Libri, Guide, Riviste

Le Soste 2020: la guida con 93 ristoranti di fascia alta

È un volume prezioso per chi ama l’alta cucina e vuole scoprire filosofia, peculiarità e percorso di grandi chef

Le Soste 2020 Libro
Le Soste 2020: la guida con 93 ristoranti di fascia alta

C’è una strana emozione mista a curiosità quando, da appassionati di enogastronomia, si sfoglia un nuovo libro, soprattutto se è ricco di fotografie di piatti straordinari e delle storie dei “grandi” interpreti della cucina italiana moderna. C’è l’attesa di scoprire tanti mondi diversi e distanti (anche geograficamente), storie ed esperienze, competenze e percorsi fatti di impegno ma spesso anche di coraggio e anticonformismo.

La cucina non è solo un fenomeno “che va di moda” come molti sostengono, è cultura e ingegno, è coinvolgimento e business e può offrire agli appassionati gourmet un inesauribile viaggio umano e professionale, oltre che puramente edonistico.

Guida Le Soste 2020: 93 ristoranti “da sogno”

L’edizione 2020 della Guida Le Soste, edita da Mario Cucci, è uno di questi “generatori di piacere”, anche tattile visto che è un volume dalla carta pregiata, dalle immagini impeccabili e dall’impaginazione chiara ed elegante. Claudio Sadler, presidente dell’Associazione Le Soste, lo scorso 30 giugno ne ha consegnato una copia alla Vicesindaco di Milano Anna Scavuzzo, ufficializzando così la distribuzione del volume.

Claudio Sadler
Claudio Sadler alla presentazione de Le Soste 2020, a Milano (Foto © Andrea Scuratti). 

La predetta Associazione, di cui la Guida rappresenta una delle iniziative, da 38 anni riunisce ristoranti di fascia alta e di essi racconta e promuove l’eccellenza sotto i vari aspetti, dalla cucina alla sala, dalla sommellerie alla gestione. Attualmente 93 sono i prestigiosi soci ristoratori aderenti al progetto, di cui 87 sul territorio nazionale, dal Trentino Alto Adige alla Sicilia, e 6 all’estero (Lussemburgo, Principato di Monaco, Slovenia e Svizzera).

Eccellenze della ristorazione, protagonisti de Le Soste

In 264 pagine, Le Soste 2020 presenta 93 ristoranti dall’anima italiana che si distinguono per il pregio della loro cucina, per l’attenzione alla sostenibilità e all’equità nonchè per la valorizzazione del patrimonio agroalimentare italiano. 

Ogni protagonista ha un’approfondita scheda dedicata che ne racconta storia, filosofia ed elementi diistintivi. Le immagini a colori sottolineano la cura e l’attenzione al dettaglio degli chef, la ricercatezza degli ingredienti e gli ingegnosi accostamenti. Si potrebbe considerare una cartina al tornasole delle ultime tendenze di cui è protagonista la cucina nazionale, capace di assorbire e rielaborare i cambiamenti della società pur rimanendo fedele all’inconfondibile stile italiano mai freddo o banale.

Le Soste 2020
Alcuni nuovi ristoranti inseriti nella guida 2020.

Quest’anno il volume è pubblicato anche in inglese e segna l’ingresso di 7 nuovi Soci: Sarri (Imperia), D’O (San Pietro all’Olmo, Cornaredo, Milano), Nostrano (Pesaro), Pascucci al Porticciolo (Fiumicino, Roma), Tordomatto (Roma), Villa Maiella (Guardiagrele, Chieti) e un omaggio speciale al Maestro Gualtiero Marchesi − padre fondatore de Le Soste insieme ad altri nomi illustri − con La Terrazza di Tremezzo, sul lago di Como.

La tradizione dei premi

Ogni anno, con la nuova guida, vengono annunciati anche i premi conferiti dall’Associazione in collaborazione con aziende e associazioni partner per valorizzare personalità o realtà imprenditoriali che si sono distinte nel panorama enogastronomico. I 7 sette di questa edizione sono:

  1. Premio Franco Ziliani/Le Soste all’innovazione 2020 a Enrico Bartolini
  2. Premio Franco Colombani 2020 a Mirko Benzo
  3. Premio Experience Pommery alla migliore selezione di Champagne 2020 a Il Luogo di Aimo e Nadia
  4. Premio Le Soste Ospitalità di Sala 2020 a Vincenzo Donatiello
  5. Premio Le Soste per la Sostenibilità 2020 a Ciccio Sultano
  6. Premio Le Soste per la Tutela del Patrimonio del Gusto 2020 a Luisa e Angelo Valazza
  7. Best Wine Estates of Eataly 2020 a Azienda Agricola San Salvatore 1988.

Nell’attesa che si concretizzi il sogno di fare “una sosta” in qualcuno dei ristoranti inseriti nella guida, magari scambiando qualche parola con i relativi chef, la lettura sarà piacevole e istruttiva. Per sapere come ottenere il libro: www.lesoste.it

Copertina rigida con alette interne, plastificata con dettagli in oro a caldo e in rilievo
Formato libro chiuso 21 x 21 cm
Pagine interne 264
Stampa offset a 4 colori
Tiratura 20.000 copie in italiano e 15.000 copie in inglese

© Riproduzione vietata

Print Friendly, PDF & Email
Tags

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

Enzo Radunanza

Enzo Radunanza

Giornalista e addetto stampa, mi occupo di enogastronomia dal 2010. Nel 2019 sono stato nominato "Ambasciatore dei vini dell’Emilia Romagna" per la mia costante attività divulgativa. Inoltre, sono copywriter e digital media marketer per varie realtà. Per tutti sono anche "Il Cronista d'assaggio".

GdG Channel

Categorie

Pubblicità

Pubblicità