Liquori e Cocktail

Mina vagante, il cocktail ispirato al film di Ferzan Ozpetek

La barlady Ilaria Bello ha ideato un drink dai sapori apparentemente inconciliabili ma che, nella loro miscelazione, trovano un equilibrio perfetto esattamente come accade ai personaggi di “Mine Vaganti

drink MINA VAGANTE di Ilaria Bello del Talea di Torvaianica Roma
Ilaria Bello del Talea di Torvaianica (Roma).

Mina vagante”, nella pellicola di Ferzan Ozpetek del 2010, è il soprannome dato al personaggio della nonna interpretato da Ilaria Occhini, recentemente scomparsa e a cui la barlady Ilaria Bello del Talea di Torvaianica (Roma) ha dedicato il drink.

«La mina vagante – si sente nel film – se n’è andata…le mine vaganti servono a portare il disordine, a prendere le cose e a metterle dove nessuno voleva farcele stare, a scombinare tutto….».

Cocktail Mina vagante, Ilaria Bello si ispira al film di Ozpetek

Mine vaganti racconta di delicati equilibri sociali e familiari, di rivelazioni e condizioni che uniscono o frantumano certezze e consuetudini. Questo drink vuole rappresentare proprio questo: uscire dal consueto, miscelando rum filippino Don Papa, gin britannico Fifty Pounds e Champagne Jacquart francese. Tutti prodotti apparentemente contrastanti come i protagonisti del film che, però, uniti insieme come nel ballo della scena finale, trovano un equilibrio e riescono a convivere, oltrepassando i luoghi comuni.

Il drink Mina vagante.
 
Dosi:
1 persona
Difficoltà:
Facile
Costo:
Basso
Tempo:

5 minuti

Tempo Cottura:
 
 
Forno:
Dosi:
1 persona
Difficoltà:
Facile
Costo:
Basso
Tempo:

5 minuti

Tempo Cottura:
Forno:
  • 4 cl rum Don Papa
  • 2 cl Fifty Pounds London Dry Gin
  • 1,5 cl lime
  • 2 cl purea di passion fruit Fabbri
  • 1,5 cl apricot brandy
  • 5 cl succo di ananas
  • Top di Champagne Jacquart

Bicchiere: calice di vino
Garnish: foglie di menta e orchidea

  1. Versare tutti gli ingredienti – tranne lo champagne – in uno shaker, agitare vigorosamente e versare il contenuto, compreso il ghiaccio, in un calice da vino
  2. Concludere con un top di Champagne Jacquart e decorare con foglie di menta e orchidea.
Print Friendly, PDF & Email

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

GdG Channel

Categorie

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità