Toscana Gazzetta del Vino

Chianti Collection 2017, al via l’anno dei vini

Nello suggestiva stazione Leopolda di Firenze, oggi trasformata in moderno spazio per meeting, congressi e manifestazioni, il 13 e 14 febbraio si è svolta la ventiquattresima edizione di Chianti Collection 2017.

Chianti Collection 2017, Stazione Leopolda
Chianti Collection si è svolta il 13 e 14 febbraio 2017.

Il 13 e 14 febbraio, si è svolta la ventiquattresima edizione di Chianti Collection 2017, considerata una delle kermesse internazionali di maggior interesse. Hanno sfilato le migliori etichette del Consorzio del Vino Chianti come, per esempio, quelle del Gallo Nero, offrendo ai massimi esperti del settore e ai wine lover una collezione unica al mondo di anteprime, Riserve e Gran Selezioni.

Il salone centrale della Leopolda è stato trasformato in un enorme banco d’assaggio con oltre 180 aziende divise per territorio, spaziando da San Casciano Val di Pesa a Greve in Chianti, da Castellina a Gaiole. Circa 680 le etichette presenti, per un totale di oltre 9000 bottiglie dei migliori vini toscani, un paradiso per produttori, sommelier, importatori, ristoratori e giornalisti.

Si dice che l’“anno dei vini” toscani cominci proprio con il Chianti Collection che, anche quest’anno, ha offerto un’occasione speciale per degustare e divertirsi ma anche per conoscere la denominazione, scoprire le ultime novità e assaporare, in anteprima, due annate promettenti come il Chianti classico 2015 e Chianti classico 2016.

Ma sono stati anche due giorni di confronti, discussioni e dibattiti sul legame tra territorio e vino, sull’importanza del prodotto, della sua origine e della sua tutela, per dare delle garanzie non solo al consumatore, ma anche al produttore stesso.

Diversi ospiti illustri

Tanti gli appuntamenti legati alla manifestazione: dalla tavola rotonda “L’importanza di chiamarsi…Chianti Classico” alla cena di Gran Gala, per concludere con musica e un Dj set vero e proprio. Il tutto, contornato da un catering di eccezione, che ha deliziato i palati più sopraffini con piatti originali ma rispettosi della tradizione Toscana Doc. Presenti, inoltre, diversi ospiti di lustro italiani ed internazionali, dal Presidente del Chianti classico Sergio Zingarelli agli americani Harry Perterson-Nedry, fondatore della denominazione Willamerte Valley Association, e Bill Nesto, professore della Boston University, in rappresentanza del mondo vitivinicolo internazionale.

Insomma, per chiunque ami degustare un buon calice di vino, ma non solo, un appuntamento da non perdere. Ci vediamo alla prossima Collection.

© Articolo di Marta Nucci

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

GdG Channel

Categorie

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità