News

Esperto di diritto alimentare: chi è e quali sono le sue competenze

Nell’ambito del vasto settore che riguarda il cibo e il vino, l’impianto legislativo – nazionale e comunitario – è articolato e complesso. Ciò rende difficile il lavoro degli operatori e può intensificare il rischio di frodi e, pertanto, sono nate figure professionali con competenze specifiche.

Cosa fa un Esperto di diritto alimentare
Cosa riguarda il diritto alimentare?

In materia di alimentazione, tutto quello che riguarda la sicurezza, il ciclo vitale di un prodotto e la sua somministrazione è disciplinato dal “Diritto alimentare”. Ma cosa si intente, nello specifico, per “Diritto Alimentare”?

Diritto alimentare: fonti e ambito di applicazione

Il diritto alimentare è l’insieme di norme che regolano la produzione, la distribuzione e la somministrazione degli alimenti e delle bevande. Tale apparato legislativo comprende anche la normativa che riguarda la formulazione dei prodotti, le forme di comunicazione con il consumatore (etichettatura, presentazione e pubblicità degli alimenti e delle bevande) e le regole in tema di igiene e sicurezza degli alimenti.

Giova chiarire innanzitutto che, in generale, per fonti del diritto si intendono tutti gli atti (fonti scritte) o i fatti (fonti non scritte, come la consuetudine) dai quali traggono origine le norme giuridiche.

In Italia, il diritto alimentare è costituito da leggi nazionali e da fonti comunitarie e, spesso, la sovrapposizione tra queste due fonti normative determina problemi di applicazione in quanto le norme in esso contenute non sono di facile interpretazione.

Tale circostanza ha indotto gli “operatori del diritto” (in primis gli avvocati) a specializzarsi in tale branca, dando vita alla nuova figura dell’“esperto di diritto alimentare”. Ma di cosa si occupa, nello specifico, questo esperto?

L’esperto di diritto alimentare: un professionista sempre più richiesto

L’Italia è nota per essere un Paese dalla legislazione abbondante che, spesso, causa problemi di eccessiva burocratizzazione o difficoltà di interpretazione. Se a ciò si aggiungono le norme imposte dall’Unione Europea per un operatore non esperto di diritto può diventare faticoso orientarsi in questo ambito. Inoltre la vastità della materia può facilitare violazioni e frodi.

Per tutte queste ragioni è nata l’esigenza di figure sempre più specializzate in diritto alimentare che supporta aziende e professionisti che lavorano in ambito enogastronomico. Gli ambiti di attività di tale professionista sono diversi:

  • classificazione dei prodotti alimentari
  • individuazione e gestione dei loro caratteri distintivi
  • applicazione delle regole dei mercati alimentari nazionali e internazionali
  • tutela della proprietà intellettuale (marchi, brevetti..)
  • contraffazione
  • pubblicità ingannevole
  • attività di import/export
  • concorrenza sleale
  • Made in Italy
  • Etichettatura
  • fiscalità alimentare
  • adempimenti in materia di sicurezza dei lavoratori
  • tutela dell’ambiente correlata alla produzione
  • trasformazione e distribuzione di alimenti
  • regimi autorizzativi
  • regimi delle agevolazioni
  • pianificazione strategica delle politiche alimentari e agroalimentari
  • E-commerce e privacy.
Print Friendly, PDF & Email

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

GdG Channel

Categorie

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità