considerazione le caratteristiche intrinseche del vino stesso e le materie prime utilizzate nelle ricette. Info: il-vino-lo-porto-io

Non ci resta che augurarvi un buon ascolto e interessanti degustazioni.

© Riproduzione vietata

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

Matilde Morselli

Matilde Morselli

Laureata in Scienze della Comunicazione e Marketing, aspirante sommelier e fotografa per passione. Amo la comunicazione creativa, le bollicine e raccontare viaggi esperenziali e persone che mettono passione, valore e impegno in quello che fanno. Nel mio Instagram appunto folgorazioni enoiche e gastronomiche. Cos'è il vino per me?! Un'epifania.

GdG Channel

Categorie

Pubblicità


Pubblicità