Emilia-Romagna News

Biol Bologna, i migliori oli evo e mieli del 2015: chi ha vinto?

Nell’edizione appena conclusa di Biol Bologna sono stati premiati l’olio d’Abruzzo e i mieli di Romania e Turchia.

Biol-Bologna-il-premio-ai-migliori-oli-evo-e-mieli-biologici
Il podio dei tre oli migliori.

Giovedi 26 e venerdi 27 novembre a Bologna si è svolto “Biol Bologna“, un prestigioso evento dedicato al biologico e, in particolare, alle eccellenze internazionali nel settore dell’olio extravergine di oliva e del miele.

Presso il CREA API di Bologna due distinte giurie, composte da oltre 20 esperti provenienti da tutto il mondo, hanno degustato i prodotti in gara e hanno premiato una terna di vincitori per ogni categoria in gara, preferendo la qualità dell’olio italiano e del miele dell’Est Europa. Hanno primeggiato, infatti l’olio dell’Abruzzo e i mieli di Romania e Turchia.

Biol Bologna ha riunito sotto un’unica manifestazione “Biol Novello“, il premio internazionale per l’EVO biologico della nuova stagione, e “Biol Miel“, riconoscimento internazionale per il miglior miele biologico. Entrambi i premi sono tra i “fratelli minori” del più grande “Premio Biol“, arrivato a festeggiare quest’anno il suo XX anniversario.

Premio Biol Novello

Sono tutti italiani gli oli extravergine di oliva saliti sul podio della seconda edizione di “Biol Novello” e hanno sbaragliato la concorrenza di oltre 150 prodotti in gara provenienti dal bacino del Mediterraneo.

Il primo premio è andato a Trappeto di Caprafico, dell’Az. Agricola Tommaso Masciantono in provincia di Chieti (Dop Colline Teatine). Al secondo posto è arrivato Vantu (di Orosei in Sardegna) di Sandro Chisu e al terzo si è piazzato Tenute Librandi monocultivar Nocellara del Belice, di Vaccarizzo Albanese in provincia di Cosenza.

Premio Biol Miel

Erano ben 190 i mieli in concorso per la nona edizione di “Biol Miel“: 98 italiani, 67 greci e i restanti provenienti da Spagna, Germania, Slovenia, Turchia, Romania, Emirati Arabi Uniti e Croazia.

Solo un riconoscimento nella categoria millefiori per i mieli italiani. Infatti, nell’ambito del miglior monoflora biologico, la Romania ha conquistato il primo premio , andato al miele di acacia Sc Proecolog Srl. Medaglia d’argento per il miele di melata di bosco Haida dalla Grecia e terzo posto al miele di melata di pino Melisanthi, anch’esso proveniente dalla Grecia.

Per la categoria millefiori si è invece imposto Egricayir dalla Turchia, che ha superato Corfu Beekeeping Vasilakis (Grecia), giunto secondo, e Alveus di Giuseppe Masciulli prodotto a Martina Franca (Taranto), che ha guadagnato la medaglia di bronzo.

Questa seconda edizione di Biol si conclude con grande successo dando l’appuntamento al 2016. Molto intensa la partecipazione del pubblico e di molti giovani e giovanissimi che sono stati coinvolti nei laboratori e hanno approfondito la conoscenza dei prodotti biologici di altissima qualità.

Biol Bologna 2015 è stato organizzato da Consorzio Cibi, CREA, Conapi e Albo nazionale esperti dell’analisi sensoriale del miele, con il contributo di Buono e Bio e Biolitalia e il patrocinio del Comune di Bologna.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter
Enzo Radunanza

Enzo Radunanza

Giornalista e digital media marketer, mi occupo di enogastronomia dal 2010. Nel 2019 sono stato nominato "Ambasciatore dei vini dell’Emilia Romagna" per la mia costante attività divulgativa. Inoltre, sono addetto stampa freelance e content manager per varie realtà. Per tutti sono anche "Il Cronista d'assaggio".

© Riproduzione vietata
Scritto il: lunedì, 30 Novembre 2015

GdG Channel

Categorie

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità