Emilia-Romagna News

Arriva Foodpedia: la “banca dati” del cibo a disposizione di tutti

Per chiunque abbia bisogno di acquisire informazioni su prodotti gastronomici, processi agroalimentari e argomenti simili, la Fondazione FICO ha lanciato la Wikipedia del cibo.

Cos'è Digital Foodpedia di Fondazione FICO
Digital Foodpedia, nasce l’archivio di Fondazione FICO (Foto © La Gazzetta del Gusto).

A Bologna, la Fondazione FICO ha presentato il progetto “Digital Foodpedia“, una sorta di “Wikipedia del cibo” che si propone di promuovere la conoscenza enogastronomica, l’educazione alimentare e la sostenibilità.

L’iniziativa, che si concretizzerà nel corso del 2019, consiste nella creazione di un archivio permanente di contenuti ed informazioni su cibo ed educazione alimentare e ambientale. Essa rappresenta la naturale prosecuzione dell’impegno divulgativo che, nel suo primo anno di attività, la Fondazione FICO ha promosso con 500 ore di formazione gratuita sul cibo.

Per renderla fruibile facilemente a chiunque ne abbia interesse, per motivi di studio o ricerca, Digital Foodpedia sarà organizzata in base ai livelli di istruzione e formazione, età ed esigenze professionali.

Tra le iniziative in arrivo, anche la prima edizione del Concorso per la progettazione di etichette innovative per l’agroalimentare italiano: vino, olio, pasticceria, cosmetica ecosostenibile. Il progetto è sostenuto da ASSPI Next, Epson, Arconvert, Assoeonologi, Unione Italiana Vini.

© Riproduzione vietata

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

Marco Miglietta

Marco Miglietta

Giurista di professione, scrittore per passione. Cultore del diritto a mangiar bene, mi piace favorire l’incontro tra norme giuridiche ed enogastronomia. Cenni biografici? Dalle orecchiette, passando per lo gnocco fritto, fino alla cotoletta: questa la mia vita in un menù.

GdG Channel

Categorie

Pubblicità


Pubblicità