Lombardia Cibo & Storia

Risotto alla milanese, tra gusto e leggenda

Riso carnaroli, zafferano in pistilli e burro: pochi ingredienti per il gustosissimo piatto tipico del capoluogo lombardo. Ma qual è la sua origine?

Risotto alla milanese, la leggenda del piatto con lo zafferano
Risotto alla milanese classico, si narra che sia nato dall’estro di un… operaio.

Il risotto alla milanese è uno dei piatti iconici di Milano e, come spesso capita con le ricette celebri, tutti le apprezziamo ma non ne conoscono le vera storia o le leggende collegate. Cerchiamo di colmare questa lacuna.

Risotto alla milanese, la leggenda del piatto con lo zafferano

Siamo nel 1574, a Milano. La città è in fermento e gli artigiani, provenienti da ogni parte d’Europa, erano intenti al completamento del duomo, oggi simbolo del capoluogo meneghino.

Tra gli operai vi era Mastro Valerio di Fiandra, fiammingo di origine, affiancato dal suo assistente che aveva soprannominato Zafferano, per la sua mania di mescolare un po’ di giallo in qualunque tinta usasse (all’epoca infatti l’unico utilizzo che veniva fatto di questa spezia era quello di colorante). La sua mania era talmente forte che Mastro Valerio non mancava mai di prenderlo in giro dicendogli che prima o poi avrebbe messo lo zafferano ovunque, persino nel cibo.

Fu così che Zafferano lo prese in parola ed il giorno delle nozze della figlia di Matro Valerio, in accordo con il cuoco incaricato del banchetto, fece aggiungere dello zafferano al riso che di solito veniva condito con il solo burro, rendendolo immediatamente di un bellissimo color giallo.

I commensali, inizialmente stupiti da quell’insolita pietanza dal bizzarro colorito,  lo assaggiarono e ne rimasero meravigliati per il suo straordinario sapore. Nacque così il risotto alla milanese e che noi tutti oggi conosciamo (seguite qui la ricetta di Gualtiero Marchesi).

Leggenda del Risotto alla milanese, la conosci?
Pistilli di zafferano.

Ovviamente questa è una leggenda e, come tutte le leggende, non sappiamo se corrisponda effettivamente a quanto realmente accaduto. Resta il fatto che, tra le tante storie sull’origine del “riso giallo”, questa è la più conosciuta in quanto attestata da un documento ritrovato alla biblioteca Trivulziana. 

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter
Marco Miglietta

Marco Miglietta

Giurista di professione, scrittore per passione. Cultore del diritto a mangiar bene, mi piace favorire l’incontro tra norme giuridiche ed enogastronomia. Cenni biografici? Dalle orecchiette, passando per lo gnocco fritto, fino alla cotoletta: questa la mia vita in un menù.

© Riproduzione vietata
Scritto il: sabato, 30 20 Marzo19

GdG Channel

Categorie

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità