Liquori e Cocktail

Liquore all’erba Luisa, un piacevole digestivo naturale

L’erba “Regina” ideale per il fine pasto: l’ammazzacaffé che profuma d’estate immancabile sulla vostra tavola.

Liquore digestivo all’erba Luisa o cedrina
Liquore digestivo all’erba Luisa o cedrina (Foto © Paola Alemanno).

Sono anni che a casa mia, nel mobile scuro delle conserve, non manca mai una scorta di liquore all’erba Luisa: ogni scusa è buona per farsi un bicchierino, soprattutto dopo i pasti più impegnativi. È di colore verde brillante, sembra quasi una pozione magica e non vedi l’ora di assaggiarlo. Assolutamente necessario in dispensa, un “must-have” che vi assicuro piacerà a tutti.

Qualche curiosità sull’erba Luisa

L’erba Luisa (Aloysia citriodora), che deve il suo nome all’omonima moglie del Re Carlo IV di Spagna, è una pianta originaria del Sud-America caratterizzata da foglioline a forma di lancia che profumano di agrumi. Comunemente chiamata anche “erba Luigia, limoncina o cedrina” ha l’aspetto di un arbusto perenne appartenente alla famiglia delle Verbenaceae.

Erba Luisa o cedrina-Luigia-limoncina
Foglie e fiori dell’erba Luisa detta anche Luigia, cedrina o limoncina.

Se il clima è mite l’erba Luisa può essere piantata direttamente nel terreno, dove può raggiungere fino ai due metri di altezza. Nelle regioni in cui il clima è meno favorevole, invece, deve essere coltivata in vaso e trasportata al chiuso durante l’inverno oppure, come faccio io, coperta da un telo quando la temperatura è molto bassa.

Ricetta del liquore all’erba Luisa o cedrina

L’erba Luisa ha mille risorse perché può essere utilizzata, oltre che per aiutare la digestione, anche per usi cosmetici o, essiccata, per profumare cassetti e armadi. È facilmente acquistabile nei classici mercati cittadini. In questo caso la impiegheremo per un gustosissimo liquore.

Ingredienti

  • 1 litro di alcol puro a 90°
  • 1,2 litri di acqua
  • 600 grammi di zucchero
  • un centinaio di foglie di erba Luisa

Preparazione

  1. Raccogliere le foglie di erba Luisa e lavarle sotto l’acqua. Asciugarle, tamponandole delicatamente con un canovaccio
  2. Mettere le foglie all’interno di un contenitore in infusione con l’alcol e lasciare macerare per 7/10 giorni, scuotendo il barattolo di tanto in tanto
  3. Trascorso questo periodo, portare ad ebollizione l’acqua con lo zucchero, poi spegnere il fuoco e lasciare raffreddare
  4. Filtrare l’alcol in modo da separarlo dalle foglie di cedrina che avranno rilasciato tutta la loro clorofilla, unirlo alla miscela di acqua e zucchero e mescolare
  5. Imbottigliare e conservare in luogo fresco e asciutto per almeno un mese prima della consumazione. Servire a temperatura ambiente.

Note e variazioni

Anche se preferisco non metterla per assaporare il gusto schietto dell’erba Luisa, la ricetta può essere modificata aggiungendo – insieme alle foglie durante la macerazione con l’alcol – la scorza di un limone non trattato, a seconda del vostro gradimento.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter
Paola Alemanno

Paola Alemanno

Supernova - Classe 1994, ho origini liguri ma sono nata e cresciuta ad Acqui Terme (AL). Il cibo per me rappresenta, da sempre, una grande passione: amo cucinare, ma altrettanto bere e mangiare! Sarà per la mia tradizione familiare che mi ha tramandato ricette e ricordi di ristorazione. Sono laureata in Scienze Politiche dell’Amministrazione e specializzata in Giornalismo Culturale.

© Riproduzione vietata
Scritto il: domenica, 8 Aprile 2018

GdG Channel

Categorie

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità