Emilia-Romagna Gazzetta del Vino

Vitivinicola Fangareggi, dove il dinamismo è ancorato alla tradizione

Rispetto per la tradizione, passione e dinamismo, con l’occhio sempre rivolto all’innovazione, distinguono sin dagli esordi l’avventura della giovane cantina guidata dalla famiglia Fangareggi

Biancospino Lambrusco Bianco Emilia IGP 2018 (Foto © Fangareggi).

A Canolo di Correggio, in provincia di Reggio Emilia, nasce la storia di un’azienda agricola a gestione familiare che si estende per 27 ettari: Vitivinicola Fangareggi.

Radici antiche che affondano nell’800 quando i bisnonni tracciano con grande saggezza la strada coltivando vigne di Lambrusco, vino autoctono profondamente legato al territorio e decantato sin dai tempi antichi da Plinio e da Catone nel suo “De agricoltura”. In Emilia il Lambrusco sottolinea l’espressione più autentica della terra: conviviale, frizzante e vivace, quasi a dipingere il ritratto delle genti di questa regione generosa di sapori e retaggi culturali antichi.

Grande rispetto per la tradizione, passione e dinamismo, con l’occhio sempre rivolto all’innovazione, distinguono sin dagli esordi l’avventura di questa giovane cantina guidata dalla famiglia Fangareggi.

L’azienda prende vita nel 2005, inizialmente, per soddisfare un hobby personale del fondatore Giuseppe. Man mano si allarga grazie all’acquisizione di nuovi vigneti suddivisi tra le province di Reggio-Emilia e Modena, coltivati personalmente dai titolari che seguono con amorevole cura l’intero ciclo produttivo: dalla coltivazione delle uve sino alla produzione dei vini.

La filosofia produttiva di Vitivinicola Fangareggi

Una filosofia aziendale improntata al miglioramento dello standard qualitativo, partendo in primis dall’attenzione per il terreno e l’uva. Potatura, raccolta e selezione delle uve rigorosamente a mano e rispetto del protocollo di lotta integrata avanzata in viticoltura, senza l’uso di diserbanti chimici con minimo utilizzo di fertilizzanti, fungicidi e disinfestanti, sono il punto di partenza per creare vini genuini di alta qualità e rispettosi della tradizione locale.

«La nostra azienda si può definire dinamica perché in costante evoluzione sia dal punto di vista delle tendenze sia delle richieste di mercato, con un occhio sempre fisso alla tradizione e un altro rivolto al futuro», spiega Matteo Fangareggi giovane socio titolare dell’azienda e figlio del fondatore Giuseppe.

I vini e i canali di vendita 

La gamma aziendale di Vitivinicola Fangareggi si compone di 7 etichette tra vini fermi, spumanti e frizzanti. La specializzazione dell’azienda si focalizza sulla valorizzazione e produzione del Lambrusco, declinato in quattro varianti.

La produzione annuale è di 25.000 bottiglie, distribuite solo nel canale Ho.re.ca , enoteche online o vendute ai privati che vengono ad acquistare direttamente in azienda.

Strategia di comunicazione e marketing dal linguaggio leggero e fresco e dal tono di voce frizzante sui social network senza tralasciare i canali di promozione tradizionali come eventi e fiere.

«Essendo il Lambrusco un vino versatile ed economico, i vini di Vitivinicola Fangareggi si rivolgono a tutti i target di consumatori: dallo studente al pensionato, sino al professionista», precisa Matteo.

Biancospino, un vino “diverso dal solito”

Dalla voglia di sperimentare nasce Biancospino Lambrusco Bianco Emilia IGP 2018 , un blend di un 85% di uve di Lambrusco di Sorbara vinificato in bianco abbinato a 5% Sauvignon Blanc e 10% Chardonnay.

Biancospino Lambrusco Bianco Emilia IGP 2018 (Foto © Amanda Arena).

Raccolta manuale con selezione del grappolo a mano e affinamento di tre mesi sur lies con bâtonnage in serbatoi di acciaio inox per questo vino ottenuto con Metodo Charmat lungo. Biancospino è un vino eclettico, decisamente non convenzionale nel mondo del Lambrusco tant’è che Vitivinicola Fangareggi è l’unica azienda a produrlo.

Degustazione Fangareggi Biancospino Lambrusco Bianco Emilia IGP 2018

Giallo paglierino con tenui riflessi verdolini. Spuma delicata e perlage persistente.

Il Biancospino è fragrante e fresco all’olfatto. Il quadro aromatico si dispiega in un bouquet giocato tra sentori di mela, lime, pompelmo, kiwi che si mescolano a una piacevole nota amarognola e a sfumature citrine.

Croccante,  fruttato e dal sorso scorrevole. Riemergono al palato i sentori  avvertiti al naso e le note di mela e di pera Williams del Sauvignon Blanc, accarezzate dal tocco morbido e piacevole dello Chardonnay. Bocca equilibrata, buona lunghezza e pulizia nel finale.

Ideale per aperitivi sfiziosi e godibile anche a tutto pasto, perfetto per piatti a base di pesce e carni bianche.



Biancospino Lambrusco Bianco  dell’Emilia IGP
Vitigni: 85% Lambrusco di Sorbara vinificato in bianco, 10% Sauvignon Blanc e 5% Chardonnay
Vendemmia: raccolta manuale con selezione del grappolo
Vinificazione: in bianco. Affinamento di tre mesi sur lies con bâtonnage in serbatoi di acciaio inox. Presa di spuma con Metodo Charmat lungo
Vol. Alcolometrico: 11% vol.
Temperatura di servizio: 6/8° C

Società Agricola Vitivinicola Fangareggi
Via Costituzione, 25 – Correggio (RE)
Facebook

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

Amanda Arena

Amanda Arena

«Mangiare è una necessità. Mangiare intelligentemente è un’arte» è la frase di François de La Rochefoucauld che mi guida nella scelta dell’alimentazione. Laureata in Scienze Politiche, specializzata in Marketing vitivinicolo e sommelier, lavoro nella comunicazione e amo esplorare i mondi del vino e del cibo per raccontarne gli aromi, i sapori, i protagonisti e i territori.

GdG Channel

Categorie

Pubblicità

Pubblicità