Campania Gazzetta del Vino

Vir’ tu, il Piedirosso fresco e fruttato di Maria Furgiero

Un Per’ e’ Palumm che racconta tutte le sfumature del territorio vulcanico dell’areale di Cigliano, nel cuore dei Campi Flegrei

Piedirosso Vir’ tu di Maria Furgiero
Vir’ tu di Maria Furgiero.

Piedirosso in purezza, al suo esordio nella vendemmia del 2017 e prodotto in 2140 bottiglie. Figlio dell’audacia e della determinazione di Maria Furgiero, giovane vignaiola napoletana approdata da qualche anno nella splendida caldera vulcanica dei Campi Flegrei per dedicarsi alla produzione di vino, Vir’ tu è ottenuto da uve raccolte a mano e pressate col torchio vinario. Il suo nome richiama l’espressione tipica in lingua vernacolare napoletana “guarda” o “ammira”. È un invito a godere del magnifico panorama del Golfo di Pozzuoli, visto dal vitigno di Cigliano.

Virtù, il racconto dell’areale di Cigliano

Un Per’ e’ Palumm – con questo nome dialettale si definisce il Piedirosso per indicare il colore rossastro del graspo che ricorda vagamente quello delle zampe del piccione –  proveniente dalla zona di Cigliano, un antico cratere vulcanico dei Campi Flegrei, le cui colline vitate volgono lo sguardo sull’incantevole Golfo di Pozzuoli.

Un vino dal suadente colore rubino che sfuma sul viola, delicato ed elegante al naso, concentrato su note profumate di ciliegia, susina, piccoli frutti rossi di bosco e floreali di gerani e rose con un’esplosione finale di violetta. Bocca agile, sorso scorrevole e fresco, con ritorni fruttati e minerali. Tannini saporiti e ben percepibili  per questo rosso dal carattere spiccato e dalla nitidezza territoriale.

La scelta di produrre in serie limitata fa sì che ogni singola bottiglia di Vir’ tu racconti come una sinfonia tutte le sfumature del terroir vulcanico di Cigliano, ricco di minerali grazie alla vicinanza al mare. Un Piedirosso vinificato in acciaio, con breve affinamento di 2/3 mesi in bottiglia prima della commercializzazione, da apprezzare nell’arco di due anni. Eccellente con risotti e primi conditi con il ragù o il pomodoro. Si abbina perfettamente a carni rosse, formaggi stagionati e salumi. Per la sua vivacità è consigliabile anche l’abbinamento con piatti a base di pesce.

Degustazione di Vir’ tu Piedirosso Campi Flegrei DOP 2018

Rosso rubino intenso tendente al viola.

Vir’ tu svela un bouquet composto da aromi delicati fatti di note fruttate di ciliegia, susina, piccoli frutti rossi di bosco e note floreali con richiamo finale di violetta.

All’assaggio è fresco, sapido, morbido e gradevolmente tannico con accenni minerali e ritorni fruttati.

Ideale con risotti e primi piatti con condimento al ragù o al pomodoro. Perfetto con le carni rosse, formaggi a media stagionatura e salumi. Godibile anche con piatti a base di pesce.



Vir’ tu Piedirosso Campi Flegrei DOP 2018
Vitigno: Piedirosso
Vendemmia: raccolta manuale
Zona di produzione: Cigliano, antico cratere vulcanico dei Campi Flegrei
Caratteristiche del suolo: argilloso, calcareo e pozzolanico
Vinificazione: Decantazione statica del mosto dopo pressatura soffice dei grappoli interi mediante “torchio a mano”
Fermentazione: fermentazione in acciaio con successivo affinamento in bottiglia
Vol alcolometrico: 12% Vol.
Temperatura di servizio: 14/16°C

Maria Furgiero

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter
Amanda Arena

Amanda Arena

«Mangiare è una necessità. Mangiare intelligentemente è un’arte» è la frase di François de La Rochefoucauld che mi guida nella scelta dell’alimentazione. Laureata in Scienze Politiche, specializzata in Marketing vitivinicolo e sommelier, lavoro nella comunicazione e amo esplorare i mondi del vino e del cibo per raccontarne gli aromi, i sapori, i protagonisti e i territori.

© Riproduzione vietata
Scritto il: lunedì, 20 Gennaio 2020

GdG Channel

Categorie

Pubblicità

Pubblicità