Ristoranti Veneto

Pasta Mama a Verona, una bella sorpresa a Borgo Trento

Nel ristorante e pizzeria di via Mameli , la pizza napoletana di Ivo Marchese e la cucina dello chef Stefano Dalla Valentina soddisfano con sapori mediterranei di terra e di mare, con una buona tecnica e un equilibrio tra fantasia e sincerità al palato

Pasta Mama a Verona: la cucina di Stefano Dalla Giovanna
L’interno del Pasta Mama, in via Mameli, 63 (Foto © Pasta Mama).

Verona è una delle città più romantiche d’Italia, resa celebre da Shakespeare con la storia di Giulietta e Romeo ma amatissima anche per essere un concentrato di arte e fascino. Passeggiando per il centro storico, tra piazze e vicoli silenziosi, si respira il fascino dell’antica storia romana di cui si possono ancora ammirare tante espressioni architettoniche ben conservate.

Pasta Mama a Verona: ristorante e pizzeria in Borgo Trento

Attraversando Ponte della Vittoria, si arriva a Borgo Trento un quartiere residenziale verde e con tanti bar, locali e ristoranti dove è piacevole intrattenersi e mangiare qualcosa in compagnia, tanto a pranzo che a cena. Proprio in questa zona e precisamente nella vivace via Mameli 63 c’è Pasta Mama, un ristorante e pizzeria che ha fatto della semplicità e del garbo nel servizio gli elementi che attirano e mettono e proprio agio, per poi conquistare con buone pizze, panini gourmet e una cucina italiana di qualità.

Interni del Pasta Mama a Verona
Il locale si trova nel quartiere Borgo Trento (Foto © Pasta Mama).

L’innata ospitalità partenopea dei proprietari ha trovato un ottimo punto di incontro con la professionalità di due giovani veneti addetti alla pizzeria e alla cucina, rispettivamente il Mastro pizzaiolo Ivo Marchese e lo chef Stefano Dalla Valentina, meritevoli di aver unito la tradizione veneta con quella del Sud-Italia da cui provengono molti ingredienti, dal pesce fresco alla carne fino ai latticini e agli ortaggi.

La pizza di Ivo Marchese

La pizza del Pasta Mama ci porta in Campania, per la tipicità dell’impasto alto e invitante e per le farciture con tipicità di quella regione utilizzate anche in cucina.

Fior di latte e Provola di Agerola, Mozzarella di bufala, Salame Napoli, Pomodorini del Piennolo del Vesuvio, Pomodoro San Marzano, Olive di Gaeta, solo per ricordarne alcuni, ma anche eccellenze di altre regioni come i Capperi di Pantelleria, le Alici del Cantabrico, il Prosciutto crudo di Parma, la polenta o i funghi porcini e champignon freschi.

Pizza napoletana Pasta Mama a Verona
La pizza con cornicione ripieno di Ivo Marchese (Foto © Pasta Mama).

Il rigore di Ivo Marchese si esprime sia nella fase preparatoria che nel successivo condimento; l’impasto giornaliero è sottoposto a una lievitazione di 72 ore per ottenere una trama soffice e alveolata che ci riporta nel cuore della città borbonica. Nel menù, non mancano il calzone, proposto anche fritto, e la pizza con il cornicione ripieno.

Carta delle pizze Pasta Mama a Verona
Altre pizze presenti nella carta del Pasta Mama (Foto © Pasta Mama).

La cucina di Stefano Dalla Valentina al Pasta Mama

Se gli spazi interni del Pasta Mama sono quelli di un ristorante informale, perfetto anche per un panino o per una pizza, la cucina è il plus e una delle sorprese di questo progetto. Una proposta davvero di livello, ma accessibile, che unisce alla freschezza delle materie prime la tecnica e la fantasia in cucina dello chef Stefano Dalla Valentina.

Arrivato da circa due mesi, Stefano ha portato una ventata nuova al ristorante riformulando la carta senza tradire l’anima campana e utilizzando un estro personale che mescola intelligentemente prodotti tipici veneti e mediterranei.

Trent’anni, di cui quasi la metà trascorsi tra pentole e fornelli, lo chef del Pasta Mama conferma una visione della cucina molto chiara, incentrata su una semplicità che rifugge la banalità e su una ricercatezza ben dosata per evitare di perdere il contatto con la buona tradizione italiana.

La cucina di Stefano Dalla Valentina è semplice ma non banale (Foto © Pasta Mama).

