Prodotti

La pasta, simbolo indiscusso dell’identità culturale italiana

Che sia integrale o con farina di grano duro, la pasta accomuna tutte le cucine regionali italiane. Ma qual è la differenza tra le due tipologie?

Pasta integrale e di grano duro: quali sono le differenze

Difficile non amarla e non apprezzarne il gusto e la possibilità di cucinarla in tanti modi diversi. La pasta è una protagonista indiscussa delle tavole italiane, tanto di quelle quotidiane in famiglia che delle grandi occasioni, perchè le ricette in cui può essere proposta sono tantissime.

Per la nostra tradizione, inoltre, questo antico alimento è anche un fattore di unione e condivisione, rappresenta il filo conduttore delle cucine regionali, ognuna con i propri condimenti e modalità di preparazione.

Sotto il profilo dei formati, le tipologie di pasta sono tante e cambiano a seconda della superficie, del formato, della lunghezza e degli ingredienti che si possono aggiungere all’impasto, consentendo di rispondere a specifici gusti personali ma anche di rendere maggiore “giustizia” ad una determinata ricetta.

Ingrediente-base di molteplici piatti della cucina italiana è la pasta di grano duro, che può essere di semola di grano duro lavorata o di semola di grano duro integrale. Scopriamone le differenze.

Pasta integrale e pasta di grano duro: quali sono le differenze?

La pasta integrale è buona e salutare, oltre ad essere indicata per chi segue una dieta ipocalorica, grazie all’alto contenuto di fibre e sostanze nutrienti. Ciò spiega perchè questo prodotto, ottenuto da un impasto di semola integrale di grano duro e acqua, sia sempre più presente sulle tavole degli italiani che non vogliono rinunciare ai benefici e al gusto della dieta mediterranea. Tanti sono, infatti, i piatti realizzabili con la pasta integrale, dai più semplici e “classici” a quelli più elaborati.

Ma qual è la differenza tra pasta integrale e pasta di grano duro? Risiede essenzialmente nella modalità di lavorazione, in quanto nella prima tipologia la semola integrale non viene è sottoposta ai processi di raffinazione adoperati per l’ottenimento della farina bianca. Ciò fa in modo che nella farina integrale siano presenti tutte le componenti del chicco, che viene macinato insieme al rivestimento esterno.

A livello calorico, invece, le due tipologie di pasta sono quasi equivalenti: 100 grammi di pasta integrale contengono circa 330 Kcal, a fronte delle 353 Kcal presenti nella pasta bianca.

Le tagliatelle, uno dei formati più conosciuti e graditi

Tra le tipologie di pasta le tagliatelle sono quelle che ottengono sempre un gran successo. Tipiche dell’Emilia Romagna, sono ormai consumate in tutta Italia e disponibili in più “declinazioni” in base alle dimensioni e allo spessore.

Dalla forma lunga e piatta, presentano una consistenza relativamente ruvida rispetto ad altri formati in modo da trattenere il condimento, da quello più cremoso ad altri più leggeri. Le tagliatelle non deludono mai, sia quando vengono condite con i sughi di carne che con quelli di pesce e molluschi o con funghi e tartufo.

Esiste anche una versione delle tagliatelle senza uova, preparata solo con acqua e semola per venire incontro alle esigenze di persone intolleranti oppure vegane. .

La differenza tra tagliatelle integrali e tagliatelle di pasta di grano duro? Presto detto: la preparazione delle prime, con farina di semola di grano duro integrale e macinata a pietra, invece che con farina di semola rimacinata di grano duro o farina 00, propria, invece, delle seconde.

Il buon sapore delle tagliatelle integrali, esattamente come quelle di grano duro, le rende ottime con qualsiasi condimento, dal tradizionale sugo di pomodoro al più ricercato speck e taleggio, solo per fare un paio di esempi.

image_pdfimage_print
© Riproduzione vietata

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

Redazione

La redazione de La Gazzetta del Gusto è composta da professionisti della comunicazione, blogger, esperti di nutrizione e di cucina. Ognuno apporta un contribuito unico grazie a personalità ed esperienze eterogenee.

GdG Channel

Categorie

Pubblicità


Pubblicità

I nostri partner