News

I giovani talenti raccontano il paesaggio del vino

Città del Vino ha presentato il resoconto del suo progetto sostenuto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri

Il paesaggio del vino: i giovani talenti lo raccontano così
Il progetto ha coinvolto gli studenti di 5 regioni italiane (Foto © GdG).

Si è tenuta lunedì 30 settembre a Roma la presentazione dei risultati del progetto Sostegno ai Giovani Talenti, ideato dall’Associazione Nazionale Città del Vino e finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

L’iniziativa, partita nell’ottobre del 2017, si è posta l’obiettivo di promuovere la creatività giovanile, attraverso attività didattiche volte alla valorizzazione del paesaggio naturale e costruito nel suo valore culturale e sociale.

Il progetto ha coinvolto numerosi studenti di scuole medie e superiori di cinque regioni italiane: Piemonte, Toscana, Lazio, Sicilia e Calabria. Il focus del lavoro è stato quello di arrivare, attraverso gli sviluppi dei nuovi modelli di comunicazione, a un avvicinamento consapevole da parte dei giovani al mondo del vino.

Il paesaggio del vino: i giovani talenti lo raccontano così

Creatività e talento sono stati il punto di partenza di lavori interessanti e ricchi di spunti narrativi che si sono espressi attraverso fotografia, video, storytelling e graphic novel  che hanno dimostrato quanto i giovani abbiano fatto propri i valori di cui il paesaggio è intriso e quanto abbiano preso consapevolezza della necessità di trasmetterli a un pubblico sempre più vasto.

Esperti Junior e Senior hanno collaborato e coadiuvato le attività, guidando gli studenti con la loro esperienza. In Piemonte il lavoro si è concentrato sulla magia dello storytelling e sull’importanza di una narrazione accurata mentre, in Calabria, la ricerca ha riguardato il rapporto tra paesaggio produttivo e paesaggio costruito e si è realizzato in un progetto fotografico.

In Sicilia è stato realizzato Rhapsodia, un cortometraggio girato sull’Etna avente alla base l’idea del paesaggio come un viaggio sensoriale ed emotivo volto alla scoperta del rapporto che questo ha con il vino. La Toscana ha visto i giovani studenti alle prese con la video-documentazione e, attraverso lo smartphone, hanno provato as esprimere le peculiarità enologiche dei territori.

Il Lazio si è impegnato nella realizzazione di una graphic novel, creando un fumetto 3D dal titolo “Lo Gnomo delle Vigne” (Foto a destra), presentato all’ultimo Vinitaly e che intende promuovere l’accoglienza in cantina di famiglie con bambini.

A concludere la presentazione è stato Floriano Zambon, Presidente dell’Associazione Città del Vino che si è detto soddisfatto del lavoro svolto dai giovani studenti e dall’obiettivo raggiunto dall’Associazione.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter
Miriam De Vita

Miriam De Vita

Giornalista e sommelier, amo ascoltare nel vino ogni suo racconto. Nel mio percorso di studi, la filologia mi ha insegnato che dietro ogni cosa vi sono nascosti mondi spesso inesplorati. Questo è ciò che cerco nelle esperienze enogastronomiche e, per questo, vivo la scrittura come valore e strumento di ricerca. Del bello e del... buono.

© Riproduzione vietata
Scritto il: martedì, 1 20 Ottobre19

GdG Channel

Categorie

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità