Emilia-Romagna News

Nasce il Fortana Bio delle Sabbie del Bosco Eliceo

Al Vinitaly 2016 è stata annunciata la nascita del Fortana Bio, frutto di un accordo tra Tenuta Garusola- Coop. G. Bellini e Mattarella Vini.

Fortana-Bio-Sabbie-Bosco-EliceoNella giornata di lunedì 14 aprile, al Vinitaly 2016 di Verona, si è tenuta una conferenza stampa-degustazione per la presentazione del Fortana-bio delle Sabbie del Bosco Eliceo, organizzato dal Consorzio Tutela Vini DOC Bosco Eliceo, Tenuta Garusola e Mattarelli Vini.

Il territorio che ospita questi vitigni è caratterizzato da elementi di specificità che lo rendono unico nel suo genere grazie alla commistione tra ambiente umido, nebbie, aria e terreno salmastre che conferiscono ai quattro vini D.O.C. del Bosco Eliceo un profumo e un sapore affascinanti e perfettamente distinguibili.

Grazie ad un accordo tra Tenuta Garusola- Coop. G. Bellini e Mattarelli Vini, nel 2018, sarà disponibile sul mercato, in 100mila bottiglie, un Fortana-bio delle Sabbie del Bosco Eliceo per la cui produzione sono stati già predisposti 120 ettari di vigneti appositamente convertiti – appartenenti alla Tenuta Garusola – in cui la cooperativa Giulio Bellini di Filo d’Argenta rafforzerà la sua posizione di leadership nel settore del biologico.

Presso le Cantine Mattarelli di Vigarano Mainarda, invece, è stato aperto un nuovo stabilimento con una capacità di stoccaggio di 5000 ettolitri e una linea di imbottigliamento da 2500 bottiglie all’ora. Forti dell’ottenimento delle certificazioni ISO 9001 e 22000, si miglioreranno ulteriormente anche le tecniche di produzione e la qualità dei vini.

Al convegno erano presenti, tra gli altri, Sante Baldini e Emanuele Mattarelli rispettivamente presidente della Cooperativa Agroalimentare “Giulio Bellini” e amministratore della Mattarelli Vini i quali hanno comunicato alla stampa di aver rafforzato la collaborazione tra le due aziende divulgando la notizia che hanno deciso di creare una sinergia anche per la produzione del Fortana-Bio che abbia un marchio unico attuando un progetto di filiera. “Il nuovo vino biologico sarà tracciabile e garantito dal vigneto alla bottiglia” hanno sostenuto.

Gene-Gnocchi-Vinitaly-2016
Gene Gnocchi al Vinitaly 2016.

Nonostante il progetto sia partito dal Fortana, che dei vini Doc del Bosco Eliceo è il più rappresentativo, i due esponenti non hanno escluso che l’iniziativa sarà estesa a tutte le altre produzioni vinicole nel Delta del Po ferrarese.

A rendere piacevole l’evento c’è stato l’intervento di Gene Gnocchi, protagonista di un siparietto comico in cui ha scherzato sulla sua nota predilezione sul Lambrusco in contrasto con i vini oggetto della presentazione.

Print Friendly, PDF & Email
Tags

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter
Enzo Radunanza

Enzo Radunanza

Giornalista e digital media marketer, mi occupo di enogastronomia dal 2010. Nel 2019 sono stato nominato "Ambasciatore dei vini dell’Emilia Romagna" per la mia costante attività divulgativa. Inoltre, sono addetto stampa freelance e content manager per varie realtà. Per tutti sono anche "Il Cronista d'assaggio".

© Riproduzione vietata
Scritto il: martedì, 12 Aprile 2016

GdG Channel

Categorie

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità