Liguria Ristoranti

Osteria U Papa, sapori d’antan nel cuore di Imperia

Nel cuore di Imperia, a pochi passi dal mare, l’Osteria u Papa custodisce una secolare tradizione gastronomica in cui i piatti proposti sono unici e mai banali, realizzati con materie prime a Km zero. Una dolcissima melodia dei sensi che conquista sia gli imperiesi che i forestieri.

Osteria u Papa, Imperia Oneglia, la recensione
L’ingresso dell’Osteria u Papa, ad Imperia.

Ad Imperia, ad un passo dal mare e nel cuore della magica Oneglia, da 120 anni un’osteria delizia i palati degli amanti della cucina tipica ligure: semplice, gustosa e autentica.

Da 19 anni, a gestire la leggendaria Osteria “U Papa” in piazza Andrea Doria 13, ci sono i fratelli Giampaolo e Cesare Scala, insieme al cugino Davide Ramella. Essi rappresentano la quarta generazione, che segue alla storica inaugurazione della famiglia Gallo.

I fratelli Scala sono di origini siciliane (il loro papà è nato nella splendida città di Modica), e lo chef Cesare dietro ai fornelli contamina sapientemente alcune delle ricette della tradizione ligure con sapori della cucina siciliana d’antan: il risultato è un trionfo di profumi e gusti indimenticabili ed armoniosi.

Intorno alla provenienza del soprannome affibbiato al capostipite dei Gallo, il Papa (“u Papa“, in dialetto ligure), ruotano tante leggende; certamente le specialità che uscivano dal forno dell’osteria (il medesimo ancora oggi) hanno reso felici molti commensali blasonati (un Papa?…) e non.

L’antico forno dell’Osteria U Papa

Un tempo, il prodigioso forno dell’Osteria U Papa seduceva gli astanti con un menù modesto ma decisamente gustoso: farinata croccante, preparata con ingredienti poveri come farina di ceci, acqua e olio extra vergine d’oliva, focaccia e pizza all’Andrea Doria, in dialetto locale Piscialandrea, così ribattezzata in onore dell’ammiraglio Andrea Doria, nato ad Oneglia e goloso della calda focaccia farcita con cipolla, salsa di pomodoro, acciughe e olive taggiasche (in verità a quei tempi il pomodoro non c’era ancora sulle nostre tavole, ma la pizza era buona comunque).

Osteria u Papa, Imperia Oneglia, la recensione
Un tramonto a Oneglia, Imperia.

L’Osteria U Papa com’è oggi

Ai giorni nostri, l’Osteria U Papa continua ad essere un punto di riferimento degli imperiesi ma anche dei “forestieri”. All’interno, ci accoglie una sola, piccola, sala con pochi coperti e con arredamento essenziale “da Osteria”, quadri alle pareti compresi. Ciò rende ancora più sacra ed intima la consumazione del pasto. All’esterno, nelle serate d’estate, attorno ai tavoli nel dehors dell’Osteria, il gusto delle pietanze si fonde col profumo di salsedine ed il risultato è una dolcissima melodia dei sensi.

L’atmosfera che si respira a U Papa è rilassante e il merito è da attribuire, sicuramente, allo stile riservato – prezioso e non comune di questi tempi – di Davide e Giampaolo, addetti al servizio ai tavoli.

Giampaolo, oltre ad occuparsi dei clienti, prepara ed inforna la farinata, servita solo di sera. Deliziosa e croccante, la sua farinata è nota non solo nell’imperiese ma, tra le 18.30 e le 21.00, c’è anche il via vai di chi preferisce la versione da asporto per gustarla a casa propria e di chi, invece, riesce ad accaparrarsi un posto libero a sedere in osteria.

Il menù du U Papa

Osteria u Papa, Imperia Oneglia, la recensione
Dall’alto: farinata, baccalà brandacujun e sardine al verde.

La carta è snocciolata a voce da Davide o Giampaolo; i piatti proposti non sono tantissimi ma unici e mai banali, realizzati utilizzando materie prime a Km zero. Il pesce azzurro fa da padrone così come il pescato del giorno: stoccafisso, baccalà – famosa la ricetta ligure del baccalà brandacujun – sardine, acciughe e sgombri fatti saltare in padella, mantecati o passati al forno, con verdure fresche di stagione.

Non mancano minestroni, vellutate di ortaggi, zuppe di legumi e ottimi abbinamenti tra legumi e pesce, consigliati dallo chef Cesare. Il tutto,  condito con ottimo olio extra vergine d’oliva ligure (banditi la frittura ed il burro). Immancabili le olive taggiasche ed il profumatissimo basilico. Da non perdere la Torta di mele all’olio extra-vergine d’oliva, una vera delizia!

La carta dei vini contempla i bianchi ed i rossi liguri: Pigato,Vermentino, Rossese ed Ormeasco.

Osteria U Papa
Piazza Andrea Doria n. 13, Imperia

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

Anna Beccaccini

Anna Beccaccini

Pasarla Bien - Giornalista nata nel Salento, dopo la maturità, mi sono trasferita al nord alla ricerca di esperienze che stimolassero la mia crescita intellettuale. Ho vissuto a Milano, Bologna e Torino dove mi sono stabilita per 30 anni. Ho studiato Economia aziendale, approfondito lo studio della lingua francese, una delle mie grandi passioni. Complice il grande amore per i vini di qualità, scrivo di cultura enogastronomica, di libri e cinema per varie riviste specializzate. Ho praticato danza afro per 15 anni, poi tango argentino, e da due anni, lo yoga che mi ha svelato nuovi orizzonti fino a convincermi a mollare tutto per trasferirmi ad Imperia dove posso godere della vista e dell'ascolto del mare, direttamente dalla finestra del mio studio.

GdG Channel

Categorie

Pubblicità

Pubblicità