News

Regali di Natale “fai da te” tutti da gustare

Con le feste ritorna il pensiero di cosa regalare a parenti ed amici. Ecco qualche idee di Regali di Natale “fai da te” tutti da gustare. Originali, personalizzabili, comunicano attenzione e, soprattutto, costano poco.

A Natale manca davvero poco, il countdown è cominciato inesorabilmente, l’ansia dei regali attanaglia molti ma non perdete la calma. Avete poco tempo? Non volete spendere molto? L’ideale sarebbe un regalo simile per amici, colleghi, parenti?

Ecco alcune pratiche idee da realizzare in casa con pochi ingredienti e oggetti e, ovviamente, con costi limitati. Parliamo di cibo o “food“, come si dice oggi.

Regali-di-Natale-fai-da-te-tutti-da-gustare

I preparati: un’idea per regali di Natale da gustare

Una prima proposta potrebbe essere quella dei “preparati“, un’idea che piace sempre e che serve a realizzare muffin, biscotti o cioccolata calda.

Scegliete una ricetta, possibilmente collaudata, scrivete un elenco degli ingredienti da acquistare, distinguendo tra quelli umidi (latte, panna, burro e uova) e quelli secchi (cioccolato, farina, zucchero, lievito, cacao, amaretti e così via). Decidete anche come presentare il vostro pensiero. Molto carina è l’idea del classico barattolo di vetro privo di etichette, al cui interno si possono alternare i colori degli ingredienti secchi per rendere bello l’effetto visivo; ad esempio cominciate con lo zucchero, poi aggiungete il cacao, la farina, le gocce di cioccolato in modo tale che si vedano bene tutti i vari componenti.

Se scegliete un preparato per cioccolata calda potete utilizzare anche un sacchettino di plastica trasparente; in questo caso sarebbe carino attaccare sopra un’etichetta da voi disegnata o acquistata in cui elencate gli ingredienti.

In entrambi i casi, che si tratti del barattolo o dei sacchettini, ricordatevi di scrivere cosa contiene il regalo e quali ingredienti aggiungere (parliamo di quelli umidi). Se volete essere ancora più accurati, potete anche unire una ricetta. Da un’idea di base come quella che vi ho illustrato potete sbizzarrirvi. Per la cioccolata aggiungete spezie, cannella, pepe, cardamomo e noce moscata, per i biscotti cocco disitratato, scorzette d’arancia, frutta secca e molto altro.

Il segreto per un regalo di successo è pensare al suo destinatario, personalizzando il barattolo o il sacchetto in base ai suoi gusti.

Creme, marmellate e composte: regali da preparare in anticipo

Altre idee carine e molto pratiche per i prossimi regali di Natale sono le creme, le marmellate e le composte. Queste prelibatezze sono perfette per i ritardatari, per chi arriva al 24 dicembre trafelato. Infatti, si possono preparare per tempo e, nel caso di marmellate e composte, anche mesi prima.

Alcuni esempi di creme le cui ricette trovate senza problemi online: il lemon curd, una crema al limone di origine anglosassone, la classica crema al cioccolato, simil Nutella per intenderci, semplice o alle nocciole; una crema di cioccolato bianco e lavanda o aromatizzata al gelsomino, alla camomilla, al bergamotto; il caramello salato, una vera delizia.

Se fra i vostri amici ci sono amanti del formaggio la marmellata di cipolle rosse è senz’altro un pensiero gradito, alla zucca o la mostarda, tutte idee che potete mettere in pratica settimane prima sigillando bene i vostri barattoli.

Forse non abbiamo mai pensato alla frutta secca, in primis al classico croccante, pratico per chi con poco lavoro vuole realizzare più regalini. Ne preparate una teglia e poi la dividete in tanti quadrotti o rettangoli; altra idea sono le mandorle o nocciole pralinate, un concentrato di dolcezza (e calorie…ma è Natale) veramente semplice da preparare.

Non dimentichiamo la frutta, le gelatine, le scorzette di arancia candite o glassate al cioccolato, le mele essicate e disidratate, un mix di cocco, le albicocche e le banane, tutto essicato e buono per la colazione con i corn flakes o nello yogurt.

Sughi, verdure sott’olio ed erbe aromatiche: dall’orto al barattolo

Per gli amanti del salato, un regalo prezioso e solitamente ben gradito è il pesto, classico al basilico o rosso con i pomodori secchi; se volete essere originali, realizzatelo anche con altra verdure: rucola, zucchine, broccoli, fagiolini e peperoni.

Una soluzione rapida ed economica è la verdura sott’olio. Chi ha l’orto e può raccoglierne grandi quantità si può avvantaggiare confezionando i barattoli nei mesi precedenti ma anche gli altri non si scoraggino: basta andare al mercato e comprare peperoni, melanzane, cipolle, zucchine, aglio e carote. Tornati a casa, sono sufficienti un pò di pazienza, un buon olio di oliva ed erbe aromatiche.

Salvia, rosmarino, basilico, prezzemolo, timo, maggiorana. Combinate in base ai propri gusti o a quelli degli amici, le erbe aromatiche possono essere trasformate in un battuto raccolto in un sacchettino-regalo e che sarà utilizziato per insaporire grigliate, un arrosto o per delle bruschette.

Sempre in tema di verdure ed erbe aromatiche possiamo pensare al “Dado home made“; potrebbe sembrare un regalo esteticamente non appariscente ma i vostri amici vi saranno riconoscenti perchè si tratta di un preparato genuino e privo di conservanti come quelli che si trovano in commercio.

La confezione dei nostri regali di Natale “home made”

Il contenuto è fondamentale ma in un regalo home made è altrettanto importante il pacchetto. Giocate con la fantasia: barattoli, sacchetti, scatoline, nastri, bottoni, spago. Guardatevi intorno e sicuramente in casa ci saranno oggetti che potete utilizzare per abbellire e personalizzare i vostri pensierini natalizi.

Si può proporre qualche suggerimento. Con le stringhe delle scarpe chiudete un sacchettino, una tovaglia o un lenzuolo che non utilizzate più possono diventare un copri barattolo, con della carta crespa potete creare dei fiori da applicare alla confezione. Se  avete la fortuna di abitare vicino a un bosco o vi capita di andare in montagna raccogliete delle pigne o del muschio.

Per i più fantasiosi e portati per i lavori manuali, realizzate angioletti natalizi con la stoffa e il fil di ferro, un Babbo Natale con una pallina da ping pong (il viso), del cotone per la barba, un pezzo di stoffa o cartoncino per il cappello, con un pennarello fategli occhi naso e bocca.

Le idee sono infinite, date spazio alla creatività sia nel realizzare il vostro pensiero sia nel creare una ricetta semplice, d’effetto e soprattutto buona.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

Elisabetta Lecchini

Elisabetta Lecchini

La viaggiatrice famelica - Curiosa per natura, mi piace tutto quanto ruota attorno all’argomento cibo, che si tratti di coltivare un orto, sapere da dove proviene un riso o come si tempera il cioccolato. Vivo a Milano ma preferisco stare in mezzo alla natura; tra le mie passioni ci sono la cucina, il cioccolato, i libri, la scrittura, i viaggi e il mio blog di enogastronomia "Lilli nel paese delle stoviglie".

GdG Channel

Categorie

Pubblicità

Pubblicità