Nonostante la giovane età, vanta già una lunga esperienza nelle cucine di ristoranti italiani e internazionali ma anche come imprenditore avendo gestito tre locali propri. La voglia di approfondire e studiare è una costante della sua personalità, esattamente come l’appassionata determinazione nel lavoro. La nuova avventura veronese è stata accettata come un’ulteriore sfida, dopo un periodo di riposo dovuto a un intervento medico, e da quanto abbiamo riscontrato ha tutte le carte in regola per raggiungere il traguardo.

Un menù bello e succulento

I piatti di Stefano Dalla Valentina colpiscono per l’impatto visivo e invitano all’assaggio per la luminosa composizione cromatica, per la sapienza degli abbinamenti e la generosità delle porzioni.

Carne e pesce, acquistati da piccoli produttori di fiducia sia locali che campani, sono cotti alla perfezione e si sposano con verdure di stagione e spezie ma anche con salse preparate in casa che conferiscono aromaticità e ulteriore succulenza.

L’esperienza al Ristorante Pizzeria Pasta Mama

Che si tratti di primi piatti, di secondi di carne o di pesce o dei suoi speciali “panini gourmet”, lo stile di Dalla Valentina è sempre rassicurante e non pretenzioso. Lo abbiamo riscontrato nei convincenti “Gnocchi al tonno sashimi”, una rivisitazione della puttanesca evocata con i pomodorini dry, olive e capperi, oppure nel “Polpo con scarola, olive di Gaeta, pinoli, uva sultanina e salsa allo zafferano”.

Veneto e Campania, terra e mare si incontrano spesso in questa carrellata di bontà in cui nessun sapore prevale ma concorre al raggiungimento del risultato finale. Ne sono esempi interessanti il “Tonno fritto alla milanese con pomodorini, rucola selvatica e mayo alla senape” o il “Baccalà con verdure di stagione oppure le sarde gratinate con cipolla in saor e polenta fritta”.

Gnocchi al tonno sashimi e Polpo con scarola (Foto © Pasta Mama).
Tonno fritto alla milanese e baccalà con verdure di stagione (Foto © Pasta Mama).

L’esigenza di frequente rinnovamento si esprime anche in un menù che cambia con le stagioni. Ecco che, allora, in questo periodo il tartufo assume il ruolo di ospite d’onore. Lo ritroviamo nel “Tuorlo d’uovo su crema di Parmigiano, scaglie di tartufo e crostini fritti in olio evo”, nelle “Capesante su dressing di zafferano e clorofilla di prezzemolo” e nel “Controfiletto di manzo con spinaci, salsa allo zafferano, tartufo e clorofilla di prezzemolo” tutti piatti molto buoni.

Chi ama il cibo meno formale, di quello da mangiare con le mani per intendersi, il menu del Pasta Mama non delude. La svolta che Stefano Dalla Valentina ha dato ai panini, ripercorre la tendenza moderna di nobilitare questa portata al punto da farla uscire dal novero dello junk food.

Buonissimi i panini di carne ( abbiamo provato il soddisfacente “Burger di bufalo con salsa agrodolce Mama” accompagnato da patate vertigo) e di pesce. Quest’ultimo, il “Marino”, viene farcito con pesce spada o tonno sashimi o mazzancolle unitamente alle salse homemade, tutte profumatissime, sane e digeribili.

Tuorlo d’uovo su crema di parmigiano e Capesante su dressing allo zafferano (Foto © Pasta Mama).
Burger di bufalo con patate e il Controfiletto di manzo (Foto © Pasta Mama).

La tavola del Pasta Mama a Verona unisce l’Italia intera, è il piacere della buona cucina e dell’ospitalità familiare che si accompagna ad una professionalità originata dall’esperienza di chi sa fare ristorazione. Chi capita a Verona, ora ha un indirizzo in più!

Ristorante Pizzeria Pastamama
Via Goffredo Mameli 63 – Verona
Sito webFacebookInstagram

© Riproduzione vietata

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

Enzo Radunanza

Giornalista e addetto stampa, mi occupo di enogastronomia dal 2010. Nel 2019 sono stato nominato "Ambasciatore dei vini dell’Emilia Romagna" per la mia costante attività divulgativa. Inoltre, sono copywriter e digital media marketer per varie realtà. Per tutti sono anche "Il Cronista d'assaggio".

GdG Channel

Categorie

Pubblicità


Pubblicità