TheBitterNote, la ricercata armonia dell’amaro analcolico nato in Italia

Pre o after dinner. Liscio o miscelato. Caldo, oppure on the rocks. Nelle sette note aromatiche di TheBitterNote, tutta l’intensità di un grande classico: l’amaro d’erbe italiano. In un’inedita versione analcolica.

TheBitterNote amaro di erbe: senza alcol e con 7 note aromatiche

TheBitterNote amaro di erbe: senza alcol e con 7 note aromatiche

L’amaro cominciò a diffondersi in Italia a partire dalla seconda metà dell’Ottocento. Caterina de’ Medici ne rimase particolarmente affascinata e favorì il suo ingresso all’interno di salotti e caffè. Oggi, sia gli amari che le grappe, rappresentano un trend in crescita e mirano a conquistare un pubblico sempre più ampio ed eterogeneo, rendendo obsoleta la convinzione secondo cui l’amaro sarebbe soltanto un “ammazza caffè”, ovvero un digestivo da consumare dopo un pasto abbondante. In poche parole, si riscopre il piacere dell’assaggio e si utilizza l’amaro come base per deliziosi cocktail dal fascino vintage.

TheBitterNote: zero alcol, 100% italiano

TheBitterNote è un amaro d’erbe italiano che non contiene alcol. È il frutto di anni di sperimentazioni, tra correzioni e ricorrezioni continue, fino all’ottenimento dell’armonia ricercata. Nasce dalla volontà di rendere accessibile l’amaro anche a chi sceglie un drink analcolico, senza scendere a compromessi olfattivi e gustativi.

Ha il sapore di un amaro-amaro. Un sapore corposo e avvolgente. È come quel nuovo sound che improvvisamente ti rapisce mentre balli: è così intenso e unico che subito ti arriva sottopelle, come se lo conoscessi da sempre.

TheBitterNote amaro di erbe: senza alcol e con 7 note aromaticheLe note aromatiche che compongono il concerto di sapori e sensazioni di TheBitterNote sono 7:

  1. Erbacea: carciofo, aloe e camomilla
  2. Amaricante: assenzio romano, genziana e legno di quassio
  3. Balsamica: liquirizia e angostura
  4. Agrumata: arancia amara
  5. Speziata: garofano, cannella e ginepro
  6. Dolce: camomilla e arancia dolce
  7. Fresca: menta e anice stellato.

I modi per gustarlo sono molteplici, basta lasciarsi andare, dando libero sfogo alla fantasia e all’interpretazione: liscio, on the rocks, come ingrediente per valorizzare alcuni cocktail oppure caldo in un punch.

Un amaro intrigante che non ha nulla da invidiare ai suoi simili alcolici, capace di conquistare anche i palati più esigenti.

TheBitterNote viene prodotto nello storico liquorificio Sipla Royal Drinks di Padova che, da oltre 90 anni, opera in questo settore e che ha potuto contare sulla preziosa collaborazione di Aristotelis Papadopulos, campione nel mondo della mixology.

TheBitterNote
Sito web

Print Friendly, PDF & Email

Autore /


Kevin Feragotto

Originario di Artegna (UD), ho una laurea con lode in Produzioni e tecnologie animali. Nonostante un passato da persona in sovrappeso sono riuscito a trasformare l’ossessione per il cibo in una passione. Alcuni anni fa, ho iniziato a condividere le mie ricette su Instagram e questo mi ha permesso di entrare in contatto con tante personme, aprendomi la strada a diverse collaborazioni. Sono Food digital marketer presso l'Albero Magico di Cassacco, erboristeria e negozio bio; frequento un master in Gestione d’Impresa - Food&Wine presso la Bologna Business School e porto avanti il progetto del blog "Il Cavolonero"(Instagram: @ilcavolonero).

© Riproduzione vietata
Scritto il: giovedì, 29 Novembre 2018

Ti potrebbero interessare: