Trentino-Alto Adige Prodotti

Staion del birrificio BioNoc’: la birra da bere quando fa caldo

Leggera, dissetante e molto gustosa. Un lodevole esempio di artigianalità e sostenibilità sulle Dolomiti

Staion del birrificio BioNoc’
Il birrificio BioNoc’ nasce nel 2012 a Mezzano di Primiero (Foto © Kevin Feragotto).

Il birrificio BioNoc’ è una realtà artigianale ai piedi delle maestose Pale di San Martino, nel piccolo borgo trentino di Mezzano di Primiero (TN). La sua storia inizia nel 2012 quando Fabio e Nicola, due amici uniti dalla passione brassicola, decidono di trasformare le loro idee in realtà.

I primi esperimenti si svolgono all’interno di un vecchio garage, con un’attrezzatura minima e tanta curiosità ma negli anni i giovani imprenditori perfezionano la propria tecnica al punto da essere considerati tra i migliori birrifici d’Italia.

Birrificio BioNoc’: qualità e rispetto per la natura in 4 categorie di birre

Grande cura e attenzione vengono riservate dal birrificio BioNoc’ alla selezione delle materie prime e alla loro successiva lavorazione; le birre non sono né filtrate né pastorizzate, così da preservarne le proprietà organolettiche.

Dal punto di vista produttivo, l’intero ciclo è particolarmente sensibile al tema della salvaguardia ambientale: lo stabilimento è alimentato solo ed esclusivamente da energia proveniente da fonti rinnovabili.

Oggi la gamma BioNoc’ comprende circa 25 birre di stile diverso, suddivise in 4 categorie: “Le Birre di Sempre”, “Le Birre Stagionali”, “Le Birre della Terra” e “Le Birre Acide”.

La degustazione della birra Staion di BioNoc’

Degustazione della Staion di BioNoc’
Il colore oro antico della Staion (Foto © Kevin Feragotto). 

Il caldo estivo ci ha spinti a provare la Staion, una saison in perfetto stile belga. Una birra rustica, da “fattoria”, nata per dissetare i contadini che rientravano al tramonto dopo ore e ore di lavoro nei campi.

La versione BioNoc’, contempla l’utilizzo di un mix di spezie in cui spiccano il coriandolo e la buccia d’arancia mentre, come malti, viene impiegato il Pilsner, con un piccolo taglio di malto di frumento.

Il colore è oro antico, leggermente velato; la schiuma è compatta e persistente. Al naso arrivano sentori di frutta a pasta gialla, miele, fieno e cereali; una birra che profuma di campo, di fiori e di antichi valori.

Al palato è secca e speziata con caratteristiche note luppolate sul finale; la carbonazione è vivace e il corpo è medio. La buona acidità, la rende una birra adatta a primi piatti estivi, come le insalate di pasta o di riso; sorprendente l’abbinamento con i funghi.

Birrificio Bionoc’
Località Giare 45 – Mezzano di Primiero (Trento)
Sito webFacebookIstagram

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter
Kevin Feragotto

Kevin Feragotto

24 anni, originario di Artegna (UD). Dottore con lode in Produzioni e Tecnologie Animali. Master in Gestione d’Impresa - Food&Wine presso la Bologna Business School (BBS). Specializzato in marketing dell’industria alimentare. Noto come foodblogger e critico culinario. Promotore di iniziative a sostegno dei piccoli produttori e delle eccellenze territoriali.

© Riproduzione vietata
Scritto il: venerdì, 16 Agosto 2019

GdG Channel

Categorie

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità